Facebook conferma LOL: in arrivo l'app di Zuckerberg per riagganciare i giovani

Facebook conferma LOL: in arrivo l'app di Zuckerberg per riagganciare i giovani

Zuckerberg non si è di certo arreso con i più giovani, e il prossimo tentativo per riottenere la loro fiducia sarà con LOL

di pubblicata il , alle 17:21 nel canale Telefonia
Facebook
 

Sembra una missione senza fine quella di Facebook per cercare di farsi piacere di nuovo ai giovani, e il prossimo tentativo sembra con LOL. Secondo quanto trapelato su TechCrunch LOL sarà un'app dall'uso semplice pensata per raccogliere tutti i "meme" e le GIF, ordinandoli in categorie diverse come "animali", "scherzi", o altro. Facebook ha già iniziato i test dell'app con circa centro utenti delle scuole superiori, ottenendo in anticipo il consenso dei genitori.


Clicca per ingrandire

LOL riprende per certi versi la tab "Discover" di Snapchat, e offrirà inoltre la possibilità di scorrere orizzontalmente fra una selezione di video scelta da un algoritmo proprio come avviene con le Stories di Instagram. Nella parte inferiore dei contenuti non mancheranno i tasti "Share" e la possibilità di aggiungere le Reazioni. Stando alle fonti LOL sembra essere studiata come alternativa di Facebook Watch, la tab contenente i video presente sul social network.

Ma LOL non sostituirà Facebook Watch, anche se non sappiamo ancora se sarà proposta come app stand-alone, quindi totalmente separata, o come sezione del social network. Al momento Facebook sta testando una prima versione dell'app e la reazione da parte di un pubblico selezionatissimo, per un'app che potrebbe non debuttare mai o che potrebbe benissimo mancare nei suoi obiettivi. Del resto non sarebbe il primo fallimento per Zuckerberg.

Facebook cerca da tempo di riconquistare la fiducia dei teenager negli USA e nel mondo, soprattutto dopo quella sorta di diaspora avvenuta negli anni passati verso social network ancora più veloci e sbarazzini. Sebbene Facebook sia fra i social network in assoluto più diffusi (se non il più diffuso), la compagnia sta cercando di riprendere il pubblico giovane soprattutto per fini pubblicitari, visto che si tratta del target più interessante per gli inserzionisti.

Zuckerberg ha iniziato più di cinque anni fa con i tentativi, con Poke e Slingshot ad esempio, e ha compiuto diversi esperimenti con app stand-alone. Ha cercato di riportare in auge i forum fra i più giovani con Rooms e creato una sorta di app di video sullo stile delle storie con Riff. Tre di queste app sono state chiuse nel 2015, mentre Poke ha esalato il suo ultimo respiro nel 2014. In seguito ha cercato di adottare una strategia meno "innovatrice", e più diretta.

Facebook ha infatti cercato di acquisire le app di successo nei primi tempi della loro diffusione, o ha cercato di proporre una propria visione sfruttando la propria visibilità: a Ottobre 2017 ad esempio ha acquisito tbh e ha poi adocchiato altre app di successo, clonando Houseparty con un'app chiamata Bonfire. Più di recente ha ripreso il format di TikTok nella sua Lasso.

Insomma Facebook non ha intenzione di perdere il redditizio mercato del pubblico più giovane, sia per le finalità pubblicitarie, sia perché visto come terreno fertile per intuire in anticipo lo sviluppo della stessa cultura di internet, dove i giovani hanno una fortissima voce in capitolo. Non possiamo sapere se LOL sarà finalmente la mossa giusta da parte di Zuckerberg, ma quello che è chiaro è che il giovane miliardario americano non ha nessuna intenzione di arrendersi.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

9 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Cloud7621 Gennaio 2019, 17:35 #1
Tre di queste app sono state chiuse nel 2015, mentre Poke ha esalato il suo ultimo respiro nel 2014.


La stessa fine farà questa altra vaccata qui... e spero che a ruota segua anche FB, ma so che è difficile, purtroppo.
tda9021 Gennaio 2019, 17:37 #2
Ma non é una copia di 9GAG? O_o
matrix8321 Gennaio 2019, 18:11 #3
Sarebbe 9gag. Che a sua volta è una copia di altro e via così fino al capostipite, 4chan. Che non è per tutti.
Totix9221 Gennaio 2019, 19:20 #4
Per me Facebook e company possono chiudere subito baracca
tallines21 Gennaio 2019, 19:31 #5
Che idiozia allo stato puro.....
[?]21 Gennaio 2019, 20:39 #6
Stan raschiando il fondo, perdono tutti i giorni masse di persone da FB... la moda è finita, a breve si brucieranno anche whatsapp con le pubblicità e saluti Zucckerobello.
biometallo21 Gennaio 2019, 21:02 #7
Originariamente inviato da: matrix83
fino al capostipite, 4chan.

Credo ci si possa spostare ancora essendo 4chan una sorta di versione occidentale di 2chan
davide311222 Gennaio 2019, 14:26 #8
Malato terminale agonizzante...
A) la pubblicità veicolata su FB è spesso percepita come inaffidabile o comunque mendace... e le società di advertisement se ne stanno andando.
B) l'eta media dell'utenza FB si sta inesorabilmente spostando verso l'alto... il nuovo target sono prodotti per la terza età.
C) L'uso professionale di FB (aziende) ne determina la percezione di scarsa attendibilità. Sempre più aziende chiudono la pagina FB.
D) ma stiamo ancora perdendo tempo con le mode passeggere dei social-minkia?
mrk-cj9425 Gennaio 2019, 02:32 #9
Originariamente inviato da: tda90
Ma non é una copia di 9GAG? O_o


si

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^