DDR400: futuro incerto

DDR400: futuro incerto

Manca uno standard che certifichi i nuovi moduli DDR400, mentre il JEDEC pone le linee guida per DDR-II

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 12:16 nel canale Schede Madri e chipset
 
Negli ultimi giorni sono state pubblicate numerose informazioni sul nuovo standard memoria DDR400, con chip operanti a 200 Mhz di clock (400 Mhz effettivi) e una bandwidth massima teorica di 3,2 Gbytes al secondo.
Sia Samsung che Micron, inoltre, hanno annunciato nuovi moduli memoria DDR400, anche se al momento manca una qualsiasi ufficializzazione dello standard da parte dell'organismo preposto, il JEDEC.

modulo memoria Samsung DDR400
modulo memoria Samsung DDR400


Proprio in questo aspetto verte il problema delle memorie DDR400: in questi mesi si sta assistendo alla progressiva scomparsa dei moduli memoria SDRAM PC133, a favore di quelli DDR200 e DDR266. Il JEDEC ha ufficializzato le specifiche per le memorie DDR333, che diventeranno lo standard di mercato di fatto non prima di due anni.
Questo lascia ampio spazio futuro alla diffusione di moduli memoria DDR400: per questo motivo non pare, al momento, realistico prevedere una massiccia diffusione di moduli memoria di tipo DDR-I, lo standard tecnico e meccanico attualmente utilizzato per i moduli DDR, con chip operanti a 200 Mhz di clock (400 Mhz effettivi). E' decisamente più probabile che il JEDEC formalizzi uno standard DDR400 basato su moduli memoria DDR-II.
I primi sample di memoria DDR400 con moduli in standard DDR-II sono attesi tra la fine del 2002 e l'inizio del 2003.

Sia SiS che VIA hanno annunciato, al Cebit 2002 di Hannover, nuovi chipset per memorie DDR400 in standard DDR-I. La possibile decisione del JEDEC di non formalizzare uno standard DDR400 basato su moduli DDR-I potrebbe creare non pochi problemi ai due produttori di chipset, che di fatto certificherebbero i propri prodotti per l'impiego con memorie prive di una certificazione e di uno standard riconosciuto.

Fonte: xbitlabs.com.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

9 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
bucowskyfromL.A27 Marzo 2002, 13:16 #1
Tra news ,smentite e uscite di prodotti fantasma,non ci stò capendo + un C...O!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
nonsidice27 Marzo 2002, 15:43 #2
dalla bassezza della mia ignoranza in marketing, ma non potrebbero far uscire come standard le 400 e saltare completamente le 333 ?? che senso ha "bloccare" il mercato delle ram di 2 anni solo per vendere le 333, tra l'altro non penso ne abbiano magazzini pieni da smerciare.
crAShoVEr27 Marzo 2002, 18:48 #3
Comunque ragazzi non aspettatevi chissà quali migliorie da queste memorie.. in fondo le loro prestazioni sono già "passato", non dimentichiamoci infatti che le Rambus hanno già raggiunto quei valori su tantissime piattaforme P4 con chip intel850/860...
Mizar7427 Marzo 2002, 20:43 #4
Mi spiace per te,crAShoVEr, ma vorrei ricordarti che le Rambus raggiungono i 3,2MB/sec solo grazie all'adozione di un controller a doppio canale.
E la loro elevata latenza comunque ne inficia la velocità nella maggior parte dei campi di utilizzo quotidiani del Pc.
MisterG27 Marzo 2002, 21:02 #5
Anche se non formalizzano lo standard le ddr400typeI rimangono ottime mem per oveclock
hidden28 Marzo 2002, 12:12 #6
Ma le migliori memeorie in assoluto quali sono?
Jo302 Aprile 2002, 09:49 #7
Sarebbe bello finalmente fare un passo avanti di 67 Mhz, invece di accontantarsi di soli 33.
mare07 Aprile 2002, 17:06 #8
e ti credo futuro incerto

costose e lente
le RDRAM non solo hanno superrato i 400 Mhz ma sono andati a 1200Mhz e tutto ancora qualche mese fà !!!!!!!!!!!!!!!!

Le DDR mi fanno venire in mente i AMD
semplicemente SCARSI , hahahahahahaha !!!!
Faby8210 Maggio 2002, 01:28 #9
quanta ignoranza....

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^