Google annuncia Android Wear, il sistema operativo per gli indossabili

Google annuncia Android Wear, il sistema operativo per gli indossabili

Google ha svelato il suo software operativo per indossabili. Android Wear si concretizzerà in una serie di smartwatch di Motorola ed LG, che hanno già annunciato i nuovi prodotti, ed altri

di Nino Grasso pubblicata il , alle 09:31 nel canale Telefonia
MotorolaLGAndroidGoogle
 

Google entra ufficialmente nel nascente mercato dei computer indossabili. La compagnia di Mountain View ha svelato una versione di Android adattata specificamente per la nuova nicchia di mercato. Il sistema è attualmente strutturato intorno al form factor degli smartwatch, ma l'obiettivo di Google è quello di rendere Android Wear un punto fermo nell'intero settore.

Android Wear

Il gigante di Mountain View ha pubblicato due video che mostrano l'interfaccia base del sistema operativo e, da quello che è possibile vedere, sembra un passo enorme in avanti rispetto ai prodotti rilasciati recentemente dai vari produttori. Motorola ed LG hanno già ufficializzato due smartwatch che faranno uso del nuovo software, e fra gli altri produttori che hanno aderito al programma troviamo Samsung, Asus, HTC, ma anche brand legati più alla moda che alla tecnologia, come Fossil.

Naturalmente, è stato curato in maniera particolare l'aspetto legato al fitness. Google sostiene che Android Wear sia in grado di visualizzare la velocità in tempo reale, la distanza e le informazioni sulla durata di una sessione di corsa, bici o camminata. Questo significa che una versione rivista di Google Maps sarà presente all'interno dello smartwatch, e sarà in grado di consigliare indicazioni stradali direttamente dal polso.

Un'altra caratteristica decisamente importante di Android Wear è Google Now. L'assistente vocale sarà in grado di inviare, come su smartphone e tablet, promemoria passivi in base alle località in cui ci troviamo e a quello che ci apprestiamo a compiere. Gli smartwatch saranno in grado, naturalmente, di collegarsi agli smartphone Android, in modo da visualizzare tutte le notifiche di questi ultimi sul display dell'orologio. Per quanto riguarda quest'ultimo, dal video (e dai prodotti Android Wear già presentati) è possibile notare come il sistema operativo sia compatibile anche con display circolari.

Per effettuare una ricerca vocale è sufficiente pronunciare le parole "Ok, Google", ormai segno distintivo dell'assistente vocale di Mountain View, nonché dei Glass e, probabilmente, di tutti i dispositivi indossabili che verranno rilasciati con il nuovo sistema operativo.

Android Wear è quello che ci si aspettava per un rilancio forte del settore degli indossabili? Al momento è meglio non affrettarsi a conclusioni, tuttavia il nuovo approccio garantito dall'implementazione capillare di Google Now sembra essere un enorme passo in avanti, assieme alla libertà sul design permessa dal nuovo sistema operativo. Google potrebbe spingere ancora più in avanti con un'integrazione fitta nei sistemi domotici, in modo da realizzare una propria visione di smart-home, come potrebbe fare intuire la recente acquisizione di Nest.

Android Wear potrebbe essere un forte argomento al prossimo Google I/O che si terrà il 25 e il 26 giugno e siamo sicuri che Google annuncerà altri dettagli interessanti sul nuovo progetto e sul futuro degli indossabili.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

7 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
dwfgerw19 Marzo 2014, 11:02 #1
bisogna vedere come saranno le personalizzazioni di asus, lg e varie.. sinceramente non indosserei mai un orologio Asus
Marko#8819 Marzo 2014, 11:11 #2
Almeno il motorola ha vagamente l'aspetto di un orologio. Detto questo, a me non interessano minimamente, sono di quelli che l'orologio è l'orologio e lo smartphone è lo smartphone. Non mi interessa nessuna fusione/integrazione
Radagast8219 Marzo 2014, 11:25 #3
a me invece il concetto interessa e anche molto. sono stato più volte a un passo dal comprare il pebble perchè ha le funzioni che ritengo "utili" (notare le virgolette) su uno smartwatch, e d'altra parte non ho mai preso in considerazione un gear o un sony perchè le funzionalità in più rispetto al pebble non mi interessavano.
Ora, con l'ingresso ufficiale di google nel settore degli indossabili, potrò finalmente rendermi conto delle potenzialità del sistema. Tra l'LG e il Motorola quello che più mi attira è indubbiamente il secondo, ma resta da capire:
1) durata della batteria: il pebble sotto questo aspetto è fenomenale, tranquillamente si fanno 3-4 giorni con punte anche di 7. Merito del display sicuramente, LG e Moto con display a colori come se la caveranno?
2) Prezzo: per il moto sarei disposto a pagare fino a 250-300€, non di più. Sono quasi sicuro che LG posizionerà il suo a una fascia di prezzo più bassa per favorirne la diffusione
3) localizzazione: sembra scontato ma non lo è. se android wear è sostanzialmente pensato per un utilizzo con la voce, mi aspetto che la famosa frase Ok Google funzioni anche in italia (cosa ad oggi non vera), altrimenti l'orologio perde il 90% delle funzionalità se usato qui.

vediamo, fatto sta che ho grandi aspettative per android wear in generale
aled197419 Marzo 2014, 12:07 #4
Originariamente inviato da: Marko#88
Almeno il motorola ha vagamente l'aspetto di un orologio. Detto questo, a me non interessano minimamente, sono di quelli che l'orologio è l'orologio e lo smartphone è lo smartphone. Non mi interessa nessuna fusione/integrazione


si sentiva fare questo tipo di discorsi anche all'uscita degli smartphone: il telefono è il telefono, non mi interessa l'integrazione di altre cose

oggi invece sembra che all'acquisto di uno smartphone la parte dedicata alla fonia sia l'ultima cosa che viene presa in considerazione

non dico che è il tuo caso, basta guardarsi in giro o leggere sui forum. Mi è bastata mia cognata a natale nello scegliere lo smart per se e suo figlio tanto per non andare troppo lontani "da casa"

a me l'idea di un orologio smart con una linea classica ed un quadrante simile alla controparte "non smart" quando non ci sono notifiche varie non mi spiacerebbe. Certo questo fossil della foto è brutto forte

ma tanto, credo di essere uno dei pochi che utilizza un cellulare con tasti fisici al posto di uno smartphone quindi non contribuirò alla loro diffusione

ciao ciao
calabar19 Marzo 2014, 20:30 #5
Questa svolta è decisamente interessante, anzichè lasciar fare ai vari produttori che fino ad oggi hanno adattato quel che c'era con risultati... beh, quel che sono, un sistema specificamente pensato per questo potrebbe effettivamente cambiare le carte in tavola.

Magari se aggiornano il gear a questo sistema, diventa un telefono più usabile e con una durata decente della batteria... chissà!
Marko#8820 Marzo 2014, 07:58 #6
Originariamente inviato da: aled1974
si sentiva fare questo tipo di discorsi anche all'uscita degli smartphone: il telefono è il telefono, non mi interessa l'integrazione di altre cose

oggi invece sembra che all'acquisto di uno smartphone la parte dedicata alla fonia sia l'ultima cosa che viene presa in considerazione

non dico che è il tuo caso, basta guardarsi in giro o leggere sui forum. Mi è bastata mia cognata a natale nello scegliere lo smart per se e suo figlio tanto per non andare troppo lontani "da casa"

a me l'idea di un orologio smart con una linea classica ed un quadrante simile alla controparte "non smart" quando non ci sono notifiche varie non mi spiacerebbe. Certo questo fossil della foto è brutto forte

ma tanto, credo di essere uno dei pochi che utilizza un cellulare con tasti fisici al posto di uno smartphone quindi non contribuirò alla loro diffusione

ciao ciao


Si beh, sicuramente è una frase già sentita.
Io però sono abituato a un paio di orologi automatici, non hanno proprio le batterie...già il solo pensiero di dover ricaricare anche l'orologio (oltre allo smartphone) mi fa venire l'orchite. E poi -mi rendo conto di poter essere definito idiota da alcuni- sono ancora amante degli orologi meccanici, del lavoro di precisione che ci sta dietro e del loro funzionamento.
Detto questo, uno smartwatch potrebbe fare comodo per sport ad esempio: faccio un giro in bici e quando sono a casa -se la batteria ha retto- posso riguardarmi tutto il percorso fatto, le pendenze, le altitudini, le velocità..e magari salvarlo per un'altra volta. Oppure per ascoltarci la musica quando si corre o si va in bici, invece che avere un lettore mp3 apposta o il cellulare si può usare questo che è "comodo".
Tutte la varie funzioni che si vedono nei video invece secondo me sono mezze scemenze: orari degli aerei, risultati sportivi, previsioni meteo...certo, fanno comodo. Ma richiedono connessione costante alla rete (quindi altro piano dati? Cellulare con hotsport wifi? entrambe pessime soluzioni imho), gps etc etc...boh.
Sono comunque abbastanza convinto che prenderanno piede, d'altra parte oggi credo che la maggioranza delle persone ha uno smartphone anche se l'utilizzo unico è whatsapp e feisbuc, cose che non richiedono obbligatoriamente uno smartphone
aled197420 Marzo 2014, 08:22 #7
Originariamente inviato da: Marko#88
Io però sono abituato a un paio di orologi automatici, non hanno proprio le batterie...


ti capisco, ne ho uno anche io, e considera che in tutto ho solo 2 orologi

Tutte la varie funzioni che si vedono nei video invece secondo me sono mezze scemenze: orari degli aerei, risultati sportivi, previsioni meteo...certo, fanno comodo. Ma richiedono connessione costante alla rete (quindi altro piano dati? Cellulare con hotsport wifi? entrambe pessime soluzioni imho), gps etc etc...boh.


riquoto, queste sono un po' come le funzioni dei vecchi orologi, ti ricordi quello che aveva l'agenda, quello che aveva i fusi orari mondiali etc?
Servono più per la pubblicità fine a se stessa che come reale funzione per l'utilizzatore medio

però per altri usi (personalizzabili da app) credo che non sia un'idea malvagia, specie ora che sta diventando importante anche il design esterno, tendente più al classico che a mattoncini post moderni

è da vedere come verrà gestito il display in funzione orologio, io spero che qualcuno tra i vari produttori si metta di impegno in questo senso creando un fondello artificiale gradevole alla vista e con non troppi fronzoli smart

ciao ciao


P.S.
ancora non conosco nessuno che possieda uno smartwatch, voi?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^