ATI, tecnologia AMR senza connettori

ATI, tecnologia AMR senza connettori

ATI gestirà tramite chipset la connessione fra due schede video all'interno dello stesso sistema in modalità AMR

di pubblicata il , alle 14:43 nel canale Schede Video
ATI
 

Stando a quanto riportato dal sito The Inquirer la risposta di ATI alla tecnologia SLI del concorrente NVIDIA adotterà soluzioni differenti per quanto riguarda la gestione delle due schede video.

Riassumendo brevemente il concetto che sta alla base della tecnologia SLI di NVIDIA ricordiamo ai meno informati che consiste nell'utilizzare due schede video identiche all'interno dello stesso PC per aumentare le prestazioni in ambito videoludico.

Il sistema concorrente di ATI, che prende il nome di AMR (ATI Multi Rendering) non sfrutterà un connettore hardware fra le due schede (approfondimenti qui), ma la comunicazione delle schede ATI avverrà direttamente tramite il chipset, che dovrà essere, allo stato attuale delle cose, della stessa ATI.

L'avvento di tale tecnologia è attesa per il secondo trimestre del 2005, ovvero con sensibile ritardo rispetto al concorrente diretto.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

31 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
sirus03 Gennaio 2005, 14:52 #1
che brutto nome AMR è uguale a quello di uno slot che mai ho visto adoperato
^Robbie^03 Gennaio 2005, 15:11 #2
Già, ne ho uno sulla scheda madre (veneranda A7V, mai un problema :sgrat) che nn ho mai usato . Scherzi a parte, bisognerà vedere come opererà questa tecnologia per trarre conclusioni.

Byez!
sirus03 Gennaio 2005, 15:20 #3
da quanto ho letto sembra che sarà il chipset (northbridge) di ati che metterà in comunicazione le due schede, quindi se uno prende adesso una mamma con due PCI Express per VGA sicuramente non andrà bene per AMR di ATI è una cosa da pazzi imho
frankie03 Gennaio 2005, 15:28 #4
e via???
dwfgerw03 Gennaio 2005, 15:33 #5
da quanto ho capito quindi solo ati darà supporto a questa tecnologia, mentre per lo sli di nvidia ci sono già soluzioni di via e intel anche per le workstation grafiche con Xeon, oltre che gli stessi nForce che tra poco sbarcheranno anche su piattaforma intel.
FAM03 Gennaio 2005, 15:38 #6
Assolutamente inutile... cioè, questo AMR parrebbe migliore dello SLI di nVidia perchè non ha il connettore ausiliario...
Quel conettore provocava problemi esistenziali a qualcuno?

Siamo da capo, occorre una mobo con un particolare chipset del produttore dela GPU, tutto l'opposto di un sitema facilmente ed economicamente upgradabile.

L'SLI di 3Dfx rimane tuttora l'unica cosa sensata tra le tecnologie multi GPU.
gioggio03 Gennaio 2005, 15:43 #7
con la speranza che le schede video facciano da traino ai chipset si stanno tagliando fuori dal 90% del potenziale mercato...

a 'sto giro non ne stanno imbroccando una neanche per sbaglio...
Alberello6903 Gennaio 2005, 15:55 #8
ma di che vi lamentate? ATI sta facendo la stessa cosa che ha gia' fatto NVidia....piu' concorrenza, minori prezzi!
Ormai ci si lamenta per sport!
Free Gordon03 Gennaio 2005, 16:05 #9
Ma è esattamente la stessa cosa che ha fatto Nvidia.. che oltretutto vi chiede due schede uguali (nvidia) per funzionare!
Probabilmente AMR non avrà bisogno di due schede uguali.

Stessa identica cosa, tranne che per ora non ci sono sluzioni di Via con la stessa funzione, ma non essendo ancora uscito il chipset Ati mi pare abbastanza normale..

La prossima volta lamentatevi meglio, a ragion veduta...
MIKIXT03 Gennaio 2005, 16:06 #10
minori prezzi????
era sul libro di barzellette su Totti???
o forse sul diario di Costantino????

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^