Mercato dei tablet in controtendenza: cresce durante la pandemia

Mercato dei tablet in controtendenza: cresce durante la pandemia

Aumentano del 16% le vendite di tablet a livello globale nel secondo trimestre 2020: ne beneficiano un po' tutte le aziende con la sola Apple che rimane di fatto stabile sui volumi del 2019

di pubblicata il , alle 08:31 nel canale Tablet
LenovoHuaweiSamsungAppleAmazon
 

Le vendite di tablet hanno registrato un andamento in controtendenza nel corso del secondo trimestre 2020, a causa proprio della pandemia globale. IDC certifica per questo settore una crescita del 18,6% su base annuale, per un totale di 38,6 milioni di dispositivi che sono stati venduti.

I consumatori sono stati spinti in questo periodo all'acquisto di PC, desktop ma soprattutto notebook, per poter essere produttivi tanto sul lavoro come nello studio durante le fasi di lockdown. I tablet sono stati invece scelti più come strumento di intrattenimento, senza però sminuirne le possibilità di utilizzo anche per la didattica da remoto.

playtab_archos720.jpg

La classifica dei primi 5 produttori mondiali vede sempre Apple in testa, con una lieve crescita nei volumi rispetto al secondo trimestre dello scorso anno pari al +1,3% e una quota di mercato scesa al 32,2%. Samsung segue al secondo posto con il 18,1% del totale: per l'azienda coreana questo periodo ha visto una forte crescita nelle vendite, con un +42,5% rispetto allo scorso anno.

Dinamica simile anche per Huawei al terzo posto, con una quota di mercato del 12,4% e con una crescita su base annuale del 43,5%; Amazon non è da meno al quarto posto con un +52% anno su anno e una quota del 9,3%, mentre al quinto posto Lenovo chiude con il 7,3% del mercato e una crescita del 51%.

Tutti i restanti produttori hanno registrato, sommati assieme, una quota di mercato del 20.7% con una modesta crescita del 2% dei volumi di vendita: di fatto quindi 4 tablet su 5 sono a marchio di uno dei top 5 produttori globali. Resta da vedere se tale risultato sia una fiammata del momento o destinato a dare un po' di continuità alle vendite di tablet, in calo lento ma costante da molti anni a questa parte.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

16 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
frankie01 Agosto 2020, 08:48 #1
Quando non si possono comprare 3 notebook, allora si ripiega su dei tablet.
Questo è quello che ho sentito.
bonzoxxx01 Agosto 2020, 09:06 #2
Chi ha potuto ha seguito le lezioni su meet, classroom o altre piattaforme dedicate, un tab economico ce la fa per cui la scelta è ovvia, chi ha 2 figli non può comprare 2 notebook (ovvero, potrebbe dato il numero di suv e macchina da 40000€ che vedo in giro da me ma questo è un altro discorso)
Sandro kensan01 Agosto 2020, 09:49 #3
E anche in questo caso Huawei fa faville. Non il solo certamente.
StIwY01 Agosto 2020, 10:54 #4
Originariamente inviato da: frankie
Quando non si possono comprare 3 notebook, allora si ripiega su dei tablet.
Questo è quello che ho sentito.


Confermo, solo per taccagneria. Mi riferisco al mio vicino di casa che mi chiamò per dire "Ho comprato il tablet ma non riesco ad aprire i file di Word dei compiti....." Ma ne ho sentito di molti casi simili, perchè ogni tanto durante il lockdown siccome sanno che sono patito di PC e videogiochi mi chiamavano per consigli....che puntualmente ignoravano.

Appena dici a qualcuno che per un notebook decente servono almeno 500 euro, tutti con la faccia meravigliata "Nooooooo così tanto no serve SOLO per mia figlia/o a scuola....troppo caro.......troppo caro non ce li voglio spendere tutti questi soldi". E finiscono per comprarsi giocattolini come i tablet con 2GB di RAM con ancora Android 8.0, oppure portatilini da 199 euro con cpu Atom/Celeron e SSD da 64Gb già farciti di bloatware e quasi al limite, lenti come lettori ottici anni 90,i quali l'anno prossimo saranno già cestinati o a prendere polvere in un cassetto.

L'italiota medio ragiona così in ambito informatico, deve spendere il meno possibile prima di tutto. E soprattutto nella loro testolina tablet = pc a tutti gli effetti.
calabar01 Agosto 2020, 12:23 #5
Quando devi far quadrare il bilancio familiare non è questione di taccagneria, ma di budget. L'acquisto di un paio di portatili decenti può affossare le possibilità di spese di una famiglia media.
A quel punto se il tablet è un'alternativa (per la scuola la davano come tale), allora perchè no?

I problemi sono altri piuttosto: serve sapere cosa si compra (ci vorrebbero dei requisiti minimi a cui fare riferimento, o meglio ancora una persona competente che sa suggerirti cosa comprare) e soprattutto servirebbe un mercato dei tablet concorrenziali, perchè al momento stanno vendendo schifezze antiquate a peso d'oro.

PS: guarda che un buon 2in1 4/64 con atom non è poi così male, diverse persone con cui sono in contatto usano questi dispositivi con soddisfazione. Certo non si può pretendere chissà cosa, ma per un utilizzo Internet/Office vanno bene.
nickname8801 Agosto 2020, 12:30 #6
Originariamente inviato da: calabar
Quando devi far quadrare il bilancio familiare non è questione di taccagneria, ma di budget. L'acquisto di un paio di portatili decenti può affossare le possibilità di spese di una famiglia media.

Una famiglia che si affossa con le spese di un notebook dovrebbe pensare a cercarsi un lavoro e spendere i soldi in beni di prima necessità anzichè star dietro ai tablet.
Lo smartphone per molti servizi è sufficiente.
giacomo_uncino01 Agosto 2020, 13:14 #7
portatile usato da 100€ preso sul mercatino più di un anno fa ormai con i 4 giga e hd da 500 di base non c'erano problemi e mia nipote in prima media ha potuto fare tutto. Adesso lo ho aggiornato con 8 gig di ram e ssd e durerà fino alla conclusione delle medie
giovanni6901 Agosto 2020, 13:38 #8
Originariamente inviato da: nickname88
Lo smartphone per molti servizi è sufficiente.


come no... specie seguire le lezioni in classe o far fare smartworking alla moglie...
Doraneko01 Agosto 2020, 14:43 #9
Un tablet Android 4/64 fa tutto quello che serve ad un bambino per seguire le lezioni da casa e fare qualche compito e costa poco più di 100€. Se uno con 2 o 3 bambini si è trovato di colpo a dover fae seguire loro le lezioni da casa, non è che gli si possa dire di spendere 1000-1500€ di portatili. Ma mi sembra anche scontato eh!
bonzoxxx01 Agosto 2020, 20:04 #10
Abbiamo seguito le lezioni con un lenovo da 130€ con snap 429, 2GB di ram e 32GB di storage: onesto, non è un fulmine ma con la dovuta "calma" ha retto benone ore di classroom e meet, onedrive, office e quant'altro, ovviamente non è paragonabile ad un ipad ma il suo lavoro lo ha fatto bene.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^