Addio alle spese di roaming in Europa, arriva l'accordo ufficiale

Addio alle spese di roaming in Europa, arriva l'accordo ufficiale

Raggiunti gli accordi per l'eliminazione delle spese di roaming in Europa. A partire dal giugno 2017 chiamare o navigare dall'estero costerà come in Italia

di pubblicata il , alle 15:10 nel canale Telefonia
 

La Commissione Europea ha annunciato che è stato raggiunto l'accordo per porre fine a tutte le spese di roaming in Europa. Con le nuove regole, a partire dal 15 giugno 2017 gli utenti di telefoni cellulari o smartphone non dovranno pagare un sovrapprezzo per chiamate, SMS e sessioni di navigazione sul web effettuate in un paese estero dell'Unione Europea. Si tratta di una novità ambita da anni nell'UE, che - ormai è ufficiale - sarà finalmente realtà fra due anni.

Cos'è il roaming? È in sostanza di un accordo fra società che consente ad una di queste di utilizzare le reti telefoniche dell'altra. Questo avviene fra reti nazionali o, più comunemente, nelle reti internazionali, in situazioni in cui si è costretti ad appoggiarsi a reti esterne per poter continuare ad offrire al cliente il servizio telefonico. Di solito l'uso della rete è garantito attraverso un ingente sovrapprezzo, stabilito sulla base del piano tariffario a cui si è sottoscritti.

La Commissione Europea ha preparato anche una soluzione intermedia temporanea in attesa della validità delle nuove regole. Partendo dal mese di aprile del 2016, gli operatori telefonici dovranno osservare alcuni limiti nel sovraprezzo sulle tariffe per le comunicazioni avvenute nei paesi dell'UE. Il surplus sarà di un massimo di 0,05€ per ogni minuto di telefonata, 0,02€ per ogni SMS inviato e 0,05€ per ogni megabyte di traffico consumato. Tutti i prezzi sono esclusa IVA.

Le autorità precisano che con le nuove tariffe temporanee il costo complessivo sarebbe comunque del 75% più basso rispetto a quelle applicate oggi. L'accordo maturato oggi è definitivo, e sarà ratificato nei prossimi mesi da Parlamento e Consiglio europei, che diffonderanno le linee guida che gli operatori telefonici del Vecchio Continente dovranno osservare: "C'è ancora molto lavoro da fare per creare un mercato unico digitale europeo", ha dichiarato Andrus Ansip.

Il vice-presidente del Digital Single Market per la Commissione Europea ha poi continuato: "I nostri piani per ottenere il roaming gratuito sono comunque stati pienamente appoggiati dai capi di Stato e di Governo la settimana scorsa, e dobbiamo sfruttare l'occasione per muoverci più veloci che mai". Le nuove regole prevedono anche l'applicazione della cosiddetta "net neutrality", con leggi che proteggeranno l'accesso "paritario" a tutti i servizi online.

Gli operatori di internet non potranno più essere in grado di bloccare o accelerare l'accesso ad alcun tipo di contenuti, servizi o applicazioni, ed utilizzare eventuali linee prioritarie veloci della rete sarà considerato un illecito. Il fine ultimo è quello di migliorare e uniformare la qualità dei servizi mobile, in modo da promuovere la crescita economica in tutta Europa e non su una singola nazione specifica.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

53 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
<Predator>30 Giugno 2015, 15:14 #1
Questa notizia l'ho sentita questa mattina alla radio.
In due parole:

[SIZE="3"][COLOR="Blue"][FONT="Verdana"]ERA ORA![/FONT][/COLOR][/SIZE]

Epoc_MDM30 Giugno 2015, 15:15 #2
Spunteranno improvvisamente aumenti delle tariffe base e/o pubblicità glorificanti di questo o quel provider che si vanta di aver abbattuto i costi di roaming?

P.s. com'è che per le minchiate (e sono minchiate), l'UE è sempre pronta a fare qualcosa?
FirePrince30 Giugno 2015, 15:19 #3
Non sono minchiate.
Epoc_MDM30 Giugno 2015, 15:22 #4
Originariamente inviato da: FirePrince
Non sono minchiate.


Perchè non lo vai a dire in Grecia o a Ventimiglia/Lampedusa che non sono minchiate.
the_joe30 Giugno 2015, 15:28 #5
Originariamente inviato da: FirePrince
Non sono minchiate.


Nono.......
Intanto se ne parla fra 2 anni, poi la UE è capace solo di scaricare i costi delle loro belle manovrine sui privati, a quando il tetto agli stipendi dei politici o omogeneizzazione delle normative ecc. ecc.

Forse non è chiaro a molti che ogni volta che viene scaricata una spesa su un settore produttivo, questa spesa poi si ripercuote sul prezzo al pubblico quindi in questo caso sulle tariffe, mica sono lì per fare beneficienza?
ripe30 Giugno 2015, 15:28 #6
Originariamente inviato da: Epoc_MDM
Perchè non lo vai a dire in Grecia o a Ventimiglia/Lampedusa che non sono minchiate.


Ma che c'entra?!
Allora preoccupiamoci solo della fame nel mondo e del surriscaldamento globale, no?

Amsirak30 Giugno 2015, 15:31 #7
Originariamente inviato da: ripe
Ma che c'entra?!
Allora preoccupiamoci solo della fame nel mondo e del surriscaldamento globale, no?



Con la gente che muore di fame tu pensi a qualche grado in più?
Epoc_MDM30 Giugno 2015, 15:33 #8
Originariamente inviato da: ripe
Ma che c'entra?!
Allora preoccupiamoci solo della fame nel mondo e del surriscaldamento globale, no?



C'entra che invece di discutere e decidere dei problemi SERI (lo facessero, almeno ci potrebbe stare, ma ti risulta abbiano deciso qualcosa in merito?), pensano a questo o al "produrre formaggio senza latte".

Queste sono cose che dovrebbero essere messe in secondo piano rispetto ai problemi seri da risolvere, ma visto che a noi "poco ci tange la cosa", fottiamocene bellamente.

Poi lamentiamoci che tutto va a merd@ però.
the_joe30 Giugno 2015, 15:35 #9
Originariamente inviato da: ripe
Ma che c'entra?!
Allora preoccupiamoci solo della fame nel mondo e del surriscaldamento globale, no?



Certo che no, resta da vedere quali vantaggi o svantaggi possa portare tale soluzione, sicuramente sarà un vantaggio per chi viaggia spesso in Europa, e se aumenteranno le tariffe uno svantaggio per tutti gli altri.
Vul30 Giugno 2015, 15:38 #10
Originariamente inviato da: Epoc_MDM
Spunteranno improvvisamente aumenti delle tariffe base e/o pubblicità glorificanti di questo o quel provider che si vanta di aver abbattuto i costi di roaming?

P.s. com'è che per le minchiate (e sono minchiate), l'UE è sempre pronta a fare qualcosa?


Non sono minchiate, ed anzi, sono queste alcune delle cose che l'unione europea dovrebbe fare per unire i vari paesi.

Non è niente di trascendentale e ci sono problemi maggiori, ma non lo ritengo una minchiata.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^