Nuove revision per le GPU AMD Polaris: versioni mobile in arrivo?

Nuove revision per le GPU AMD Polaris: versioni mobile in arrivo?

Alcune declinazioni di GPU AMD Polaris utilizzate in sistemi embedded lasciano immaginare che AMD possa rendere disponibili schede di nuova generazione per sistemi notebook, affiancate anche da nuove declinazioni per sistemi desktop con prestazioni superiori

di pubblicata il , alle 09:41 nel canale Schede Video
AMDRadeonPolaris
 

Il sito wccftech ha publicato alcune interessanti indiscrezioni su una possibile nuova revision delle GPU AMD basate su architettura Polaris: si tratta dei due chip Polaris 10 e Polaris 11, che AMD utilizza al momento sulle schede Radeon RX 480, RX 470 e RX 460 per sistemi desktop.

La nuova revision permetterebbe di ottenere sensibili miglioramenti in termini di efficienza energetica, ben evidenti nei modelli destinati ai sistemi embedded che AMD ha recentemente annunciato sul mercato. In questo modo i valori di TDP, a parità di specifiche tecniche, sarebbero destinati a scendere sensibilmente dai circa 150 Watt attuali a meno di 100 Watt.

Queste nuove revision potrebbero venir utilizzate a breve da AMD per declinazioni delle GPU Polaris destinate ai sistemi notebook, posizionamento di mercato che del resto avrebbe particolarmente senso proprio in virtù del contenimento dei consumi complessivi. Ma non solo questo: le nuove GPU potrebbero venir utilizzate anche per nuove declinazioni di GPU destinate ai sistemi desktop.

AMD potrebbe infatti presentare schede Radeon RX 485, Radeon RX 475 e Radeon RX 465 che a parità di numero di stream processors integrati rispetto alle schede ora sul mercato potrebbero offrire prestazioni velocistiche superiori grazie ad un aumento delle frequenze di clock. Gli affinamenti energetici verrebbero quindi utilizzati non per diminuire il TDP di queste schede ma per aprire spazio ad ulteriori incrementi prestazionali rispetto a quanto ottenibile al momento.

Le migliorie in termini di efficienza energetica sarebbero stati resi possibili dai continui affinamenti nel processo produttivo implementato da GlobalFoundries per la costruzione delle GPU Polaris a 14 nanometri. In effetti al debutto di questi chip, avvenuto tra fine giugno e luglio 2016, quello che da subito è emerso è un'efficienza energetica complessivamente valida ma non all'altezza di quanto offerto dalla concorrente NVIDIA con le proprie soluzioni della famiglia Pascal.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

13 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
s12a17 Ottobre 2016, 10:11 #1
Spero sempre in una soluzione nei consumi in multimonitor con monitor con timing diversi. Il problema sono le memorie, che in tal caso vengono fatte lavorare alla frequenza massima.

Link ad immagine (click per visualizzarla)
MadMax of Nine17 Ottobre 2016, 10:47 #2
Originariamente inviato da: s12a
Spero sempre in una soluzione nei consumi in multimonitor con monitor con timing diversi. Il problema sono le memorie, che in tal caso vengono fatte lavorare alla frequenza massima.

Link ad immagine (click per visualizzarla)


Però, non pensavo avessero questo problema, e la differenza è davvero alta
s12a17 Ottobre 2016, 10:51 #3
Il problema esiste fin dalla serie HD7xxx. Lo avevano anche le NVidia fino alle GTX 5xx.

Può sembrare una cosa da nulla, ma solo il fatto di avere un output secondario attivo (a monitor secondario spento) implica almeno il raddoppio dei consumi in idle dell'intero PC con una scheda AMD di fascia media. Disattivare ed attivare continuamente la seconda uscita per evitare questo non è che sia il massimo della comodità e comporta diversi inconvenienti dal punto di vista software.
calabar17 Ottobre 2016, 12:13 #4
Non sono certo le prime versioni embedded più efficienti e con cali sui consumi per AMD: si tratta di sample scelti, con tensioni regolate in modo più fine (e non in modo conservativo per avere meno sprechi possibili come con le 480) e con tutto il contorno più scarno e quindi che consuma meno.
La presenza delle versioni embedded non significa insomma che vi sia una nuova revisione che migliorerà drasticamente l'efficienza di queste schede.

@s12a
Concordo, è un problema che ormai AMD si sta trascinando da troppo tempo. Avevo sperato che con le nuove schede fosse risolto definitivamente.
Strano che le Fury, dal grafico che hai linkato, sembrino non soffrirne comunque. Magari c'è speranza che sistemino qualcosa lato driver.
RealB33rM4n17 Ottobre 2016, 12:22 #5
Originariamente inviato da: s12a
Il problema esiste fin dalla serie HD7xxx. Lo avevano anche le NVidia fino alle GTX 5xx.

Può sembrare una cosa da nulla, ma solo il fatto di avere un output secondario attivo (a monitor secondario spento) implica almeno il raddoppio dei consumi in idle dell'intero PC con una scheda AMD di fascia media. Disattivare ed attivare continuamente la seconda uscita per evitare questo non è che sia il massimo della comodità e comporta diversi inconvenienti dal punto di vista software.


Si il problema c'è anche sulla mia R9 290 ed è abbastanza assurdo. Avevano cercato risolvere il problema ma portare la frequenza delle ram in idle al livello minimo causava dei freeze del sistema nel momento in cui si "usciva" dall'idle.
Cmq il consumo non è doppio per l'intero sistema ma per il solo reparto grafico, come per altro segnato anche nel grafico da te postato
TheDarkAngel17 Ottobre 2016, 12:25 #6
Originariamente inviato da: calabar
Non sono certo le prime versioni embedded più efficienti e con cali sui consumi per AMD: si tratta di sample scelti, con tensioni regolate in modo più fine (e non in modo conservativo per avere meno sprechi possibili come con le 480) e con tutto il contorno più scarno e quindi che consuma meno.
La presenza delle versioni embedded non significa insomma che vi sia una nuova revisione che migliorerà drasticamente l'efficienza di queste schede.


Mi sembra eccessivamente drastico il taglio dei consumi per ipotizzare tutto con un hand picking, insomma <90w è un risultato da wow, se fosse declinata in ambito notebook, sarebbe una bella concorrenza a nvidia per quello che offre su quei watt.
RealB33rM4n17 Ottobre 2016, 12:39 #7
Cmq io ho un profilo 2D settato in MSI afterburner con le ram settate al minimo consentito che per me è 625. Settando questo io non ho nessun problema e temperature e consumi sono nettamente diminuiti con un VDDC Power Out di appena 10Watt
calabar17 Ottobre 2016, 14:08 #8
@TheDarkAngel
Mi sembra che i guadagni siano più o meno in linea con quelli dei prodotti della precedente generazione.
Sei sicuro dei consumi <90W? Ricordavo 95W per la versione embedded della 480, ma magari ricordo male.
TheDarkAngel17 Ottobre 2016, 14:27 #9
Originariamente inviato da: calabar
@TheDarkAngel
Mi sembra che i guadagni siano più o meno in linea con quelli dei prodotti della precedente generazione.
Sei sicuro dei consumi <90W? Ricordavo 95W per la versione embedded della 480, ma magari ricordo male.


Sono andato a controllare, segna <95W, una enormità in confronto al comportamento stock sui 160w e conservativo di 150w in base alle impostazioni del driver. Non si tirano giù 75W solo con l'undervolt della gpu permessa da chippazzi particolarmente fortunati, alcuni utenti si sono già messi a fare prove e non ho visto niente sotto i 130/120w, qualche modifica è stata fatta dato che le gddr5 impiegate sono quelle e alla fine amd produce in volumi per settori dove la stabilità è tutto.
s12a17 Ottobre 2016, 14:34 #10
Originariamente inviato da: RealB33rM4n
Cmq il consumo non è doppio per l'intero sistema ma per il solo reparto grafico, come per altro segnato anche nel grafico da te postato

Intendevo dire che se il consumo in idle dell'intero PC (monitor escluso) con una uscita video attiva è di circa 40-45W ed attivando la seconda uscita video aumenta di 30-40W o più (es R9 390) allora il consumo del PC a parità di condizioni è quasi raddoppiato nel migliore dei casi.

Originariamente inviato da: calabar
Strano che le Fury, dal grafico che hai linkato, sembrino non soffrirne comunque. Magari c'è speranza che sistemino qualcosa lato driver.

Le Fury hanno memorie HBM, cambierà qualcosa nella gestione.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^