AMR: ancora qualche informazione

AMR: ancora qualche informazione

Le ultime voci di corridoio indicano l'adozione di un connettore esterno per rendere possibile la modalità ATI Multi Rendering

di Andrea Bai pubblicata il , alle 17:59 nel canale Schede Video
ATI
 

Secondo quanto pubblicato dal sito The Inquirer, pare che anche le schede video ATI per operarein modalità Multi-VPU tramite la tecnologia AMR, dovranno essere collegate tramite un connettore esterno.

Ovviamente l'informazione è tutto fuorché ufficiale, tuttavia ciò potrebbe anche rappresentare una realtà verosimile dal momento che se ATI avesse deciso di implementare un connettore interno per le schede destinate ad operare con la tecnologia AMR si sarebbe trovata nella situazione di dover commercializzare una nuova linea di schede video con queste caratteristiche, scontentando coloro i quali sono già in possesso schede X800 e X850. La compagnia canadese avrebbe così deciso di agire in senso opposto e di dare a tutti gli utenti la stessa possibilità di upgrade.

Nel caso in cui ATI avesse deciso di operare su questa strada, introducendo quindi un connettore esterno per la modalità Multi-VPU, verrebbero automaticamente confermate anche le ipotesi che vogliono le schede video attualmente in circolazione già adatte per poter operare in configurazione AMR.

Ribadendo che la notizia è da considerarsi non confermata, potremo rispondere a tutti questi dubbi in occasione del Computex 2005 dove verranno presentate le prime soluzioni AMR.

Fonte: The Inquirer

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

18 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Guts16 Maggio 2005, 18:36 #1
se è veramente così è una bella notizia, questo AMR è partito col piede giusto, vediamo come va avanti
johnson16 Maggio 2005, 18:50 #2
Cosa si intende per connettore "esterno" ? Esterno a cosa?
sirus16 Maggio 2005, 18:58 #3
sembra sempre più simile allo SLI, prima ATi fa la sparata e dice che la sua soluzione non avrà connettori aggiuntivi e poi...tira indietro le mani vedremo come si comporterà nel complesso
AndreaG.16 Maggio 2005, 19:18 #4
Originariamente inviato da: Guts
se è veramente così è una bella notizia, questo AMR è partito col piede giusto, vediamo come va avanti



Dici? a me sembra invece proprio una brutta notizia: non sfruttabile con le schede attuali, cavo esterno tipo voodoo1/2... non mi sembra proprio un grachè...

Edit

Scusate ho letto male... sarà compatibile con le schede attuali.... chiedo venia!
Echoes16 Maggio 2005, 20:04 #5

Ma dov'è l'aggancio per il la connessione esterna?

Scusate la domanda idiota, ma visto che non c'è un supporto per il connettore esterno come sulle sulle geforce 6, la connessione va fatta direttamente tramite scheda madre, magari con un ponticello?
aceto87616 Maggio 2005, 20:09 #6
una domanda?: ma se il connettore è esterno, io me lo immagino come quello di 3dfx o quello di nVidia. O forse o capito male?
In questo caso, dove lo si attaccherebbe alle schede già sul mercato? Non ho mai fatto caso a nessun connettore...Ma forse mi sbaglio

Probalimente mi sfugge la nozione di esterno...
86Serious16 Maggio 2005, 20:13 #7

non mi è chiaro una cosa

Allora:
se ci vuole il connettore esterno e quindi un ponticello tipo quello usato per le schede video nvidia in SLI come facciamo noi possessori di schede video X800 e X850 a mettere un'altra scheda in multi-vpu se non abbiamo dove inserire questo connettore esterno??
IL PAPA16 Maggio 2005, 20:21 #8
Forse si collegherà la scheda vecchia tramite uscita D-SUB 15pin alla nuova, nel connettore D-SUB ci sono solo pochi piedini utilizzati, mi pare 7 o 8, R-G-B, Vsyng Hsync, etc.
quindi dalla seconda scheda potrebbe partire un altro connettore (sempre dal D-SUB) da collegare al monitor, che sfrutta i restanti piedini che rimangono inutilizzati, o ancora meglio, dando Vsync e Hsync direttamente dalla prima scheda.
La butto lì, diversamente non riuscirei a pensare ad altre soluzioni implementabili su un hardware pre-esistente.
lucusta16 Maggio 2005, 20:36 #9
da alcune foto che ritraevano un sistema AMR demo, si nota il cavo che e' collegato esterno sui DVI.
ricucendo tutte le informazioni che esistono in giro si potrebbe dire che la soluzione ATI e' con bridge esterno su DVI, e che una scheda sia master ed una slave, dove il master deve poter avere la possibilita' di ricevere segnali dal DVI e percio' dev'essere una scheda di tipo e concezione AMR (nuova, insomma), mentre la slave fornisce unicamente il dati e puo' essere benissimo una scheda che gia' e' stata messa in commercio, non richiedendo nessuna peculiarita' se non quella di essere PCI-EX.
logicamente le schede dovranno essere della stessa serie di chip (un eventuale 600 con un 600, un 800 con un 800 un 850 con un 850), ma possono essere anche di marche diverse (sempre che seguino in parte il reference design di ATI soprattutto per le uscite video), non credo sia indice prioritario che abbiano lo stesso quantitativo di memoria on board ( o quantomeno il master sara' limitato ad avere almeno lo stesso quantitativo dello slave), quanto che la RAM on board sia clockata alla stessa velocita' (o quantomeno che il master l'abbia piu' veloce).

Nella pratica altro non si ha che il vecchi SLI 3dfx, dove qui' pero' i segnali sono digitali, venendo offerti dal DVI, e dove non si va' in linee alterne ma in riquadri (soprattutto per una questione di sampling FSAA).

perlomeno e' quello che si deduce dalle info non ufficiali..

PS
la difficolta di ati credo risieda proprio nel costruire driver che accordino due schede con quntitativo e velocita' diversa della memoria; uno per limitare il master nella memoria massima, ed uno nel fare un tool automatico che riduca il clock e sincronizzi le schede.

lucusta16 Maggio 2005, 20:37 #10
se fosse come scritto sopra, il dual head non si potrebbe sfruttare in 3d

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^