Dischi SSD: il JEDEC vuole lo standard per il 2009

Dischi SSD: il JEDEC vuole lo standard per il 2009

L'organizzazione che si occupa della standardizzazione nell'ambito tecnologico prossima ad avviare il tavolo di lavoro attorno allo sviluppo di uno standard per i dischi a stato solido

di pubblicata il , alle 09:52 nel canale Storage
 

Il JEDEC, l'organizzazione che si occupa dello sviluppo di standard in ambito IT, ha esortato le aziende del panorama tecnologico a partecipare ai lavori coordinati dal subcomitato JC-64.8 ed incentrati sullo sviluppo di uno standard per le unità di storage a stato solido. Secondo il JEDEC sarà possibile disporre di uno standard definito nel corso del prossimo anno.

Mian Quddus, presidente del consiglio di amministrazione del JEDEC, ha dichiarato: "E' evidente che l'industria debba adottare degli standard per i dischi a stato solido, al fine di garantirne affidabilità e qualità. Il JEDEC sta cercando di radunare realtà che possano collaborare assieme per definire uno standard in tempi rapidi".

Il subcomitato JC-64.8 è co-presieduto da Seagate e Micron, che già da diversi mesi hanno iniziato a gettare le fondamenta per i lavori attorno al nuovo standard. Nel corso delle analisi sarà necessario dover stabilire con precisione una serie di parametri di operatività che i dischi a stato solido dovranno essere in grado di raggiungere.

Il processo di sviluppo del nuovo standard andrà ad interessare anche altri comitati del JEDEC, così come gruppi di lavoro di altre realtà, quali l'International Committee for Information Technology Standards, la Serial ATA International Organization, l'International Disk Drive Equipment and Materials Assoctiation e la Storage Networking Industry Association che dovranno confrontarsi con cadenza pressoché mensile a partire dal prossimo mese di Gennaio.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta pi interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

9 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Automator21 Novembre 2008, 10:03 #1
direi che è una bella cosa, ora come ora non è che capire la reale velocità di questi dischi sia cosa facile...
nodep21 Novembre 2008, 10:07 #2
in effetti quando li standardizzeranno vra' senso comparare prestazioni con gli altri dischi ... adesso non so ...
adynak21 Novembre 2008, 10:29 #3
Non vedo l'ora che vengano creati degli standard. L'ideale sarebbe poter leggere sui futuri dischi:

- il consumo in idle e il consumo massimo;
- la velocità in lettura e scrittura riferita ad un sample test (che ovviamente deve essere lo stesso per tutti) quando il disco è già stato scritto un certo numero di volte:
- il MTBF "reale".

Speriamo^^
bLaCkMeTaL21 Novembre 2008, 11:54 #4
ottima news!
Immagino inventeranno una nuova interfaccia, creata appositamente per integrare gli SSD nell'ecosistema "PC" (direi una via di mezzo tra ram e dischi classici).
Stech198721 Novembre 2008, 13:04 #5
Era ora... Magari adesso ci capiremo qualcosa, e i produttori non potranno più dichiarare le specifiche che gli fanno comodo... Speriamo che, come credo, ne derivi anche un calo di prezzo dovuto ad una migliore e più chiara concorrenza...!
za8721 Novembre 2008, 14:24 #6
speriamo uno standard ci serve! sia per loro ma in particolare per noi che capiamo meglio e possiamo confrontare dischi diversi...
SwatMaster21 Novembre 2008, 14:47 #7
Originariamente inviato da: Stech1987
Era ora... Magari adesso ci capiremo qualcosa, e i produttori non potranno più dichiarare le specifiche che gli fanno comodo... Speriamo che, come credo, ne derivi anche un calo di prezzo dovuto ad una migliore e più chiara concorrenza...!


Quoto.
jappilas21 Novembre 2008, 17:27 #8
Originariamente inviato da: bLaCkMeTaL
ottima news!
Immagino inventeranno una nuova interfaccia, creata appositamente per integrare gli SSD nell'ecosistema "PC" (direi una via di mezzo tra ram e dischi classici).

dalla press release originale :
Co-chaired by Seagate and Micron, JC-64.8’s first meeting took place in May 2008. The subcommittee’s leadership provides a knowledge base from major companies in the disk drive and solid state memory industries, respectively. The responsibilities of this subcommittee include defining new form factors leveraging existing interface standards (command protocols and electrical interfaces), mechanical interconnects, environmental aspects, and electrical quality, reliability, and durability methods and procedures that are not included in the interface standards.
Rizlo+25 Novembre 2008, 12:50 #9
Non abbiamo bisogno di una nuova interfaccia, il bus SATA per ora è pienamente in grado di sostenere i transfer-rate degli SSD

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^