Mushkin presenta la nuova serie di SSD Atlas Vital M.2 2280

Mushkin presenta la nuova serie di SSD Atlas Vital M.2 2280

Nuovi SSD nel form factor M.2 2280 da parte di Mushkin, che offre ai potenziali acquirenti capienze che vanno da 120GB a 500GB, con prestazioni nell'ordine dei 550MB al secondo in lettura e 535MB al secondo in scrittura

di Alessandro Bordin pubblicata il , alle 09:01 nel canale Storage
 

L'offerta per SSD aftermarket nel formato M.2 2280 si amplia con la presentazione da parte di Mushkin della nuova serie Atlas Vital. Ricordiamo brevemente che questo formato viene utilizzato molto negli Ultrabook, ma anche in notebook tradizionali con design ultrasottile e nei mini PC. Ecco perché alcune aziende inseriscono nei propri listini questa tipologia apparentemente insolita di SSD.

La nuova famiglia Mushkin Atlas Vital sfrutta le potenzialità del controller SandForce SF-2000 e l'interfaccia SATA 6Gbps per far raggiungere ai nuovi modelli le velocità dichiarate di 550MB al secondo in lettura e  535MB al secondo in scrittura, con valori di IOPS massimi di 86000 in random 4K (non è dato sapere se read o write, come si vede nel comunicato riportato da Techpowerup).

I tagli messi a disposizione da Mushkin sono di 120GB, 240GB, 480GB e 500GB; alquanto bizzarra la scelta di commercializzare due unità di capienza quasi identica, 480GB e 500GB, al quale non sappiamo dare oggettivamente un senso.

Ai potenziali interessati segnaliamo i part number dei rispettivi modelli, già in commercio, al fine di una ricerca più mirata sul web.

Part Numbers:
MKNSSDAV120GB-D8: ATLAS VITAL 120 GB M.2 2280
MKNSSDAV240GB-D8: ATLAS VITAL 240 GB M.2 2280
MKNSSDAV250GB-D8: ATLAS VITAL 250 GB M.2 2280
MKNSSDAV480GB-D8: ATLAS VITAL 480 GB M.2 2280
MKNSSDAV500GB-D8: ATLAS VITAL 500 GB M.2 2280
 

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^