Intel Larrabee: al debutto a inizio 2010?

Intel Larrabee: al debutto a inizio 2010?

Mancano conferme ufficiali ma potrebbe passare più di un anno prima del debutto delle prime soluzioni della famiglia Larrabee

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 16:45 nel canale Schede Video
Intel
 

Completato il debutto delle prime soluzioni Core i7, processori per sistemi desktop basati su architettura meglio nota con il nome di Nehalem, Intel continuerà a propore nuove cpu basate su questa architettura nel corso di tutto il 2009, sia per sistemi server che per quelli notebook e desktop di fascia più economica.

Per il 2009 si attendono anche nuove informazioni circa le soluzioni della famiglia Larrabee, nome che indica il primo approccio di architettura GPU caratterizzata da un approccio di tipo multicore pienamente compatibile con codice x86 al pari di qualsiasi altro tradizionale processore di questa classe. Le prime soluzioni Larrabee saranno pienamente compatibili con applicazioni sia Direct 3D che Open GL, con l'aggiunta di poter eseguire tradizionale codice x86 in modo nativo.

Non è al momento attuale ben chiaro quando Intel presenterà le prime soluzioni Larrabee in commercio; non è stata ancora effettuata una dimostrazione pubblica di prototipi di queste soluzioni, fatto che non fa pensare che Intel possa lanciare queste soluzioni prima di fine 2009. Storicamente Intel effettua pubbliche dimostrazioni di una propria tecnologia 12 mesi prima di renderla disponibile sul mercato come prodotto finale.

Considerando che per le prime soluzioni Larrabee Intel intende utilizzare tecnologia produttiva a 32 nanometri e che il debutto di quest'ultima, stando alla roadmap tecnologia di Intel, dovrebbe avvenire per la fine del prossimo anno, pare prevedibile che Intel possa presentare le prime soluzioni Larrabee non prima di inizio 2010. Per quel periodo sia ATI che NVIDIA avranno prossime al debutto nuove architetture di GPU, presumibili evoluzioni di quello che verrà presentato nel corso del 2009 e che implementerà, tra le varie cose, anche la piena compatibilità con le nuove API DirectX 11 di Microsoft.

A differenziare sensibilmente le soluzioni Larrabee con gli attuali approcci di NVIDIA e ATI alle elaborazioni GPU Computing sarà proprio la compatibilità con il software attualmente in commercio. Le architetture di GPU ATI e NVIDIA sono pensate non per eseguire in modo nativo codice x86: qualsiasi progetto che veda quindi l'utilizzo di queste architetture per elaborazioni di calcolo parallelo richiede necessariamente di modificare in qualche modo l'applicazione, così da renderla compatibile con le architetture di GPU a disposizione.

Un approccio di questo tipo non sarà invece richiesto per le soluzioni Larrabee, per le quali Intel ha voluto mantenere piena compatibilità con codice x86. L'elemento che prestazionalmente potrebbe rappresentare un limite per le soluzioni Larrabee ne è allo stesso tempo il principale punto di forza.

Sarà interessante vedere in che modo questo approccio aarchitetturale scelto da Intel, incentrato sulla compatibilità x86, potrà permettere alle soluzioni Larrabee di distinguersi rispetto alle future architetture di GPU ATI e NVIDIA che i due produttori presenteranno nel corso del 2010.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

15 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Paganetor24 Novembre 2008, 16:50 #1
boh, le GPU attuali sono molto performanti ma necessitano di un software che "traduca" il linguaggio CPU in linguaggio GPU...

Larrabee è realizzato come una CPU o semplicemente al suo interno contiene una GPU come quelle attuali insieme a un hardware in grado di codificare il linguaggio macchina?
Bronx.sbt24 Novembre 2008, 17:09 #2
ed in effetti quello che limita le gpu di oggi sn le traduzioni software e i driver di queste architetture..secondo me intel va nella strada giusta...la catena è resistente quanto il suo anello piu debole.
gianni187924 Novembre 2008, 17:16 #3
chissà cosa succederà, se farà il botto o meno...
SwatMaster24 Novembre 2008, 17:25 #4
Bè, se Intel riesce ad inserirsi anche in questo mercato con delle proposte davvero competitive, tanto meglio per noi, no? Concorrenza in più non fa mai male.
Sig. Stroboscopico24 Novembre 2008, 17:26 #5
mah... intel è già adesso il principale produttore di schede video del mondo.
Basta che ne faccia una versione economica con cui equipaggiare i propri pocessori e farà girare il mercato come vuole. Sia hardware che software.
Tanto i giochi sviluppati per 360 si trasportano senza grossi problemi su PC e non hanno grosse richieste hw, basta che Larrabee riesca ad emulare la potenza di una 7900 con le DirectX che possono avere un enorme bacino di clienti appetibili al momento con AMD e Nvidia.

Ciao
vincino24 Novembre 2008, 17:33 #6
Scusate ma questo Larrabee più che in concorrenza con ATI ed Nvidia pernso vada in concorrenza con FUSION di AMD. E' una CPU che integra un gpu all'interno o sbaglio?
MiKeLezZ24 Novembre 2008, 17:57 #7
Originariamente inviato da: vincino
Scusate ma questo Larrabee più che in concorrenza con ATI ed Nvidia pernso vada in concorrenza con FUSION di AMD. E' una CPU che integra un gpu all'interno o sbaglio?
Larrabee sono tante piccole CPU x86 di derivazione P54C (Pentium I) messe assieme. Consumerà un botto.
In realtà è ideato più per la fascia server che non quella consumer (giochini e non).

Per questa fascia Intel ha già pronte le estensioni AVX, che potenziano le capacità in virgola mobile delle CPU (in modo da cercare di azzoppare il GPGPU computing), che accoppiate a processori da 16 core cominciano a diventare interessanti.

Non c'è alcuna concorrenza con i prodotti FUSION di AMD, datosi che questi sono solo marketing.

Arriveranno nel mercato non prima del 2011 e da quella data ci saranno già stati in commercio, da parecchi mesi, se non anni (si parla ottimisticamente di fine 2009), quella è che la vera rivoluzione, e da parte di Intel, la CPU con connessione 16X PCI-E 2.0 integrata e, successivamente, GPU integrata.
PhoEniX-VooDoo24 Novembre 2008, 18:07 #8
Larrabee è una CPU multicore (tanti!) in grado di eseguire il classico codice x86 ed inoltre tutte le applicazioni OpenGL e Direct 3D. In questo modo si pone come soluzione a 360° in quanto adatta al uso classico del computer (applicazioni), ai videogiochi (senza bisogno di una VGA dedicata) e pure a tutte quelle applicazioni multi-core oriented (calcolo scentifico, render ecc.).

Bisogna vedere come intel riuscirà a coniguare tutti questi ambiti e con quali target prestazionali, potenzialmente però la soluzione promette molto bene.

Se fanno le cose molto bene andranno a dar fastidio sia ad ATI/AMD che a nVidia un po' in tutti i loro settori (CPU, GPU, GPU-Supercomputing...)


Quello che ancora non ho capito è il layer che sta tra i Larrabee-cores e le applicazioni 3D: sarà di tipo software? (firmware?) Intel in questo modo potrebbe aggiungire funzionalità ai suoi Processori con un semplice upgrade "del firmware del processore" rendendo i suoi core in grado di elaborare le DX 11, 12... gli shader model 5.0, 6.0 ecc. man mano che ne escono le specifiche, mentre ATI ed nVidia sono costrette a fare una nuova architettura o a ritoccarla per aderire a queste specifiche.

Inoltre un approccio di questo tipo semplifica probabilmente anche l'evoluzione in quanto: [la tecnologia si affina] --> [Larrabee è un insieme di molti core] --> [aggiungo semplicemente core + qualche ottimizzazione] --> [ottengo un incremento notevole di prestazioni a costo ridotto]

Insomma, potrebbe essere un colpaccio non da poco!
Mparlav24 Novembre 2008, 18:13 #9
Questa scheda va' in concorrenza con Ati Firestream ed Nvidia Tesla, in prima battuta.
Poi andrà sulla fascia più alta del mercato workstation, quindi Ati Firegl e Nvidia Quadro.
Ed infine dovrebbe arrivare a quello dei "videogiocatori", roba da 2010 avanzato, probabilmente, se non 2011.
Questo nelle intenzioni.
Io auspico che gli vada male, perchè quel market share attuale del 45-50% già in crescita negli ultimi 2 anni (tutti integrati) non ha ulteriore bisogno di essere incrementato.
Se cannibalizza quel minimo di mercato gpgpu che si stanno creando Ati ed Nvidia, quello workstation, e le cpu-gpu per notebook (Havendale) prima e per desktop poi, altro che "maggiore concorrenza"...

gianni187924 Novembre 2008, 18:24 #10
Originariamente inviato da: Mparlav
Questa scheda va' in concorrenza con Ati Firestream ed Nvidia Tesla, in prima battuta.
Poi andrà sulla fascia più alta del mercato workstation, quindi Ati Firegl e Nvidia Quadro.
Ed infine dovrebbe arrivare a quello dei "videogiocatori", roba da 2010 avanzato, probabilmente, se non 2011.
Questo nelle intenzioni.
Io auspico che gli vada male, perchè quel market share attuale del 45-50% già in crescita negli ultimi 2 anni (tutti integrati) non ha ulteriore bisogno di essere incrementato.
Se cannibalizza quel minimo di mercato gpgpu che si stanno creando Ati ed Nvidia, quello workstation, e le cpu-gpu per notebook (Havendale) prima e per desktop poi, altro che "maggiore concorrenza"...


infatti...
ci vorrebbe maggior concorrenza da parte di altri produttori

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^