DirectX Raytracing disponibili con il nuovo update di Windows 10

DirectX Raytracing disponibili con il nuovo update di Windows 10

La nuova versione delle API Microsoft consente di sfruttare il pieno potenziale delle schede video GeForce con tecnologia RTX. Non è l'unica novità in ambito gaming per Windows 10

di pubblicata il , alle 10:41 nel canale Schede Video
MicrosoftWindowsDirectXNVIDIAGeForce
 

In un evento svoltosi nella serata di ieri a New York Microsoft ha delineato il futuro della sua offerta hardware (Surface) e di Windows, interessando i giocatori soprattutto con il rilascio delle tanto attese DirectX Raytracing. La nuova versione delle API Microsoft, infatti, consente di sfruttare il pieno potenziale delle nuove schede video GeForce con tecnologia RTX, abilitando il funzionamento del Ray Tracing, come spiegato qui.

Senza le API i giochi che sfruttano la tecnologia RTX non sono in grado di girare in Ray Tracing. La nuova versione delle API è inclusa nell'October Windows Update, il quale introduce in Windows 10 altre caratteristiche, al di là di quanto rivolto ai giocatori, di cui parliamo nel dettaglio in un contenuto dedicato.

Battlefield V NVIDIA RTX

"Si tratta di una novità enorme per due ragioni", spiega NVIDIA sul suo blog. "Le DXR mettono a disposizione di tutti gli sviluppatori una application programming interface (API) standard che permette di accedere al supporto in hardware al Ray Tracing delle GeForce RTX. Inoltre, le DXR introducono il supporto al ray tracing all'interno del sistema operativo Windows in modo che i PC con le DirectX 12 possano eseguire le applicazioni che supportano il ray tracing in tempo reale".

Le DirectX Ray Tracing sfruttano il pieno potenziale delle nuove schede video GeForce con tecnologia RTX, abilitando il funzionamento del Ray Tracing, come spiegato qui
Il Ray Tracing è una tecnica di rendering concepita molti anni fa, ma fino a oggi considerata inutilizzabile per via dell'elevata potenza di calcolo necessaria. Le nuove GeForce RTX non dispongono comunque di tutte le risorse di elaborazione richieste, ma usano un'implementazione ibrida del Ray Tracing.

Microsoft ha progettato, infatti, la nuova API di ray tracing in modo da funzionare congiuntamente alla tradizionale pipeline di rendering basata sulla rasterizzazione. Questo permette agli sviluppatori di integrare il supporto a DirectX Raytracing all'interno dei motori grafici già esistenti, evitando di costringerli a dover riscrivere da zero i motori grafici.

"Il valore aggiunto che il ray tracing consente di avere nei videogiochi è immediatamente evidente ed è qualcosa di cui l'industria si è già resa conto: DXR è una delle feature prima adottate dagli sviluppatori tra quelle che abbiamo rilasciato negli ultimi anni", scrive Microsoft nel suo blog. "Diversi team di sviluppo hanno lavorato con NVIDIA per implementare la tecnologia RTX che esegue DirectX Raytracing nella maniera più efficiente possibile".

Shadow of the Tomb Raider NVIDIA RTX

Nel corso degli anni, la tecnica di rendering di riferimento, la rasterizzazione, si è evoluta per consentire agli sviluppatori di dotare i propri titoli di una grafica particolareggiata e il più possibile fedele. Per via del limiti di questa tecnica, però, si è dovuto individuare un compromesso circa la simulazione della luce, semplificando riflessioni, ombre e occlusione ambientale. Mentre la rasterizzazione renderizza le illuminazioni a partire dalla fonte di luce, facendo dipendere le prestazioni dal numero di fonti di luce, il Ray Tracing traccia un raggio per ogni pixel a partire dal punto di osservazione, studiando cosa succede lungo tutto il percorso del raggio.

Il Ray Tracing è stato utilizzato nei film (il primo renderizzato con questa tecnica è stato Cars, nel 2006), ma per i giochi ha comportato delle serie sfide. Se le scene di un film sono, infatti, precostituite, le scene di gioco sono sempre imprevedibili e il motore grafico ha solo qualche millesimo di secondo di tempo per generare l'immagine.

Metro Exodus NVIDIA RTX

Battlefield V, Metro Exodus e Shadow of the Tomb Raider sono i primi titoli giocabili in Ray Tracing con le nuove schede video di NVIDIA, mentre 3D Mark ha già annunciato un benchmark sul Ray Tracing. La disponibilità delle API non si traduce nel poter godere del Ray Tracing sin da subito: due dei tre titoli che lo contemplano non sono ancora disponibili, mentre servirà una patch per abilitare il supporto in Shadow of the Tomb Raider. Altri giochi supporteranno il ray tracing secondo l'implementazione di NVIDIA: a breve arriveranno gli annunci ufficiali.

Microsoft DirectX Raytracing non è l'unica API pubblica su cui Microsoft ha lavorato nel recente periodo: nella primavera del 2019, infatti, arriverà anche DirectML, che consentirà agli sviluppatori di giochi di integrare l'inferenza con un'API di basso livello.

Non è l'unica novità rilevante per i giocatori tra quelle introdotte dall'October Update. Come evidenzia Major Nelson sul suo sito, la barra dei giochi acquisisce un look più aggressivo, mentre nuovi controlli per l'audio permettono di configurare singolarmente i canali audio senza lasciare il gioco. La barra dei giochi, inoltre, adesso si lancia come un'app.

Microsoft ha semplificato anche la Game Mode, la quale si può adesso abilitare contemporaneamente per tutti i giochi (mentre prima andava attivata per ciascun titolo). La Game Mode adesso sopprime automaticamente i tentativi di installazione di nuovi driver e blocca le notifiche di Windows Update mentre si sta giocando. "Dovreste poter verificare anche migliori prestazioni con meno variabilità in termini di FPS in dipendenza di specifici giochi e sistemi", puntualizza Major Nelson.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

15 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
supertigrotto03 Ottobre 2018, 11:16 #1

Nvidia Vs AMD 1 a 1

Amd nella scorsa generazione era arrivata alle dx 12 prima di Nvidia, stavolta Nvidia é stata prima per il Ray tracing ,anche se penso che ci vorranno almeno due generazioni per avere un Ray tracing di buon livello.
Spero solo che la prossima gpu AMD darà battaglia a quelle lanciate sul mercato attualmente da Nvidia, sia sul fronte consumi,prestazioni e soprattutto prezzo.
Micene.103 Ottobre 2018, 12:07 #2
Originariamente inviato da: supertigrotto
Amd nella scorsa generazione era arrivata alle dx 12 prima di Nvidia, stavolta Nvidia é stata prima per il Ray tracing ,anche se penso che ci vorranno almeno due generazioni per avere un Ray tracing di buon livello.
Spero solo che la prossima gpu AMD darà battaglia a quelle lanciate sul mercato attualmente da Nvidia, sia sul fronte consumi,prestazioni e soprattutto prezzo.


cè da dire che arrivare per primi all'implementazione in hardwre di api nn ha mai contato granchè se nn ci sono i titoli

voglio dire: quando la geforce3 tirò fuori per la prima volta gli shader con le dx8 si dovette aspettare mesi per avere una implementazione sensata nel software...giusto per citare una versione delle api rivoluzionaria al pari del raytracing
Gyammy8503 Ottobre 2018, 12:38 #3
Originariamente inviato da: supertigrotto
Amd nella scorsa generazione era arrivata alle dx 12 prima di Nvidia, stavolta Nvidia é stata prima per il Ray tracing ,anche se penso che ci vorranno almeno due generazioni per avere un Ray tracing di buon livello.
Spero solo che la prossima gpu AMD darà battaglia a quelle lanciate sul mercato attualmente da Nvidia, sia sul fronte consumi,prestazioni e soprattutto prezzo.


Certo, altrimenti come si fa a comprare nvidia a meno?
Amd potrebbe arrivare prima pure per il teletrasporto, tanto...
Di giochi dx12 nativi ce ne sono tipo 4, in 3 anni...
Questi qui invece stanno già pompando su 20 giochi fra dlss e rt

Tanto non è che le usi con questa gen, con le prossime, potrebbero già mettere i preorder per le 3000 4000 e 5000

Chissà quanti tf e quante chiamatine trick e trock bisognerà usare per emulare tutti sti codici proprietari "si ma l'rt è una feature delle dx", come no, nvidia non lo blinda, no no, pure le dx11 sono di microsoft eh, e ci fanno ancora giochi a 7 anni di distanza, chissà il perché
the_joe03 Ottobre 2018, 12:39 #4
Originariamente inviato da: Micene.1
cè da dire che arrivare per primi all'implementazione in hardwre di api nn ha mai contato granchè se nn ci sono i titoli

voglio dire: quando la geforce3 tirò fuori per la prima volta gli shader con le dx8 si dovette aspettare mesi per avere una implementazione sensata nel software...giusto per citare una versione delle api rivoluzionaria al pari del raytracing

Beh, certamente se nessuno fa l'hardware perché qualcuno dovrebbe scrivere il software per qualcosa che non esiste?
Arrivare primi serve perché poi quando arrivano gli altri si devono adattare a quando è stato fatto prima.
al13503 Ottobre 2018, 13:15 #5
Originariamente inviato da: Gyammy85
Certo, altrimenti come si fa a comprare nvidia a meno?
Amd potrebbe arrivare prima pure per il teletrasporto, tanto...
Di giochi dx12 nativi ce ne sono tipo 4, in 3 anni...
Questi qui invece stanno già pompando su 20 giochi fra dlss e rt

Tanto non è che le usi con questa gen, con le prossime, potrebbero già mettere i preorder per le 3000 4000 e 5000

Chissà quanti tf e quante chiamatine trick e trock bisognerà usare per emulare tutti sti codici proprietari "si ma l'rt è una feature delle dx", come no, nvidia non lo blinda, no no, pure le dx11 sono di microsoft eh, e ci fanno ancora giochi a 7 anni di distanza, chissà il perché


le dx12 non portano migliorie grafiche, solo a livello di ottimizzazione hardware, che a pochi sviluppatori interessa data la mole di lavoro e preparazione in piu. molto piu interessante il discorso raytracing invece, che porta migliorie abissali a livello grafico. quindi ben vengano tech in tal senso, se amd sviluppera qualcosa in questo ambito ben venga, al momento non mi sembra stiano facendo grossi passi in tal senso. il ray tracing esiste da millenni, lo provai con qualche demo con schede tipo rx290, 8800gtx e simili... ma se andava bene ottenevi 2 fps prima di un crash
tuttodigitale03 Ottobre 2018, 13:31 #6
Originariamente inviato da: the_joe
Beh, certamente se nessuno fa l'hardware perché qualcuno dovrebbe scrivere il software per qualcosa che non esiste?
Arrivare primi serve perché poi quando arrivano gli altri si devono adattare a quando è stato fatto prima.

dipende anche dalle software house.....AMD è arrivata prima con la tessellation..è arrivata prima con la reintroduzione delle FP16....è arrivata prima con l'introduzione dei Primative Shader.....è arrivata prima con il supporto dell'AC (per sfruttare adeguatamente GCN, le schede nvidia si pianterebbero).

Non penso che il RT abbia un ampio supporto....visto che la sua introduzione con le scarse potenze in gioco potrebbe non portare a chissà quale aumento della qualità delle immagini e/o frame rate instabili.

Originariamente inviato da: al135
le dx12 non portano migliorie grafiche, solo a livello di ottimizzazione hardware, che a pochi sviluppatori interessa data la mole di lavoro e preparazione in piu. molto piu interessante il discorso raytracing invece, che porta migliorie abissali a livello grafico. quindi ben vengano tech in tal senso, se amd sviluppera qualcosa in questo ambito ben venga, al momento non mi sembra stiano facendo grossi passi in tal senso. il ray tracing esiste da millenni, lo provai con qualche demo con schede tipo rx290, 8800gtx e simili... ma se andava bene ottenevi 2 fps prima di un crash

quello che dici non ha senso....
se ottimizzo il codice, posso pompare la grafica.
al 99%i i giochi che useranno il RT il prossimo anno, non lo faranno alla data di lancio, ma solo tramite patch....e saranno 4 gatti.

DXR è una estensione delle DX12...come dire che senza le ottimizzazioni delle DX12 ( e di un HW che si avvicina di più alle capacità di GCN per utilizzare con maggior profitto unità a funzione fissa, quali sono i RT core) non si può neppure parlare dell'utilizzo (base) del ray tracing nei giochi....
con l'introduzione di Turing, le architetture di AMD ne beneficeranno.
al13503 Ottobre 2018, 13:56 #7
Originariamente inviato da: tuttodigitale
dipende anche dalle software house.....AMD è arrivata prima con la tessellation..è arrivata prima con la reintroduzione delle FP16....è arrivata prima con l'introduzione dei Primative Shader.....è arrivata prima con il supporto dell'AC (per sfruttare adeguatamente GCN, le schede nvidia si pianterebbero).

Non penso che il RT abbia un ampio supporto....visto che la sua introduzione con le scarse potenze in gioco potrebbe non portare a chissà quale aumento della qualità delle immagini e/o frame rate instabili.


quello che dici non ha senso....
se ottimizzo il codice, posso pompare la grafica.
al 99%i i giochi che useranno il RT il prossimo anno, non lo faranno alla data di lancio, ma solo tramite patch....e saranno 4 gatti.

DXR è una estensione delle DX12...come dire che senza le ottimizzazioni delle DX12 ( e di un HW che si avvicina di più alle capacità di GCN per utilizzare con maggior profitto unità a funzione fissa, quali sono i RT core) non si può neppure parlare dell'utilizzo (base) del ray tracing nei giochi....
con l'introduzione di Turing, le architetture di AMD ne beneficeranno.


ok, le dx12 non portano direttamente migliorie grafiche, in questo senso intendevo. certo che se vai a ottimizzare PUOI migliorare la grafica lasciando invariate le prestazioni, ma appunto non in modo diretto.
rt è in pieno sviluppo, ci sono gia giochi, che sia tramite patch o al day 1 non cambia molto, per quello che offrono vale (per me) comunque la pena.
the_joe03 Ottobre 2018, 14:34 #8
Originariamente inviato da: tuttodigitale
dipende anche dalle software house.....AMD è arrivata prima con la tessellation..è arrivata prima con la reintroduzione delle FP16....è arrivata prima con l'introduzione dei Primative Shader.....è arrivata prima con il supporto dell'AC (per sfruttare adeguatamente GCN, le schede nvidia si pianterebbero.


Non cambia di una virgola il fatto che senza hardware adeguato nessuno potrebbe sviluppare per qualcosa che non esiste, se poi esiste l'hardware e non viene sviluppato il software è e resta una scelta dei programmatori.
matsnake8603 Ottobre 2018, 14:47 #9
Adesso che la gente si è accorta che per ottenere frame stabili giocando a 4k bisogna spendere un paio di migliaia di euro di pc, lasciando quindi perdere la corsa al 4k, si buttano su quest'altra genialata che per farla funzionare a 1080p a 60 frame come minimo ci vorrà un'altra vagonata inutile di costosi ferri da stiro da inserire nel pc.
Micene.103 Ottobre 2018, 14:59 #10
Originariamente inviato da: the_joe
Beh, certamente se nessuno fa l'hardware perché qualcuno dovrebbe scrivere il software per qualcosa che non esiste?
Arrivare primi serve perché poi quando arrivano gli altri si devono adattare a quando è stato fatto prima.


si ma era per dire che pure se amd arriva tra 1 anno con il raytracing nn la vedo una tragedia...il raytracing per ora è pura pubblicità e lo sarà per almeno 6 mesi...

viceversa vedo come una tragedia il fatto che l'archietettura nvidia sia da qualche anno molto piu efficiente di amd...per questo il punteggio 1-1 nn me lo ritrovavo

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^