VIA espande l'utilizzo delle soluzioni Mini-ITX

VIA espande l'utilizzo delle soluzioni Mini-ITX

Al Comdex di Las Vegas VIA introduce nuove periferiche, che sfruttano al meglio le ridotte dimensioni delle schede madri Mini-ITX anche in ambito home theatre

di pubblicata il , alle 10:26 nel canale Schede Madri e chipset
 
Al Comdex di Las Vegas VIA, in collaborazione con Video Without Boundaries, ha presentato MediaREADY 4000, un lettore DVD e PC integrato specificamente pensato per l'utilizzo in sistemi home theatre.

4000unit_bg.jpg


Il sistema è basato su scheda madre VIA EPIA M10000 in formato Mini-ITX, dotata di chipset VIA CLE266 e processore VIA C3 a 1 Ghz di clock. il sistema operativo utilizzato è quello MediaREADY OS.

Permette la riproduzione di filmati DVD, MPEG-1, MPEG-2 e MPEG-4 oltre agli immancabili CD e MP3, sia da hard disk locale che via rete. Sono integrati connettori Firewire, di rete 10/100, USB 2.0 e output TV RCA (NTSC oppure PAL).

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

27 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
cacchione19 Novembre 2003, 10:40 #1
possibile che manchi il supporto al divx/xvid/...?
falcon.eddie19 Novembre 2003, 10:43 #2
Davvero fantastico,sfido qualsiasi utente comune(ossia il 90%)a riconoscere che sia un pc dentro!Sarebbe interessante un confronto qualitativo con i comuni lettori dvd da tavolo per quanto riguarda la riproduzione di video.
Gandalf The White19 Novembre 2003, 10:53 #3
Originariamente inviato da cacchione
possibile che manchi il supporto al divx/xvid/...?


Permette la riproduzione di filmati DVD, MPEG-1, MPEG-2 e MPEG-4
mstella19 Novembre 2003, 10:53 #4
Praticamente è una X-Box...
Wonder19 Novembre 2003, 11:18 #5

x falcon.eddie

Basta guardarlo da dietro e credo che tutti riconoscano una parallela con disegnata vicino una stampante , una presa di rete che forse hanno visto in ufficio, le PS2 con icona mouse e tastiera...tutte cose che gli metteranno una sola domanda in testa...sarà mica un PC questo robo qui?
Spectrum7glr19 Novembre 2003, 11:20 #6
con quello che costano ormai i lettori DVD/DivX da tavolo non vedo più l'utilità di una divx station che costa almeno il doppio e non è detto che abbia la stessa qualità di riproduzione
Fra_cool19 Novembre 2003, 11:39 #7
Il sistema operativo utilizzato è quello MediaREADY OS.


Si potranno usare i comuni applicativi office e navigare?

Mhhh, mi sa tanto che non è proprio un HTPC, ma un sistema HT basato sulla piattaforma mini-ITX per ridurre i costi...
Del resto è questo il significato del titolo della news IMHO!
BigPincer19 Novembre 2003, 11:46 #8

x Spectrum

I lettori da tavolo non sono nè pienamnente compatibili con tutte le feature del divx (vedi Quarter Pixel) nè con i vari codec (es. ogg vorbis) nè tantomeno sono aggiornabili a versioni di codec successive. Una soluzione del genere invece oltre ad essere + flessibile, può essere sfruttata anche per altri scopi, come l'encoding, senza dover tenere occupato il tuo pc, o come server domestico... per tenere in memoria musica e film da condividere tra i computer di casa magari, ma anche come client p2p.
Insomma, qui si parla di un pc non di un lettore dvd.
mom475119 Novembre 2003, 12:24 #9

mah...

Nel mio HTPC ho un Celeron 900 e ho dei seri problemi di fluidità a riprodurre DVD e DivX se solo attivo un paio di filtri tipo sharpening et similia.
Figuriamoci come può andare un Epia 1000 che è nettamente più lento.
~efrem~19 Novembre 2003, 12:25 #10

Ottima cosa!

E' un po che lo pensavo.
Questo è un passo importante per l'integrazione degli home Pc, credo che la mossa di Via sia ottima...

Il tutto sta a vedere ora se verrà commercializzato in italia... nel frattempo mi pare sia uscita una distro di linux ad hoc ... (quasi quasi ce li facciamo in casa)

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^