A-Data, Solid State Disk per ogni esigenza

A-Data, Solid State Disk per ogni esigenza

Due linee di Solid State Disk anche da A-Data, fra le quali troviamo anche un disco con controller RAID integrato per massimizzare le prestazioni

di Alessandro Bordin pubblicata il , alle 15:12 nel canale Storage
 

Interessanti Solid State Drive quelli osservati nello stand A-Data. Due le linee di prodotto presenti allo stand, di cui una già disponibile sul mercato, che andremo a descrivere. A-Data non ha dato nomi particolari ai propri modelli, scegliendo di conseguenza un'etichetta indicante solo il form factor (2,5 pollici) e l'interfaccia. Siamo di fronte a due modelli, uno Serial ATA ed uno Parallel ATA, la cui capienza massima viene dichiarata in 64MB, mentre sul fronte delle velocità di trasferimento dati si parla di 45MB al secondo in lettura e 30MB al secondo in scrittura, ottenuti con chip di tipo MLC, Multi Level Cell.

Stessa capacità massima, 64GB, anche per la versione da 1,8 pollici, sebbene le prestazioni scendano a 32MB al secondo in scrittura e 18MB al secondo in lettura, anche in questo caso utilizzando chip MLC. L'interfaccia è di tipo ZIF a 40 pin, utilizzata in diversi lettori multimediali portatili. Tali velocità infatti risultano un po' troppo basse per un utilizzo PC.

Molto più interessante la serie riportante la dicitura High Speed, che arriverà sugli scaffali fra qualche tempo. Questa particolare linea di Solid State Drive utilizza i più performanti chip SLC, Single Level Cell, in grado di far alzare il transfer rate in lettura e scrittura rispettivamente fino a 110MB al secondo e 60MB al secondo. Delle versioni da 2,5 pollici, quelle mostrate nell'immagine qui sopra, sono disponibili due varianti. La prima è un disco Solid State con interfaccia SATA II, la seconda viene equipaggiata con un controller RAID per aumentare drasticamente il già elevato trasfer rate, sebbene non venga dichiarato in che misura. Per entrambi i modelli sono previste versioni di punta con capienze fino a 128GB.

A godere degli stessi benefici prestazionali troviamo anche un modello da 1,8 pollici di form factor, in grado di raggiungere la capienza massima di 64GB. Presumibilmente errato il cartellino descrittivo del modello, visto che viene indicato l'utilizzo di chip MLC. Non siamo stati in grado di saperne di più dal personale A-Data a riguardo. Quel che è certo è che tali dischi in versione High Speed, che faranno gola a molti appassionati, saranno in grado di costituire una validissima alternativa ai dischi tradizionali.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

21 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Paganetor10 Gennaio 2008, 15:14 #1
attenzione che c'è qualche inesattezza: si parla di MB (mentre si tratta di GB) e in alcuni casi sono state invertite le velocità di lettura e scrittura (perchè immagino che i dischi siano più veloci a leggere che a scrivere )

per il resto, fa piacere vedere che questo settore si sta movendo così tanto! il 2008 lo vedo come l'anno buono per vedere gli SSD "in massa" sugli scaffali a prezzi ragionevoli (magari non ancora convenienti, ma ragionevoli sì! )
project0010 Gennaio 2008, 15:15 #2
64GB non 64MB
Tjherg10 Gennaio 2008, 15:24 #3
Prezzi?
Faustinho DaSilva10 Gennaio 2008, 15:27 #4
possono essere soluzioni interessanti...
BlackRider10 Gennaio 2008, 15:28 #5
Originariamente inviato da: Tjherg
Prezzi?


infatti, quale è, almeno orientativamente, il prezzo di questi gingilli ?
S3pHiroTh10 Gennaio 2008, 15:32 #6
Secondo me l'ultimo cartellino è corretto... dice chiaramente: 110mb/s in lettura sul disco da 32GB che ha chip SLC, mentre quello da 64GB monta chip MLC con prestazioni inferiori...

Ergo... che imbroglioni quelli di A-data :P
Kayne10 Gennaio 2008, 16:36 #7
ma come mai non vedo mai SSD da 3.5" ?
oOMichaelOo10 Gennaio 2008, 16:51 #8
cn qsti si eliminera' il fatto dell hdd limited? dico anke x ki ha un sistema da urlo.
MenageZero10 Gennaio 2008, 17:57 #9
[I]...
Quel che è certo è che tali dischi in versione High Speed, che faranno gola a molti appassionati, saranno in grado di costituire una validissima alternativa ai dischi tradizionali.[/I]

con tuto il rispetto, mi sa che l'autore della news si è temporaneamente dimeticato di quanto costino i ssd oppure ha tralasciato di specificare qualcosa tipo "dal pdv esclusivamente tecnologico" o "per chi ha da spendere migliaia di euro in pc e dintorni"
MenageZero10 Gennaio 2008, 18:04 #10
Originariamente inviato da: oOMichaelOo
cn qsti si eliminera' il fatto dell hdd limited? dico anke x ki ha un sistema da urlo.


è un cosa che in assoluto probabilmente non si potrà mai eliminare del tutto (le memorie di archiviazione dati rimangono cmq per forza di cosa in fondo alla gerarchia, quale che sia il tipo specifico),

ma i ssd sono cmq un ottimo passo avanti soprattutto per il seek time (oltre che per altri aspetti non legati alle prestazioni); modelli come quelli "hi-speed" della news sono ottimi anche come transfer rate, se mantangono quello che dichiarano nelle specifiche.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^