Assistente Google, tantissime novità annunciate al CES 2020: eccole tutte

Assistente Google, tantissime novità annunciate al CES 2020: eccole tutte

In occasione della fiera americana Google ha annunciato diverse novità per il suo assistente digitale. Eccole tutte

di pubblicata il , alle 14:21 nel canale Telefonia
Google
 

Google e Amazon si sono ritagliati, nel corso degli ultimi anni, uno spazio importante nel settore degli smart speaker e degli assistenti digitali in generale con Assistente Google e Alexa. Solo Google, però, ha partecipato a questo CES in maniera diretta: se Amazon si è concentrata maggiormente sugli annunci dei partner, il colosso di Mountain View ha annunciato diverse nuove funzionalità per il suo assistente digitale.

Si tratta di un copione che avevamo già visto anche negli anni passati: Google ha fatto il punto su quello che potremmo aspettarci dalla sua tecnologia nel corso dei prossimi mesi, e fra le  novità avremo una migliore accessibilità per quanto riguarda le impostazioni della privacy, o una configurazione semplificata delle chiamate vocali rispetto ad oggi. Si tratta di funzioni su cui Google è ancora oggi al lavoro, quindi potrebbero passare parecchie settimane o parecchi mesi prima di vederle all'opera.

Fra le novità principali ci sarà la possibilità di pianificare le azioni: invece di dover affidarsi alle routine complete, che devono essere configurate in maniera preventiva e già disponibili sul dispositivo, l'utente potrà chiedere all'Assistente di compiere qualcosa di specifico in un futuro ben preciso. Ad esempio si potrà chiedere di accendere le luci alle 5 del pomeriggio di domani, e l'assistente svolgerà l'operazione senza richiedere il comando nella data specifica. Come abbiamo scritto poco sopra, poi, ci sarà un miglioramento nelle opzioni della privacy.

Ad oggi alcune impostazioni possono essere effettuate direttamente attraverso la voce, che è il metodo più semplice per la maggior parte degli utenti secondo Google. L'azienda aggiungerà nuove funzionalità di questo tipo: ad esempio, quando l'Assistente si attiva per sbaglio e "sente " informazioni sensibili sarà possibile dire "Hey Google, questo non era per te" e il messaggio vocale sarà cancellato dalla cronologia (se attiva). Si potrà inoltre chiedere "Hey Google, stai salvando i miei dati audio?" per saperne di più sulle opzioni legate alla privacy impostate. In questo caso l'Assistente aprirà la schermata delle Impostazioni dove l'utente potrà configurare tutte le voci nella maniera preferita.

Google ha annunciato inoltre una nuova funzione che semplificherà la configurazione dei nuovi dispositivi smart all'interno della propria Smart Home: nello specifico avremo una nuova notifica una volta che verrà terminata la configurazione di un nuovo gadget nella sua app dedicata. Premendo sulla notifica il gadget verrà collegato all'Assistente Google, facendo così parte dell'ecosistema con un solo tap dalla prima configurazione.  È stato inoltre annunciato il supporto di nuove categorie di device smart direttamente sull'app Google Home, fra cui condizionatori, macchine del caffè, aspirapolveri, e anche vasche da bagno smart. Sono circa 20 le nuove categorie di dispositivi.

Google ha annunciato anche altre novità: ad esempio le "Chiamate rapide" (Speed dials) per gli smart speaker, che avranno anche un'interfaccia grafica per i modelli con display. Arriveranno, poi, su Google Assistant anche le "sticky notes", anche in questo caso per i modelli con display, pensati per comunicare brevi messaggi agli altri membri della famiglia e ai conviventi. Le note "adesive" potranno essere scritte anche da utenti non autorizzati all'uso dell'altoparlante e la cui voce non dovrebbe essere accettata.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
paoloff08 Gennaio 2020, 17:03 #1

incasinatore

non so voi, ma a me il "sasso" di google mi ha incasinato la rete più e più volte. scollegandolo tutto tornava normale...adesso è un soprammobile (ho però anche alexa e non mi dà gli stessi problemi, oltre ad avere i comandi concatenati già da tempo ed un audio migliore)

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^