Perché Intel preferisce HD-DVD a Blu-ray?

Perché Intel preferisce HD-DVD a Blu-ray?

Alla base della recente scelta da parte di Intel e Microsoft di supportare maggiormente HD-DVD sembra esserci proprio il sistema di protezione dati utilizzato dal concorrente Blu-ray

di pubblicata il , alle 10:40 nel canale Storage
IntelMicrosoft
 

Stando a quanto riportato da Macity, Intel avrebbe spiegato il motivo di sostenere lo standard HD-DVD al posto dell'atteso Blu-ray, almeno allo stato attuale delle cose. In contemporanea CDRInfo ci fornisce qualche indicazione riguardante i sistemi di protezione dalla copia di Blu-ray, un punto su cui ancora si sapeva poco e nulla.

L'attuale scelta di Intel/Microsoft sembra essere direttamente legata proprio al sistema di protezione scelto da Sony, più che per altri motivi legati alla capienza o al costo di produzione.

Uno dei sistemi di protezione su supporti Blu-ray prende il nome di ROM Mark (brevetto made in USA). Sia HD-DVD che Blu-ray dispongono di un sistema di protezione definito AACS (Advanced Access Contest System), che permette di proteggere i contenuti dalla copia non autorizzata. Blu-ray aggiunge a questo altri due livelli di protezione, BD+ (di cui non si sa molto allo stato attuale) e proprio il sistema ROM Mark, molto complesso e articolato, nonché efficace.

ROM Mark si prefigge di rendere inutilizzabili i contenuti che risiedono su supporti non autorizzati e non creati da un ben preciso masterizzatore. Un esempio scioglierà la confusione, comprensibile se si concentra in una sola frase il sistema ROM Mark.

L'azienda che produce il supporto Blu-ray con contenuti multimediali, per esempio un film, posiziona un marcatore digitale in un punto estremamente preciso della traccia e ne memorizza le coordinate fra i dati scritti sul supporto. Ogni masterizzatore differisce in maniera lieve da un altro, e ciò costituisce di fatto una specie di "impronta digitale", una peculiarità di ogni masterizzatore. L'estrema precisione delle coordinate del marcatore digitale permettono di rendere in pratica impossibile copiare il contenuto del disco originale su un altro disco, senza che quest'ultimo non venga rilevato come pirata e quindi di impossibile utilizzo.

Il supporto scritto con un altro masterizzatore infatti avrà il marcatore in una posizione differente da quanto indicato nei dati.

Il sistema, così come è concepito, risulta estremamente efficace dal punto di vista di Sony, che ha nell'elettronica di consumo e nell'intrattenimento domestico il proprio mercato principale. Tale iniziativa inoltre va in effetti a controbattere la pirateria, quella veramente dannosa, ovvero quella che mette in commercio dischi identici in tutto e per tutto agli originali, che ha alle spalle delle vere e proprie associazioni a delinquere.

Bene, cosa c'è che non va per Intel (crediamo di comune accordo con Microsoft)? A differenza di Sony, le due aziende hanno nell'informatica il loro mercato principale e parlando di Home Theatre PC è letteralmente indispensabile che si possano spostare contenuti da supporto DVD a disco rigido, in ottica server domestico di intrattenimento. HD-DVD, con il solo AACS permette di farlo, allo stato attuale delle cose Blu-ray no.

Intel si dice ben contenta di appoggiare anche lo standard Blu-Ray, qualora però quella che è vista come una limitazione all'espansione del proprio mercato fosse rimossa. Ecco dunque spiegato il vero motivo dell'inatteso supporto a HD-DVD, stando ovviamente alle notizie trapelate.

Fonti: Macity, CDRInfo

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

92 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Rudyduca05 Ottobre 2005, 10:44 #1
GIUSTO!
Dumah Brazorf05 Ottobre 2005, 10:48 #2
La capienza non è tutto...
Octane05 Ottobre 2005, 10:53 #3
nei piani di Intel (VIIV) quindi un utente dovrebbe poter fruire del contenuto di un disco via rete in qualsiasi apparecchio della propria abitazione? Comodo!
demon7705 Ottobre 2005, 10:54 #4
ma... a questo punto è sufficiente non aggiungere la ROM Mark sui dischi blu ray...
Kanon05 Ottobre 2005, 10:57 #5
Avete link con approfondimenti su ROM Mark? Affascinante, praticamente per bypassarlo ci vogliono soluzioni "fisiche" (supporto particolarmente adatto, masterizzatore che segua la rotazione del disco, lente con percisione al bit). Ovviamente il lettore interno della PS3 se ne fregherà del ROM Mark una volta moddato, giusto? Vai che ora moddiamo anche i player da salotto BR
vincino05 Ottobre 2005, 11:01 #6
Per la serie: ognuno tira l'acqua al proprio mulino!
almus!05 Ottobre 2005, 11:02 #7
non fa una grinza...
Foglia Morta05 Ottobre 2005, 11:04 #8
avevo intuito che questo appoggio all'HD DVD derivava dall' interesse per gli Home Theatre PC di Intel già nella scorsa news. Se non cambierà il sistema di protezione blu-ray allora spero proprio nell'hd dvd sperando che sia anche più economico , più avanti vorrei prendere un htpc.
diabolik198105 Ottobre 2005, 11:06 #9
La vedo dura per la PS3, se i giochi non saranno copiabili la diffusione sarà molto bassa.
Octane05 Ottobre 2005, 11:10 #10
Originariamente inviato da: Kanon
Avete link con approfondimenti su ROM Mark? Affascinante, praticamente per bypassarlo ci vogliono soluzioni "fisiche" (supporto particolarmente adatto, masterizzatore che segua la rotazione del disco, lente con percisione al bit). Ovviamente il lettore interno della PS3 se ne fregherà del ROM Mark una volta moddato, giusto? Vai che ora moddiamo anche i player da salotto BR


Il pick-up ottico di un lettore deve comunque essere in grado di raggiungere un bit (o pit) in qualunque punto scrivibile del disco. probabilmente si riferiscono ad un marcatore in una zona normalmente non scrivibile (pre-marcate in fabbrica?)

Penso che per bypassare una protezione come ROMMark sia piu' semplice decriptare/editare il checkpoint del rommark sostituendo il valore dell'offset con quello del masterizzatore che si possiede piuttosto che tentare di simulare quello originario.
Cmq le mie sono e restano solo speculazioni finche' non si sapra' nulla di sicuro..

Bye!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^