Samsung: dati di vendita gonfiati per ingannare investitori e consumatori?

Samsung: dati di vendita gonfiati per ingannare investitori e consumatori?

Secondo quanto emerso dalle audizioni nei tribunali delle dispute giudiziarie fra Apple e Samsung, la società sudcoreana avrebbe dichiarato dati di vendita estremamente superiori rispetto a quelli reali, considerando come vendite i dati delle distribuzioni unitarie ai canali retail

di pubblicata il , alle 15:21 nel canale Tablet
SamsungApple
 

Quella su cui puntano il dito gli avvocati della Mela è una questione vecchia tanto quanto le rivalità fra le società che si spartiscono le più grosse quote del settore degli smartphone. Apple e Samsung sono in lotta sul mercato, così come all'interno di sedi giudiziarie ormai sparse in tutto il mondo.

All'interno di una delle dispute recenti più importanti, Apple ha segnalato quello che ritiene un comportamento poco leale operato da Samsung nella divulgazione dei dati di vendita dei prodotti della società. La discrepanza tra i dati diffusi e quelli reali talvolta potrebbe essere stata anche superiore al 50%, in base ai nuovi documenti "top secret" di Samsung diffusi da Apple.

Gli avvocati di Apple hanno portato alla luce alcuni documenti confidenziali della società concorrente che rivelano come il produttore abbia indotto in errore sia investitori che pubblico sulle vendite effettive avvenute nel mercato statunitense. È ormai noto che Samsung - così come molti altri produttori mobile - non riesca a fornire i dati di vendita esatti per i propri prodotti, come invece può fare Apple grazie ai canali retail proprietari.

In un processo precedente, Samsung è stata costretta ad ammettere che i dati di vendita agli utenti finali fossero inferiori alla metà di quelli annunciati ufficialmente. Nel 2011 la società ha annunciato 2 milioni di Galaxy Tab venduti in soli sei mesi. Quello che Samsung non ha rivelato, tuttavia, è che nell'intero 2011 solamente un milione di tablet è finito nelle mani di veri e propri consumatori, a dispetto dell'unico dato di "sei milioni in due settimane" rilasciato ufficialmente dalla società.

Si tratta del dato che ha portato siti del settore ed investitori a parlare di successo per Android nel mercato dei tablet, successo ai tempi non ancora riscontrabile nella realtà dei fatti. Il Fortune, che ha riportato la notizia, ha citato alcuni dei titoli del periodo incriminato: "Android steals tablet market share from Apple's iPad" per il VentureBeat; "Android tablets eat away at iPad's lead" era il titolo di Huffington Post e Computerworld recitava "Android tablets sales skyrocket, a clear sign that they'll dominate the iPad". Articoli che, secondo Apple, avrebbero aiutato Samsung nell'ascesa in un mercato che ai tempi non padroneggiava.

In realtà, come si evince dai nuovi documenti portati alla luce, la Mela vendeva nel 2011 circa 17 milioni di iPad negli Stati Uniti. Al secondo posto della classifica "effettiva" trovavamo Amazon con 5 milioni di Kindle Fire venduti, mentre Samsung si trovava solamente alla quarta posizione, con 1 milione di dispositivi, dopo Nook e-reader. Galaxy Tab è stata la famiglia di tablet posta in diretta concorrenza con iPad di Apple, elemento che ha giovato dal punto di vista del marketing ad un prodotto che in realtà era nelle mani solamente di una frazione del pubblico americano.

Lo stesso Tim Cook, come scrive Electronista, aveva trattato con humour l'argomento, citando le analisi dei dati sull'uso online dei vari tablet, che vedevano iPad primeggiare con l'87% del traffico complessivo generato: "Se è vero che ci sono tutti questi tablet in giro, non si capisce come vengano utilizzati", aveva chiosato il CEO di Apple all'interno di un evento della società.

Nella prima metà del 2012 Samsung vendeva 190.000 tablet della serie Galaxy, contro una media di 15 milioni per singolo trimestre di Apple, negli Stati Uniti. Samsung tuttavia annunciava un numero ben superiore, pari a circa due milioni di tablet per singolo trimestre, abbastanza per aggiudicarsi impropriamente il 10% delle quote di mercato. Non è noto se i dati degli altri produttori di tablet siano così ottimisti come quelli di Samsung, ma in base ai documenti rivelati di recente (relativi a due periodi diversi) risulta chiaro che si tratta di una procedura standard per la compagnia sudcoreana.

Le colpe di Samsung in questo caso sono relative. La società ha sempre trattato i dati diffusi come "shipments" e non come vendite reali, non essendo in grado di fornire dati di vendita più accurati. Sarebbe compito di analisti ed esperti del settore adottare politiche differenti, in modo da specificare meglio nelle stesure dei dati di mercato che quanto annunciato da Apple differisce sensibilmente nei metodi rispetto a quanto riportano gli altri produttori.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

36 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Littlesnitch14 Aprile 2014, 15:45 #1
Praticamente quello che ho sempre sostenuto, cioè che Apple parla sempre di sold mentre Samsung di shipped.... il perché l'ho già spiegato altrove, e ci sono sempre state orde di fan (che nemmeno sanno di cosa parlano) a darmi contro.
Pier220414 Aprile 2014, 15:51 #2
Dopo i benchmark gonfiati non mi stupirebbe dati di vendita trattati allo stesso modo...
Farsi una reputazione ci vogliono anni, perdere la faccia bastano 5 minuti...
Meglio si danno una calmata...
alexdal14 Aprile 2014, 15:54 #3
Quando pero' e' ambiguo fa propendere una parte di acquirenti verso di se.

Stessa cosa Xbox360 che comunicava vendite e PS3 che comunicava shipment

se qualcuno e' incerto tende a prendere il modello che vende di piu'

ed e' un modo per ingannare i consumatori.

Comunque Samsung e' sempre stata una azienda subdola e sono fiero di non essere un suo cliente.

Ogni cosa e' copiata da qualcun altro.

Dalla sua ha la distribuzione e la pubblicita'.

Anche per gli elettrodomestici bianchi sono tutti copiati dalla case giapponesi importanti, che "stupidamente" non distribuiscono fuori il giappone
e Samsung e lg ne approfittano.




mister_slave14 Aprile 2014, 16:08 #4
sicuramente pompano i dati ma io adesso nella stanza dove sono adesso ci sono 6 telefoni

1 cubot gt99

1 nokia

4 samsung
-gt e1080
-gt i5500
-gt i5800
-gt 6500

da su un po' li hanno venduti
dwfgerw14 Aprile 2014, 16:26 #5
Di porcate ne hanno fatte veramente tante questi koreani, non mi stupisco più di nulla. La loro filosofia è nei loro prodotti, è sotto gli occhi di tutti.

Un successo non meritato, tutto marketing.

Samsung nel 2013 ha speso il 5% del proprio fatturato in marketing (una percentuale astronomica rispetto agli standard) Apple l'1%.

Ma la musica potrebbe cambiare a partire da fine 2014...
laverita14 Aprile 2014, 16:28 #6
Originariamente inviato da: mister_slave
sicuramente pompano i dati ma io adesso nella stanza dove sono adesso ci sono 6 telefoni

1 cubot gt99

1 nokia

4 samsung
-gt e1080
-gt i5500
-gt i5800
-gt 6500

da su un po' li hanno venduti


8 persone

1 5c (si avete letto bene C)
1 5s
1 ace
5 lumia (3 920 e 2 820)

Come vedi non contano nuolla i tuoi dati (e nemmeno i miei ovviamente)
Littlesnitch14 Aprile 2014, 16:32 #7
Originariamente inviato da: laverita
8 persone

1 5c (si avete letto bene C)
1 5s
1 ace
5 lumia (3 920 e 2 820)

Come vedi non contano nuolla i tuoi dati (e nemmeno i miei ovviamente)


Al rogo quello con il 5C
Littlesnitch14 Aprile 2014, 16:34 #8
Originariamente inviato da: pulsar68
Ma vogliamo parlare della "qualità" dei prodotti Samsung di fascia media?
Un mio conoscente ha un TV 55" Led (per fare un esempio) ed i materiali sono scandalosi!

Ho visto cineserie (vere) di gran lunga migliori

Non mi stupisco della notizia.


Le TV Samsung sono quanto di più scarso e insulso si possa comprare! Solo che il marketing le fa vendere come il pane. Ad esempio già una TV LG gli da 10 piste a qualsiasi Samsung di pari prezzo..... ma a venderlo ci metti ore a convincere l'acquirente che anche di fronte all'evidenza nell'80% dei casi si porta casa un Samsung.
Marko#8814 Aprile 2014, 16:43 #9
Samsung è oscena, fa davvero schifo.
Peccato che al mondo ci siano tante pecore e aziende come quelle (mica è l'unica) sono bravissime nel portarle all'interno del proprio gregge.
Dave8314 Aprile 2014, 16:48 #10
Però non ho capito il nocciolo della questione.
Si sa che Samsung ha sempre dichiarato le unità spedite e non quelle vendute.
Da quello che ho capito il dichiarato sulle unità spedite è veritiero, poi però ci sono casi, come quello dei Tablet, dove in realtà solo una piccola fetta è stata venduta.

Non capisco la richiesta di Apple...

ps: piccolo OT
Visto che a breve dovrò probabilmente comprare una nuova TV, in che cosa le TV Samsung sono peggio rispetto alle LG di pari prezzo?
Lo chiedo perché non sono informato, l'ultima TV che ho preso è ancora HD Ready

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^