I cellulari tornano a volare

I cellulari tornano a volare

Air France avvia il servizio di telefonia mobile sui suoi aerei

di Roberto Colombo pubblicata il , alle 08:23 nel canale Telefonia
 

Il momento da tanti atteso e da altrettanti (se non di più) temuto è arrivato: i cellulari tornano sugli aerei. Come riporta The Unwired, Air France è la prima linea aerea a offrire, sui collegamenti internazionali, un servizio di telefonia mobile 2,5G (GSM/EDGE). Il sistema utilizzato è quello fornito da OnAir ed è disponibile su uno degli aeroplani Airbus A318 in forza alla flotta francese.

Al momento il servizio supporta l'invio di SMS e MMS, oltre alla push email. Nella seconda parte del periodo semestrale di prova verranno implementate anche le chiamate voce in entrata e uscita.

Il sistema funziona creando una microcella all'interno dell'aeroplano, alla quale si connettono i cellulari. La ridotta dimensione della cella e la vicinanza con i terminali assicurano da parte di questi ultimi un livello molto basso di emissioni elettromagnetiche, tenendo al riparo da possibili interferenze con gli strumenti di bordo.

I dati vengono trasmessi da un modem, via satellite, a terra. Il sistema, per ragioni di sicurezza, viene attivato solo al di sopra dei tremila metri di quota, solo a questa altezza sarà possibile riaccendere i cellulari.
 

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

39 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Cosimo24 Dicembre 2007, 09:24 #1
Chissà quanto ci faranno pagare per una chiamata in (Sky Roaming)...

Le compagnie aeree stanno diversificando semrpe di più i loro ingressi. E noi, sempre a pagare e pagare e pagare...
Nicola[3vil5]24 Dicembre 2007, 09:37 #2
se posso dire la mia travo ciò un po' disarmanete. Non viaggio molto in aereo ma molto in treno e devo dire che oramai la gente quando parla al telefonino crede di stare in un cavò, urla e sbraita come se non ci fosse nessuno nel raggio di centinaia di metri, rendendo partecipe l'intero vagone dei suoi problemi o week and selvaggi (vi giuro sento di tutto io). Ovviamente tutto a discapito per chi vuole recuperare qualche ora di sonno o studiare/lavorare duranete il tragitto.

Gia in aereo sulle lunghe tratte si è rincoglioniti dal rombo dei mototri, immaginate ora con i due passeggeri accanto a voi che si dimenano in con i loro telefonini.

e poi vogliono fare aerei sempre più confortevoli e rilassanti...
tarek24 Dicembre 2007, 10:32 #3
almeno cade la leggenda dei cellulari che fanno precipitare gli aerei...a me hanno fatto spegnere persino il lettore mp3 durante il decollo...bah...
pingalep24 Dicembre 2007, 10:58 #4
no guarda che non era una leggenda, e infatti qui creano una microcella per i cellulari, che sopra i 3000mt non vanno a cercare una cella terrestre emettendo campi radio di disturbo. pensa se su un aereo tutti e 250 i passeggeri avessero il cell, acceso.

per i lettori mp3 invece mi chiedo anche io cosa possano provocare...forse evitano isteria collettiva?
+Benito+24 Dicembre 2007, 11:30 #5
e cosa sarebbe il cavò? Un cavo con l'accento? :P
tarek24 Dicembre 2007, 11:51 #6
""no guarda che non era una leggenda, e infatti qui creano una microcella per i cellulari, che sopra i 3000mt non vanno a cercare una cella terrestre emettendo campi radio di disturbo. pensa se su un aereo tutti e 250 i passeggeri avessero il cell, acceso.""

sentiamo...cosa succederebbe?
la potenza di trasmissione e la stessa anche se si crea una cella sull'aereo..
è dimostrato che i cellulari non interferiscono nè sugli aerei nè negli ospedali. Sono fobie da nuova tecnologia..come i mal di testa da wi-fi.
Phantom II24 Dicembre 2007, 12:09 #7
Originariamente inviato da: Nicola[3vil5]
se posso dire la mia travo ciò un po' disarmanete. Non viaggio molto in aereo ma molto in treno e devo dire che oramai la gente quando parla al telefonino crede di stare in un cavò, urla e sbraita come se non ci fosse nessuno nel raggio di centinaia di metri, rendendo partecipe l'intero vagone dei suoi problemi o week and selvaggi (vi giuro sento di tutto io). Ovviamente tutto a discapito per chi vuole recuperare qualche ora di sonno o studiare/lavorare duranete il tragitto.

Gia in aereo sulle lunghe tratte si è rincoglioniti dal rombo dei mototri, immaginate ora con i due passeggeri accanto a voi che si dimenano in con i loro telefonini.

e poi vogliono fare aerei sempre più confortevoli e rilassanti...

Sui trasporti pubblici i cellulari andrebbero proibiti. La maggioranza delle persone li usa in maniera tale da trasformarli in strumenti per rompere i coglioni al prossimo.
vizzz24 Dicembre 2007, 12:18 #8
a me hanno lasciato utilizzare in volo un nintendo DS, anche alla mia vicina di posto...
certo...non ho osato sfidare la sorte giocando insieme a lei a nintendogs...
kalle7824 Dicembre 2007, 12:35 #9
Mi può stare bene.... Purchè rinchiudano i "telefonanti" in un'area a parte insonorizzata!!!
Dopo "fumatori" e "non fumatori", si arriverà ai "telefonatori" e "non telefonatori"......
Dovrebbero fare così anche su qualsiasi altro mezzo pubblico....
Icon24 Dicembre 2007, 12:47 #10
Originariamente inviato da: Phantom II
Sui trasporti pubblici i cellulari andrebbero proibiti.

E nelle scuole, nei ristoranti, nei cinema, a teatro, in chiesa, ecc. ecc.
Originariamente inviato da: Phantom II
La maggioranza delle persone li usa in maniera tale da trasformarli in strumenti per rompere i coglioni al prossimo.

Come non essere daccordo con te...
Originariamente inviato da: kalle78
Purchè rinchiudano i "telefonanti" in un'area a parte insonorizzata!!!

Dovremmo essere tutti noi, quando "telefonanti", a metterci in condizioni di non infastidire gli altri, soprattutto usando il tasto On/Off un po' più spesso e il cellulare un po' più a proposito...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^