Google Pixele 6a e Google Pixel Buds Pro sono già ufficiali in Italia! Ecco i prezzi

Google Pixele 6a e Google Pixel Buds Pro sono già ufficiali in Italia! Ecco i prezzi

Google ha già messo online sul proprio sito ufficiale del Google Store sia il nuovissimo Pixel 6a che gli auricolari Pixel Buds Pro. Lo smartphone arriverà entro l'estate mentre le cuffie saranno disponibili a breve. Ecco quanto costeranno in Italia i due prodotti dell'azienda di Mountain View.

di pubblicata il , alle 08:31 nel canale Telefonia
PixelGoogle
 

Un po' a sorpresa Google porta sin da subito anche in Italia il suo nuovissimo Pixel 6a e anche gli auricolari Pixel Buds Pro. I due prodotti presentati direttamente al Google I/O 2022 sono già presenti online sullo store dell'azienda di Mountain View e saranno disponibili a breve, i Pixel Buds Pro, e entro l'estate il Pixel 6a. Una notizia decisamente importante e interessante visto che in questo caso a dispetto dell'attesa dei Google Pixel 6 e 6 Pro, l'azienda ha deciso di proporre anche per il mercato italiano da subito questi due nuovi prodotti.

I prezzi? Molto interessanti e in linea con quelle che sono le specifiche tecniche. Da una parte avremo infatti il Google Pixel 6a che viene proposto agli utenti ad un prezzo di 459€ nella sola versione con 6GB di RAM e 128GB ma in tre diverse configurazioni di colore ossia quelle classiche Grigio antracite e Grigio chiaro ma anche la particolare Verde salvia. Per i Pixel Buds Pro invece il prezzo sarà di 219€ e gli utenti potranno scegliere tra i quattro diversi colori: Corallo, Grigio Fumo, Grigio antracite e Verde cedro.

Google Pixel 6a

Un device relativamente piccolo il Pixel 6a di Google ma con specifiche tecniche interessanti e soprattutto tutto il grandissimo software stock di Google con le feature che riguardano il comparto fotografico. Lo smartphone più economico della serie farà dunque il suo debutto in Italia entro l'estate e lo farà ad un prezzo ben inferiore ai 500€ permettendo sicuramente agli utenti italiani legati al marchio e non solo di poterlo acquistare. Le sue specifiche, lo abbiamo visto in questo nostro articolo, parlano di un prodotto assolutamente in linea con l'aspetto estetico dei due Pixel 6 e 6 Pro, ma con dimensioni più compatte oltre a specifiche meno potenti visto che si parla di un device di fascia media.

Google Pixel 6a possiede un display da 6.1" OLED, 20:9 di aspect ratio, e con un nuovo sensore di impronta sotto lo schermo che dovrebbe non far rimpiangere quello chiacchierato dei fratelli maggiori. È un display a 60 Hz, quindi niente refresh rate elevato, ma comunque uno schermo wide gamut. Il telefono ha una scocca in metallo, si potrà avere come detto in diverse colorazioni come Grigio antracite e Grigio chiaro ma anche la particolare Verde salvia. Oltretutto lo smartphone dispone di speaker stereo e di due microfoni, uno per la presa audio e una per la cancellazione del rumore.

Ci sono poi 6GB di RAM e 128 GB di storage non espandibili fisicamente che fanno da contorno a quello che è il vero e pulsante cuore del Pixel 6a ossia Google Tensor, lo stesso processore dei modelli più grandi. Avremo quindi doppio core Cortex X1 a 2.8 GHz e GPU Mali G78 e ricordiamo che lo produce Samsung a 5 nanometri, ed è un derivato dell’Exynos. La batteria sarà da 4400 mAh con ricarica a 18 watt, ricarica solo a filo tramite connessione type C e la promessa di un giorno di autonomia.

Il comparto fotografico non sarà ai livelli dei fratelli Pixel 6 e 6 Pro ma vede la presenza di una fotocamera principale dual pixel da 12 megapixel (Sony IMX363), la stessa del Pixel 4 per capirci. Il sensore Ultra Wide è sempre da 12 megapixel ma con sensore classico, niente dual pixel. La selfie camera è la stessa 8 megapixel usata sul Pixel 6 ossia la Sony IMX 355 a fuoco fisso. Quello che dovrebbe però fare la differenza è l'algoritmo che Google pone sul Pixel 6a e che abbiamo visto in azione sugli altri device della serie. Non mancheranno dunque tutte le funzioni di machine learning note, inclusa il magic eraser che permette di cancellare gli elementi indesiderati dalle fotografie.

Google Pixel 6a dunque verrà reso disponibile entro l'estate ad un prezzo di 459€ nelle colorazioni Grigio antracite, Grigio chiaro e Verde salvia.

Google Pixel Buds Pro

Ci sono anche loro ossia gli auricolari con ANC di Google. Si chiamano Google Pixel Buds Pro e appunto sono i primi auricolari con cancellazione del rumore dell'azienda di Mountain View. Mantengono chiaramente un design in linea con gli altri ma si arricchiscono di colore e funzionalità. I Pixel Bud Pro sono progettati per funzionare chiaramente al meglio con gli altri device dell'ecosistema di Google e con anche qualsiasi smartphone Android. Sono chiaramente pieni di intelligenza, un po' tutta quella che ci si aspetta da Google. 

La cancellazione attiva del rumore arriva su questi Google Pixel Buds Pro grazie all'utilizzo di un chip audio a 6 core personalizzato che esegue algoritmi sviluppati da Google, il tutto ottimizzato dal team di ingegneri di Google specializzati sull'audio. I Pixel Buds Pro utilizzano Silent Seal per adattarsi al padiglione auricolare, massimizzando la quantità di rumore che viene cancellato. E i sensori integrati misurano la pressione del condotto uditivo per assicurare all'utente di sentirsi a proprio agio anche durante lunghe sessioni di ascolto. Insomma si potrà dire addio a quella fastidiosa sensazione di orecchio tappato.

Pixel Buds Pro sono intelligenti e si adattano durante la giornata al proprio stile di vita dell'utente anticipando gli impegni o le routine. Non solo perché non si dovrà armeggiare con il menu del Bluetooth perché la cosiddetta connettività Multipoint permetterà ai Pixel Buds Pro di poter passare automaticamente tra gli ultimi due dispositivi Bluetooth connessi, inclusi laptop, tablet, TV e telefoni Android e iOS. Sull'autonomia sappiate che i nuovi auricolari di Google potranno gestire fino a 11 ore di riproduzione senza cancellazione del rumore, 7 ore di riproduzione con cancellazione del rumore e ancora 31 ore totali con la custodia di ricarica. Oltretutto sono certificati per una resistenza all'acqua IPX4 e la custodia è resistente all'acqua IPX2.

I Google Pixel Buds Pro dunque saranno disponibili a breve ad prezzo di 219€ e gli utenti potranno scegliere tra i quattro diversi colori: Corallo, Grigio Fumo, Grigio antracite e Verde cedro.

6 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
supertigrotto14 Maggio 2022, 11:11 #1
Vediamo come si comportano i buds pro rispetto alla concorrenza,a me piacerebbero degli auricolari che oltre alla qualità audio,hanno una ottima qualità di chiamata,magari quando vado in bici pure.
Con l'auricolare mono della plantronics ,mai avuto un piccolo problema
sniperspa14 Maggio 2022, 12:41 #2
Che schifo questa moda di mettere 128gb di memoria non espandibili

Poteva anche essere interessante ma non scenderò a questo compromesso
acerbo14 Maggio 2022, 17:25 #3
Originariamente inviato da: sniperspa
Che schifo questa moda di mettere 128gb di memoria non espandibili

Poteva anche essere interessante ma non scenderò a questo compromesso


Non ce l'hanno mai avuto lo slot per la sd card gli smartphone di google, ma di che moda parli? Ma poi che ce devi fà con piu' di 128gb?
Se hai lo scatto e il video compulsivo comprati una chiavetta o un disco usb e oggni tanto ci travasi i file dallo smartphone.
WhiteSnake66614 Maggio 2022, 22:50 #4
Niente memoria espandibile = SCAFFALE !!!
sniperspa15 Maggio 2022, 13:35 #5
Originariamente inviato da: acerbo
Non ce l'hanno mai avuto lo slot per la sd card gli smartphone di google, ma di che moda parli? Ma poi che ce devi fà con piu' di 128gb?


Lo so che Google e Apple non ce l'hanno mai avuto ma ora lo fanno anche tutti gli altri, almeno sui primi Pixel c'era Google Photos illimitato gratis ora manco quello se non sbaglio

Originariamente inviato da: acerbo
Se hai lo scatto e il video compulsivo comprati una chiavetta o un disco usb e oggni tanto ci travasi i file dallo smartphone.


Certo ma mi spieghi perchè con il mio attuale telefono del 2019 posso tenere 128+128gb (entrambe usate all'80-85%) mentre dovrei spendere 600-1000€ per un telefono nuovo e dovermi pure preoccupare di fare i travasi ogni 2 3 mesi per non riempire la memoria?

Oltretutto nella memoria interna ho più di 80GB occupati solo da applicazioni/cache/file temporanei e questo a tendere sarà sempre peggio visto i contenuti sono sempre più pesanti.

Ti sembra progresso questo?
A me sembra solo tentativo di spillare più di 1000€ alla gente per fargli comprare il taglio da 250/500gb

Spero l'attuale S10e tenga botta ancora a lungo perchè non ho intenzione di comprare nessuno degli smartphone attuali a queste condizioni
piv3z16 Maggio 2022, 10:15 #6
Originariamente inviato da: sniperspa
cut


Bravo tieni duro.

mi sa che finalmente posso pensionare il mio P20 Pro. Stavo giusto aspettando qualcosa un pelo più piccolo... aspetterò le recensioni su dxomark

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^