28 nanometri: GPU di nuova generazione più veloci del 45%

28 nanometri: GPU di nuova generazione più veloci del 45%

Il nuovo processo produttivo a 28 nanometri, da poco attivo per la produzione su grande scala, potrebbe portare importanti benefici alle GPU di prossima generazione

di pubblicata il , alle 09:28 nel canale Schede Video
 

TSMC (Taiwan Semiconductor Manufacturing Company) è il nome della più grande fonderia di semiconduttori al mondo: l'azienda ha di recente comunicato il raggiungimento del nuovo processo produttivo a 28 nanometri, ora disponibile per la produzione su larga scala. I vantaggi che derivano da un nuovo step nella miniaturizzazione del processo sono ovviamente costi più contenuti ma anche la possibilità di raggiungere frequenze più elevate.

Tra i clienti principali di TSMC ci sono NVIDIA e AMD: entrambe le aziende hanno da tempo confermato che le soluzioni di nuova generazione saranno sviluppate a 28 nanometri. Le GPU nome in codice Tahiti per AMD e Kepler per NVIDIA dovrebbero così arrivare nel corso del prossimo anno sul mercato e portare importanti benefici.

Per avere un'idea delle potenzialità che il cambio di processo produttivo consentirà di garantire, andiamo allora ad analizzarne le caratteristiche. 28HP è il nome del processo produttivo di TSMC ed è il primo per l'azienda taiwanese ad utilizzare la tecnologia HKMG (High- Metal Gate). Questo passaggio rappresenta un cambiamento radicale rispetto a quanto fatto fino ad ora: TSMC sin al processo a 40 nanometri si è infatti appoggiata alla tecnologia SiON (Silicon oxynitride - ossinitruro di silicio).

High K

Il passaggio in favore della tecnologia HKMG, che prevede l'impiego di un materiale con una alta costante dielettrica permette di andare a ridurre in modo sensibile la dispersione di corrente. A conti fatti sarà così possibile ridurre i consumi, aumentando però le frequenze di fuzionamento.

Secondo quanto riportato da Dailytech a questo indirizzo, il processo 28HP di TSMC sarebbe già arrivato ad una buon livello. A conti fatti il passaggio permetterebbe di andare ad aumentare le frequenze di funzionamento fino al 45% rispetto alle soluzioni prodotte con la precedente tecnologia a 40 nanometri, utilizzata per lo sviluppo delle ultime due generazioni di VGA. Questo incremento, calcolato su linea teorica, potrebbe ovviamente essere modificato pesantemente in base agli approcci architetturali che AMD e NVIDIA decideranno di attuare.

Il passaggio di nodo produttivo rappresenta, come ogni volta, una sfida tecnologica con un vasto numero di variabili. Già nel caso dell'introduzione dei 40 nanometri TSMC aveva incontrato non poche difficoltà, andando ad influenzare direttamente sulle consegne di schede Radeon HD 5800. Secondo le prime indiscrezioni, anche se manca ufficialmente ogni conferma ufficiale, i problemi di resa sarebbero presenti anche nel processo a 28 nanometri e verrebbero confermati direttamente dalle fonti che indicano come sempre più lontano il lancio delle VGA di nuova generazione.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

10 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
iva07 Novembre 2011, 09:40 #1
i problemi di resa sarebbero presenti anche sul passaggio in favore dei 28 nanometri


Parse error, ci riprovo dopo il secondo caffe'...
Veradun07 Novembre 2011, 09:41 #2
Nella news di un'ora e mezza fa si dice che le Radeon HD7k usciranno solo l'anno prossimo, nell'articolo di DT linkato in questa news si dice che le Radeon HD7k escono il 7 dicembre.

A cosa dobbiamo credere?
Fray07 Novembre 2011, 10:48 #3
sicuramente per avere volumi decenti (con prezzi decenti quindi) bisogna aspettare l'anno prossimo...
texfan74907 Novembre 2011, 11:17 #4
Però un bel salto dai 40 ai 28....
Se le stime che fanno sono vere è un bel passo in avanti...
Domanda provocatoria ... Dobbiamo cestinare le vga esistenti in quanto le nuove saranno molto ma nolto + performanti???????
Veradun07 Novembre 2011, 11:31 #5
Originariamente inviato da: texfan749
Però un bel salto dai 40 ai 28....


La dimensione del salto è la stessa di 55->40. In quel caso il risultato non è stato quello sperato, e le speranze diminuiscono ad ogni riduzione di processo

In quel caso per nvidia c'era in mezzo un cambio di architettura non particolarmente votato al gaming, a questo giro è il turno di amd. Ammetto di essere curioso su tante cose:

1. Come va il nuovo processo (lo si capirà da quanto nvidia e amd oseranno nel progetto)
2. Come va la nuova architettura amd
3. Che tipo di revisione farà nvidia della propria architettura fermi (di cui kepler è evoluzione)
coschizza07 Novembre 2011, 12:13 #6
Originariamente inviato da: Veradun
La dimensione del salto è la stessa di 55->40. In quel caso il risultato non è stato quello sperato, e le speranze diminuiscono ad ogni riduzione di processo


in questo caso viene introdotta anche la tecnologia HKMG che dasola vale un nuovo processo produttivo. l'intel la usa gia da anni e la sta per mandare in pensione con il passaggio ai 22nm 3d ma ha dimostrato di dare molti vantaggi sul versante dei consumi.
thecatman07 Novembre 2011, 13:05 #7
mi piacerebbe che avessero la possibilità di spegnersi quando non utilizzate cosi potrei avere un unico pc x ufficio e x giocare
demos8807 Novembre 2011, 14:18 #8
mi sa che aspetterò le HD7 per cambiare la mia scheda video...
argent8807 Novembre 2011, 23:21 #9
Vorrei una convergenza per la fisica, in modo che venisse usata in modo più massiccio.
Vorrei più giochi che mostrino la potenza grafica..
Il prossimo AC non avrà bisogno di andare oltre una x1950 per quel che vale..
GLaMacchina08 Novembre 2011, 01:19 #10
è inutile aspettarsi grandi passi avanti da un punto di vista dei consumi, come dice il mio professore di litografia IT TUNNELS LIKE HELL!!!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^