Seagate arriva sul mercato tablet con soluzioni da 320GB

Seagate arriva sul mercato tablet con soluzioni da 320GB

Seagate presenta nuovi dischi ultra-sottili dedicati al mondo tablet: la possibilità di ridurre i costi per GB offre la possibilità ai produttori di abbassare i prezzi di vendita delle unità

di pubblicata il , alle 10:15 nel canale Storage
Seagate
 

Che i tablet siano sulla bocca di tutti quando si parla di tecnologia è oramai assodato. I dispositivi con interfaccia touchscreen continuano a crescere in volume sul mercato e, nonostante l'Italia ancora non faccia registrare grandi numeri, rappresentano uno dei segmenti più promettenti.

Ecco allora che Seagate intende fornire, a suo modo, supporto a questo mercato. Sotto il nome di Momentus Thin, l'azienda ha infatti presentato nuovi hard disk con uno spessore di soli 7 millimetri, solo 3 in più di quelli di una unità a stato solido. Queste unità sono garantiscono però uno spazio fino a 8 volte superiore a quello dei dispositivi SSD, con prezzi decisamente più competitivi. I nuovi dischi sono disponibili nei tagli da 160, 250 e 320GB e con velocità di rotazione da 5400 e 7200 rpm.

Seagate fornisce le nuove unità al produttore francese Archos che utilizzerà i nuovi dischi nei tablet della serie G9, con tagli da 250GB. Archos 80 G9 è sviluppato con display da 8" mentre il modello 101 G9 avrà display da 10,1". I due dispositivi saranno commercializzati con prezzi rispettivamente di 279 e 349 dollari americani: secondo quanto affermato da Archos stessa, questi prezzi sono stati resi possibili proprio dalla scelta dei dischi Seagate.

L'utilizzo di unità SSD da 16 o 32GB, infatti, avrebbe fatto schizzare i costi di produzione. Le nuove proposte di Seagate si presentano come assolutamente interessanti, soprattutto per tutti coloro che, per necessità o per sfizio, prediligono avere un tablet capace di garantire una buona capacità di storage.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

8 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
utentenonvalido27 Giugno 2011, 10:32 #1
Mah, onestamente un disco meccanico su un tablet no la trovo un'idea brillante. le tavolette risultano reattive anche grazie all'utilizzo dei dischi SSD, metterci un disco a testine credo li penalizzerebbe parecchio. Poi non vedo la necessità di avere tutti sti giga di spazio su un dispositivo mobile, a meno che non lo si voglia usare come specchietto per le allodole e far vedere soluzioni di fascia bassa come gli archos appunto.
avvelenato27 Giugno 2011, 11:09 #2
sono assolutamente contrariato, è un ritorno al passato!
certo, una soluzione tradizionale può tranquillamente coesistere con una memoria flash di dimensioni più esigue (4gb?) in modo da mantenere la reattività del sistema.
Alla fine stiamo parlando di os per tablet e smartphone, occupano veramente poco, esistono smartphone con 2gb di memoria integrata.... 2gb di flash veloce e 250gb di storage potrebbero essere competitivi.
JackZR27 Giugno 2011, 11:13 #3
Gli SSD hanno capienze più che adeguate per questi dispositivi inoltre sono più efficienti vista la maggiore velocità e i minori consumi, gli HDD potrebbero andare bene per dispositivi di fascia bassa.
SaggioFedeMantova27 Giugno 2011, 11:43 #4
piu che altro i tablet sono dispositivi mobili che rischiano di cadere o i fare movimenti bruschi, un disco tradizionale non mi sembra la soluzione adatta per queste cose..
nickmot27 Giugno 2011, 11:48 #5
Quoto quanto detto, basterebbe aggiungere ad ogni tablet una bella USB host, così da poter sfruttare come storage le unità esterne che già si possiedono.
motoreasincrono27 Giugno 2011, 23:34 #6
sono l'unico a favore? Per gli scossoni: voi non sapete quanto sbatacchio avanti e dietro il nio notebook, e mai nessun problema di hd. Un tablet dual core con android imho e' abbastanza reattivo anche con un hd meccanico. I veri difetti imho sono il calore e i consumi. Ma per chi usa il tablet per guardare film (magari collegato alla tv), ascoltare musica e' una manna dal cielo. Poi il tablet si puo' portare appresso anche come hd esterno, se si potesse collegare al pc anche come memoria di storage come i cell. sarebbe il massimo. Anche perche' 16 gb sono davvero pochi, e se devo anche spendere parecchio di piu'...
Tedturb028 Giugno 2011, 06:32 #7
Era ora.. finalmente i tablet diventeranno utilizzabili.
E no, ci sono persone che non vogliono vivere sulla nuola!!!
Io la roba da guardarmi sul tablet la voglio in locale e non voglio starmela a copiare ogni giorno!
Baboo8528 Giugno 2011, 09:23 #8
Gia' i dischi meccanici erano inutili sui netbook, sui tablet sono l'inutilita' assoluta, roba da allegarli ai dizionari alla voce "inutilità" o tra gli esempi o tra la definizione stessa della parola.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^