ADATA, serie XPG SX6000: nuovi SSD M.2280 per soppiantare i 2,5'' SATA anche nel prezzo

ADATA, serie XPG SX6000: nuovi SSD M.2280 per soppiantare i 2,5'' SATA anche nel prezzo

ADATA ha comunicato che tutti i modelli della versione SX6000, saranno SSD con form factor M.2 2280 in grado di raggiungere i 1.000 MB/s in lettura e 800 MB/s in scrittura, raddoppiando praticamente ciò che attualmente propongono gli SSD con interfaccia SATA, il tutto senza un aumento del prezzo

di Carlo Pisani pubblicata il , alle 09:21 nel canale Storage
ADATA
 

ADATA, tramite il proprio brand XPG, torna a parlare dei suoi SSD M.2 della serie SX6000, con il motto "più velocità, per la stessa spesa!" dichiara di voler puntare a fare da traino per rivoluzione lo standard delle attuali unità a stato solido, cercando di scalzare, anche in maniera piuttosto netta, le attuali unità SSD SATA da 2,5", più legati al passato, per far spazio alle più compatte e performanti unità PCI Express.

Infatti ADATA ha comunicato che tutti i modelli della versione SX6000, saranno SSD con form factor M.2 2280 in grado di raggiungere i 1.000 MB/s in lettura e 800 MB/s in scrittura, raddoppiando praticamente ciò che attualmente propongono gli SSD con interfaccia SATA, il tutto senza un aumento del prezzo, anzi si accenna ad un 10% in meno rispetto al costo degli attuali modelli da 2,5" e con interfaccia SATA.

L'eccellente rapporto costo-prestazioni è giustificato da vari fattori: sono stati adottate memorie 3D NAND TLC, un controller marchiato Realtek, tecnologia NVMe 1.2 e un'interfaccia PCIe Gen3x2; contenendo costi di componenti che oggigiorno possono essere considerati superflui, come il case da 2,5" e, andando a scegliere i migliori componenti sul mercato disponibili al giusto prezzo, ADATA si vuole porre in maniera aggressiva nei confronti dei produttori rivali, e sicuramente il momento per proporre questo passo in avanti non è poi così tanto azzardato, visto ad esempio che oramai, anche le schede madri entry-level prevedono almeno uno slot M.2.

La serie SX6000 si distinguerà anche per capacità massima, infatti sarà disponibile il formato da 1TB oltre che ai meno capienti da 128 GB, 256 GB e 512 GB; a parte le indicazioni qui riportate ADATA non ha ancora comunicato prezzi precisi per ciascun modello e tanto meno informazioni sulla loro disponibilità; detto questo, si capisce bene che voglia provare a smuovere il mercato, ma per fatti più concreti non ci resta che aspettare di vedere se sarà in grado di mantenere queste promesse, soprattutto per quanto riguarda la parte economica, dalla quale, concretamente, dipende sempre il successo o meno di un prodotto in ambito consumer; in attesa di maggiori informazioni, per maggiori dettagli vi inviatiamo a visitare la pagina di lancio della serie SX6000.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

4 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
andbad27 Ottobre 2017, 10:58 #1
Certo, certo:
"Ecco i nuovi SSD che vanno velocissimi e costano meno. Ma non vi diciamo quanto."

By(t)e
Lionking-Cyan27 Ottobre 2017, 11:09 #2
Come durata come stiamo? Ad esempio, i crucial mx300 durano parecchio, perchè ogni volta scrivono in una cella diversa, e a capienze maggiori corrispondono durate maggiori.
Micene.127 Ottobre 2017, 11:55 #3
direi che era ora
infatti il sovraprezzo in piu tra ssd sata e m2 era puro guadagno per le case...i compoenti sono gli stessi
VanCleef27 Ottobre 2017, 11:56 #4
...soppiantare anche nel prezzo....

...non ha ancora comunicato prezzi precisi...

Articolo di spessore perfettamente in linea con il titolo.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^