National LambdaRail: 10Gb/s tra le università

National LambdaRail: 10Gb/s tra le università

A breve verrà attivato uno dei primi collegamenti della nuova rete National LambdaRail (NLR), che garantirà una connessione a 10GB/s tra le università americane.

di pubblicata il , alle 12:50 nel canale Programmi
 

A breve verrà attivato uno dei primi collegamenti della nuova rete National LambdaRail (NLR), che garantirà una connessione a 10Gb/s tra le università americane.
Il primo collegamento sarà realizzato sulla tratta Chicago e Pittsburgh, ma entro la fine del 2004, molte altre tratte del network saranno attivate.

Momentaneamente la rete sperimentale collegherà gli istituti universitari, per i cui studi risulta particolarmente utile poter disporre di connettività in "real-time".
I 10Gb/s permettono infatti di condividere archivi e dati anche da remoto, rendendo praticamente impercettibile il tempo necessario al trasferimento dei files.

Come ben chiarito da Ron Johnson, membro del consorzio sviluppatore del sistema NLR, la nuova rete ad alta velocità è attualmente in fase sperimentale ed è dedicata al mondo scientifico, ma è lecito attendersi un futuro "allargamento" della rete; non dimentichiamo infatti che anche internet, in origine, era un progetto dell'esercito USA.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

31 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
prova19 Novembre 2003, 13:23 #1

Sembra una domanda sciocca ...

10 GB/s sono 10GigaBIT o 10GigaBYTE?
::::Dani83::::19 Novembre 2003, 13:31 #2

Re: Sembra una domanda sciocca ...

Originariamente inviato da prova
10 GB/s sono 10GigaBIT o 10GigaBYTE?


Normalmente dovrebbe essere GB per gigabyte e Gb per gigabit... certo che 10GB per secondo...
ilsensine19 Novembre 2003, 13:40 #3
Sono 10 Gbit, non esageriamo
http://webnews.html.it/news/1709.htm
sinadex19 Novembre 2003, 13:42 #4
dovrebbero essere 10Gb, gigabit, che corrispondono a 1250MB al secondo
se non sbaglio le reti del CNR (GARR) arrivano, per ora, a 1Gb
neo2xxx19 Novembre 2003, 13:56 #5
Ah beh che schifo sono solo 10 Gbit/sec!!!! Ahooooo ma vi rendete conto che vuol dire 2 CD pieni trasferiti in un secondo?
Umh dubito esistano HD in grado di farcela... A parte mega sistemi Raid con 256.000 HD.
Eh eh eh
dnarod19 Novembre 2003, 14:00 #6
bhe l importante è la banda...poi l hd puo anche aspettare.......io userei quella linea per scaricare mp3 lol.....mmmmm vediamo scarica tutto quello che c e in kazaa in un determinato orario.........(milioni di giga) e poi decidi cosa tenere e cosa cestinare :-)))
Si_Vis_Pacem_Para_Bellum19 Novembre 2003, 14:01 #7
"Umh dubito esistano HD in grado di farcela... A parte mega sistemi Raid con 256.000 HD"


Si perchè pensi che questa linea collegherà solo 2 computer?


Pensa solo che sarà una vasta rete universitaria collegata ad un'altra e allora ti assicuro che gli HD oltre a farcela sonnecchiano un po'
Kazzoncrew19 Novembre 2003, 14:17 #8
be devi vedere ke sar ripartita poi da 50 o più computer contemporaneamente e capirai..ke forse 10gb alla lunga saranno poketti
teoprimo19 Novembre 2003, 14:19 #9
Altro che compilation....si tireranno giù da università a università le collezioni intere dei dischi!!!!
paso7419 Novembre 2003, 14:59 #10
Originariamente inviato da teoprimo
Altro che compilation....si tireranno giù da università a università le collezioni intere dei dischi!!!!


io già con fastweb adsl non scarico più... mi limito a consumare in streaming. Non conservo o masterizzo più niente. La vera frontiera è lo sharing permanente


rifessione:
con 10gb/s si può pensare di realizzare quello che anni fa indicavano come netpc, senza applicazioni installate. Il pc divente solo un "terminale" come un telefono, e i servizi vengono da remoto, così da servire anche le fasce di consumatori più analfabete (dal punto di visto informatico), incapaci di gestire un pc vero e proprio.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^