Intel sospende la produzione di schede madri con chipset i925X

Intel sospende la produzione di schede madri con chipset i925X

Intel ha deciso di sospendere la commercializzazione di alcune schede in favore del modello di chipset i925XE

di pubblicata il , alle 10:34 nel canale Schede Madri e chipset
Intel
 

Intel Corporation ha dichiarato nella giornata di Venerdì di sospendere le schede madri basate su chipset i925X. Intel non ha spiegato le ragioni di questa mossa, ma verosimilmente un motivo potrebbe essere riscontrato nell'introduzione della soluzione i925XE con supporto alla frequenza di bus di 1066MHz. Le schede madri che saranno sospese dalla produzione sono i modelli D925XCV e D925XBC.

Il chipset 925XE è una soluzione in grado di supportare interfaccia PCI Express x16, memoria DDR2 Dual-Channel e, come già detto, frequenza di bus di 1066MHz. Il nortbridge è abbinato al controller I/O ICH6 che introduce le tecnologie di high definiton audio e RAID avanzato. Oltre alla nuova piattaforma, Intel ha recentemente presentato il processore Pentium 4 Extreme Edition con frequenza operativa di 3.46GHz con bus a 1066MHz.

Intel attualmente fornisce due schede madri ATX e micro ATX con chipset i925XE, con caratteristiche simili ai due modelli con chipset i925X che saranno sospesi dalla produzione.

Fonte: Xbitlabs

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

13 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
MontorioGD20 Dicembre 2004, 10:56 #1
E con cio'? Tanto non servono a nulla...
:P
Gordon20 Dicembre 2004, 13:18 #2
intel deve capire che non puo' far uscire 800 chipset ogni volta
deve realizzare uno standard che duri + di 3/6 mesi
sfruttarlo per 2 o 3 anni fino a che non si possono piu' spremere risorse

questo continuo cambiare tecnologia, ci fà capire che quando intel ha il fiato sul collo non riesce a ragionare ed inoltre che come scelte ingegneristiche siamo quasi alla frutta

byz
aaasssdddfffggg20 Dicembre 2004, 13:22 #3
Intel tra poco arriva il momento che ti sopprimi da sola!!Impara da AMD quale sia la strada migliore da percorrere.
goldorak20 Dicembre 2004, 13:32 #4
Originariamente inviato da Gordon
intel deve capire che non puo' far uscire 800 chipset ogni volta
deve realizzare uno standard che duri + di 3/6 mesi
sfruttarlo per 2 o 3 anni fino a che non si possono piu' spremere risorse

questo continuo cambiare tecnologia, ci fà capire che quando intel ha il fiato sul collo non riesce a ragionare ed inoltre che come scelte ingegneristiche siamo quasi alla frutta

byz


Per esempio la sua scheda madre top di gamma l'875pbz bonanza e' in produzione da 1 anno e mezzo.
Insomma non e' vero che Intel rinnova continuamente.
Gli ultimi problemi di Intel derivano da un lato dal aver dovuto cambiare roadmap alla luce delle difficolta' della architettura netburst e d'altra parte implementare i 64 bit sui nuovi processori.
Insomma questo e' un periodo di assetamento per la Intel, gli sciocchi sono coloro che comprano le ultime novita' pur sapendo che non ce' ancora una architettura/chipset definiti.
sirus20 Dicembre 2004, 13:53 #5
beh non direi che intel sviluppa così velocemente perchè anche i "nuovi" micro sono sempre la solita zuppa con in + il model number, sempre di p4 si parla e sepmre di p4 si parlerà finché netburst non verrà abbandonata imho
benotto20 Dicembre 2004, 14:52 #6
1) Sospende la produzione di SUE schede madri e non del chipset
2) Peraltro lo sostituisce con altre praticamente identiche (forse cambierà un chip in tutta la scheda, peraltro di produzione intel).

Non mi sembra una gran notizia.
Peraltro sulle difficoltà di Intel sono abbastanza concorde con i critici.
Helstar20 Dicembre 2004, 15:40 #7
Ma quante schede madri vendono ? Io non le ho mai viste :-) mercato OEM ?
Carpix20 Dicembre 2004, 18:28 #8
Ragazzi scusate ma io non la penso come voi , anzi secondo me non è in difficoltà per niente.
forse cambia chip in continuazione per cercare di migliorarsi il più possibile.
E' vero in questi ultimi tempi AMD gli ha recuperato una buona fetta di mercato ma quante volte è successo nel corso degli anni si pensava che amd l'avesse ripresa e poi..... p3 - p4 ecc ecc.
Io non sto dicendo che amd non è buona "infatti il mio pc è amd" ma se avessi i soldi e la voglia per farlo passerei ad intel.
Poi chissà sperò di sbagliarmi, ma io intel la vedo sempre un passo avanti ad amd per poi non parlare dei mobile ma quello è un'altro discorso.
Ciao Ciao
3spass20 Dicembre 2004, 19:48 #9
Perchè ti fai abbagliare dal brand IMHO
CarloR.20 Dicembre 2004, 22:51 #10
Originariamente inviato da Gordon
intel deve capire che non puo' far uscire 800 chipset ogni volta
deve realizzare uno standard che duri + di 3/6 mesi
sfruttarlo per 2 o 3 anni fino a che non si possono piu' spremere risorse

questo continuo cambiare tecnologia, ci fà capire che quando intel ha il fiato sul collo non riesce a ragionare ed inoltre che come scelte ingegneristiche siamo quasi alla frutta

byz


e già invece dall'altra parte, via, sis, nvidia e anche ati, fanno standard che durano 2-3 anni
ma non diciamo eresie
i chipset per athlon 64 non hanno fatto in tempo ad uscire che già ci sono quelli pronti con pcexpress
standard a cui intel è arrivata prima di tutti gli altri

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^