Batman Arkham Asylum, Anti-aliasing solo per schede NVIDIA

Batman Arkham Asylum, Anti-aliasing solo per schede NVIDIA

Batman, uno dei giochi che negli ultimi mesi ha fatto molto parlare di sè, supporterebbe la gestione dell'Anti-aliasing solo se in presenza di schede video NVIDIA, non ATI

di pubblicata il , alle 11:37 nel canale Schede Video
NVIDIAATI
 

L'Anti-aliasing è stato ed è uno dei più importanti elementi per riuscire ad incrementare la qualità grafica in tutti i videogiochi: ogni produttore si è impegnato nello sviluppo di tecniche sempre più evolute per la gestione di tale filtro, e gli sviluppatori di videogiochi, negli anni, hanno integrato nel motore grafico tale funzione. La possibilità di attivare il filtro Anti-aliasing, se da un lato consente di migliorare la qualità della scena tridimensionale, dall'altro ha un impatto negativo sulle prestazioni complessive. Specialmente negli ultimi anni, grazie soprattutto al calo di prezzo che le GPU hanno conosciuto, poter sfruttare un titolo di ultima generazione e giocarci con i filtri attivi è meno costoso e alla portata di tutti: Batman Arkham Asylum, uno dei titoli che nel corso degli ultimi mesi ha fatto molto parlare di sè, non è evidentemente di questa opinione.

Il noto videogioco, sviluppato sotto il programma The Way it's Meant to be Played, portato avanti da NVIDIA, e caratterizzato dalla tecnologia PhysX, sempre proprietaria del colosso californiano, disabiliterebbe dal pannello di controllo la possibilità di gestire l'anti-aliasing, ma solo una volta rilevata la presenza di una scheda video ATI. Ian McNaughton, Senior manager of advanced marketing per AMD, ha esplicitato il problema durante la risposta ad un suo post sul blog ufficiale di AMD. Per tutti gli interessati, la risposta di trova a questa pagina, il commento è il numero 26.

L'impossibilità di poter gestire il controllo di Anti-aliasing direttamente dal motore grafico del gioco in presenza di schede grafiche ATI costringe l'utente a dover ricorrere ad una forzatura dei filtri attraverso il pannello di controllo dei driver Catalyst: oltre alla procedura, piuttosto macchinosa e da ripetere ogni volta, c'è anche da considerare un deficit prestazionale diverso. Qualora si avesse la possibilità di gestire i filtri attraverso il motore grafico, la gestione degli stessa sarebbe selettiva e applicata nei momenti in cui realmente serve, cosa invece impossibile attraverso la forzatura via driver.

pannello di controllo batman

Lo screenshot mostra come, attraverso il pannello di controllo, con una scheda video ATI installata sul sistema, sia effettivamente impossibile impostare il livello di Anti-aliasing.

Ian estende il discorso anche ad altri due titoli, Need for Speed: Shift e Resident Evil 5, tutti videogiochi sviluppati sotto il programma TWIMTBP (The Way it's Meant to be Played) e che hanno mostrato diversi problemi di funzionamento con hardware ATI. Nel caso di Resident Evil 5, la società lamenta addirittura l'impossibilità di ricevere una build pre-produzione per fare un minimo di testing.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

318 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
giovandrea30 Settembre 2009, 11:40 #1
A me shift non ha dato nessun problema con la mia ATI..
Severnaya30 Settembre 2009, 11:41 #2
qui siamo al delirio puro
Sammy Jankis30 Settembre 2009, 11:41 #3
Pagare per ottimizzare il tuo hardware può passare......pagare per boicottare gli avversari fa semplicemente schifo. Vorrà dire che mi perderò questi "capolavori".
Stevejedi30 Settembre 2009, 11:42 #4
Concorrenza sleale?? Perché non mettere pure un limitatore di framerate in caso di scheda video diversa da Nvidia? Mah
gabi.243730 Settembre 2009, 11:42 #5
Che schifo...

Colpa della pirateria se su pc non si vende

Per me l'antialiasing è una delle cose più importanti Insomma, le scalettature risalgono a 15 anni fa
FRANLELLI30 Settembre 2009, 11:42 #6
Bè... non so per batman però garantisco che NFSS con la mia cara 4870 toxic non dà nessun problema e và benone con tutti i dettagli al massimo sul mio 19" a 1280 x 1024. Non so a risoluzioni maggiori.....

Batman l'ho visto girare da un amico che modificando il file ini nella cartella del programma ha abilitato sia l'antialiasing direttamente da lì, unitamente al supporto per physix e garantisco che il gioco ha girato un paio d'ore su una 4870 senza fare una piega....
Sarà che 'nvidia paga per far mettere qualche bastone frale ruote ai competitors????

Mah...
p4ever30 Settembre 2009, 11:43 #7
ma che razza di mafia è mai questa??

aff....nvidia con la sua politica intel style! sanno di essere inferiori e ricorrono a questi stupidi giochetti...bah...
Sammy Jankis30 Settembre 2009, 11:43 #8
"Nel caso di Resident Evil 5, la società lamenta addirittura l'impossibilità di ricevere una build pre-produzione per fare un minimo di testing."

Poi continuiamo a dire che in ATI non sanno fare i driver.....
michelgaetano30 Settembre 2009, 11:44 #9
Nel caso di Resident Evil 5, la società lamenta addirittura l'impossibilità di ricevere una build pre-produzione per fare un minimo di testing.


Davvero penoso.

E faccio notare come nonostante la cosa:

Link ad immagine (click per visualizzarla)
FRANLELLI30 Settembre 2009, 11:46 #10
Bè io so solo che la serie 5 è una manna caduta dal cielo.... e che invece tra un paio di mesetti mi comprerò un altra 4870 toxic per farmi un Cf coi contro......ni a due soldi....


ALè!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^