Guerra di prezzi tra i chipset

Guerra di prezzi tra i chipset

SiS e VIA continuano una guerra di discesa dei prezzi per i propri chipset, con l'obiettivo di aumentare la propria penetrazione nel mercato

di pubblicata il , alle 10:47 nel canale Schede Madri e chipset
 
Sis e VIA stanno combattendo una vera e propria guerra per abbassare i prezzi dei propri chipset Pentium 4, in modo da ottenere un aumento delle proprie quote di mercato. Entrambi i produttori stanno commercializzando i propri chipset, modelli SiS645 e VIA P4X266A, a meno di 20 dollari a pezzo, un valore al quale SiS era ormai abituata ma che VIA ha raggiunto da non molto tempo.

Entrambi i produttori, inoltre, devono fronteggiare la pressione di Intel, che sta praticando interessanti riduzioni di prezzo per i propri chipset della serie i845. Numerosi produttori di schede madri taiwanesi, visti i nuovi prezzi delle soluzioni Intel, si stanno inoltre spostando progressivamente verso i modello i845, anche in previsione del debutto delle nuove versioni di chipset Intel attese per il prossimo mese di Maggio.

Fonte: xbitlabs.com.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

4 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
crAShoVEr27 Marzo 2002, 18:50 #1
La benedizione del mercato: la concorrenza!
Benjo27 Marzo 2002, 21:20 #2
Speriamo di poter trarre vantaggi da subito!!
cicciozell28 Marzo 2002, 11:50 #3
Peccato che ciò non si realizzi anche nei chipset per AMD...
zappy28 Marzo 2002, 16:31 #4
Originariamente inviato da cicciozell
[B]Peccato che ciò non si realizzi anche nei chipset per AMD...

Vero!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^