ATI annuncia schede video con tecnologia HyperMemory

ATI annuncia schede video con tecnologia HyperMemory

La compagnia canadese annuncia la disponibilità di soluzioni basate su tecnologia HyperMemory che permette di ottenere schede video a bassi costi di produzione

di Andrea Bai pubblicata il , alle 14:53 nel canale Schede Video
ATI
 

Con il seguente comunicato stampa la canadese ATI Technologies annuncia la disponibilità delle soluzioni Radeon X300 SE HyperMemory. Si tratta di schede video basate sulla tecnologia HyperMemory di ATI che permette, in estrema sintesi, di sfruttare la memoria di sistema grazie alla banda passante dell'interconnessione PCI Express e quindi equipaggiare le schede video con un minor quantitativo di memoria onboard riuscendo ad ottenere un inferiore costo di produzione.

Di seguito il comunicato ufficiale:

"MARKHAM, ON/ Munich, Germany - March 1, 2005 - ATI Technologies Inc. (TSX: ATY, NASDAQ: ATYT) today introduced RADEON X300 SE HyperMemory graphics solutions, excellent upgrades for PC users looking to affordably improve their PC gaming, photo editing and video playback experiences. New RADEON X300 SE cards pair ATI's HyperMemory technology with the advanced data-transfer capabilities of PCI Express systems to share system memory for graphics processing, improving system value and performance.

"Customers who upgrade to the RADEON X300 SE HyperMemory graphics solution, either when purchasing their PC or adding it to their existing system, can dramatically improve their overall experience," said Peter Edinger, Vice President and Managing Director, ATI Technologies (Europe) GmbH. "Games, photo editing software and other media all run with superior performance and provide a richer user experience with RADEON X300 SE HyperMemory cards."

HyperMemory dynamically and intelligently uses system memory storage for real-time graphics processing. The amount of local memory is reduced without compromising overall performance. The sharing of system resources allows users to get the upgrade benefits of a traditional graphics card for much lower prices.

HyperMemory family of products are based on ATI's award winning graphics architecture, which deliver best-in-class performance in gaming and video playback. The DirectX 9 cards are supported by ATI's CATALYST(tm) suite of software which is well known in the industry for its robust feature set, performance and stability.

HyperMemory cards are shipping now and will soon be available from ATI and its board partners including:

* ASUS
* Club3D
* Connect3D
* Gigabyte
* Hightech Information Systems
* Info-Tek Corporation
* MSI
* PALIT
* SAPPHIRE
* TUL

For more information on this or other ATI products please visit www.ati.com."

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

15 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
avvelenato02 Marzo 2005, 15:07 #1

mah

ora come ora, visto anche i prezzi della concorrente 6200 turbocache, direi che queste soluzioni son buone solo per gli OEM che vogliano frollocconare l'utonto al supermercato con un bel celeron a 3,6ghz... certo che se i prezzi dell'entry level si abbasseranno, potranno far concorrenza ai sistemi video embedded nella mobo, e allora va bene.

Ma sono scettico, prevedo invece che i prezzi dell'entry level rimarranno inalterati e che solo ati e nvidia beneficieranno del risparmio sulla ram.


peccato comunque se non verrà sfruttata a vantaggio degli utenti, è una bella tecnologia che conferisce valore aggiunto al bus pci-e
DjConti02 Marzo 2005, 15:28 #2

Re: mah

Originariamente inviato da avvelenato
...direi che queste soluzioni son buone solo per gli OEM che vogliano frollocconare l'utonto al supermercato con un bel celeron a 3,6ghz...

Francamente, è la prima cosa che è venuta in mente anche a me dopo aver letto l'articolo!
purtroppo penso che servirà più a truffare l'utonto che a rendere utile una tecnologia del genere!
RE DEI VIRUS02 Marzo 2005, 15:35 #3
Ah, se non ci fossero gli Utonti.........
Mi sa che molte case produttrici andrebbero in fallimento.

W gli utonti
Max Power02 Marzo 2005, 15:45 #4
Quoto!

Ormai basta saper accendere un PC per considerarsi Dottori o Saccenti!!!!


Non sapete quante caxxate sparano i clienti nel negozio in cui lavoro!!!!




CMQ IO HO LA SOLUZIONE!!!!


Link ad immagine (click per visualizzarla)


ally02 Marzo 2005, 16:23 #5
...questa "tecnologia" è disponibile dai tempi dell'AGP...è intrinseca nel sistema...non c'è nulla da implementare...
vincino02 Marzo 2005, 16:55 #6
Piuttosto io sapevo che l'AGP texturing doveva essere implementato oltre che a livello hardware anche a livello software. In sostanza se un gioco nn è programmato per sfruttare la memoria di sistema nn si avvantaggerà in nessun modo di questa tecnologia. Quidni aggiungo che mi risulta che questa tecnologia nn è mai stata implementata a livello software x la scarsa efficenza della soluzione AGP, quindi ora come ora nn serva nulla!
TheSlug02 Marzo 2005, 17:39 #7

Ma vi rendete conto...

Che con l'avvento di queste 2 tecnologie, finalmente i grandi produttori smetteranno di produrre quella skifezza di MX! :P

Tra un paio di evoluzioni delle schede pci-express queste saranno ugualmente schifezza, pero' abbiamo scampato dalle MX/PCI-express.


bella


TheSluG
DragonZ02 Marzo 2005, 19:06 #8
gah!

qui ci vuole un bel a chi le compra
+Benito+02 Marzo 2005, 19:42 #9
theslug, sai che non ho capito niente? ma proprio niente! cosa c'entrano le MX? e considera che queste sono a livello delle 4MX, se parli di quelle, se non meno.
MiKeLezZ02 Marzo 2005, 21:35 #10
se prima si usava bus di 64bit (quando la norma era 256 :P ) con dotazione di 256MB di ram, adesso si userà un bus di 3983864 bit con una dotazione di 1MB di ram :P

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^