Core sbloccati e chipset AMD della serie 800

Core sbloccati e chipset AMD della serie 800

Con i nuovi chipset della serie 800 AMD sembra voler porre un freno alle cpu con core sbloccati facilmente; dai produttori taiwanesi arrivano tuttavia le prime risposte

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 08:39 nel canale Schede Madri e chipset
AMD
 

La scorsa settimana AMD ha ufficialmente presentato il primo chipset della nuova famiglia 800, modello AMD 890GX. A questa soluzione andranno ad aggiungersi anche altri chipset, attesi al debutto entro la fine del mese di Aprile e già esposti dai vari produttori di schede madri taiwanesi in occasione del CeBit di Hannover.

Assieme ai nuovi chipset AMD ha introdotto una nuova generazione di south bridge. In particolare ci riferiamo ai modelli SB850 e SB810, destinati a prendere il posto delle soluzioni SB750 e SB710 attualmente utilizzate per le schede madri Socket AM2+ e Socket AM3 basate su chipset della serie AMD 700.

In questi nuovi south bridge AMD ha scelto di disabilitare l'accesso, da parte dell'utente, alla tecnologia ACC, implementata nei south bridge della serie 700. Il suo compito era quello di incrementare i margini di overclock delle cpu Phenom II e Athlon II rispetto a quanto ottenibile con schede madri basate sulla precedente generazione di south bridge..

I produttori di schede madri si sono accorti che l'abilitazione da bios di questa funzionalità permetteva, con processori AMD dotati di core disabilitati di default, di riattivare i core presenti rendendoli accessibili all'utente, ovviamente a condizione che il core disabilitato non presentasse dei difetti di fabbricazione ma fosse stato disabilitato per politiche di segmentazione di prodotto di AMD.

I processori AMD Phenom II X3 e quelli Phenom II X2 sono basati su un die quad core, con rispettivamente uno o due core disabilitati: sbloccandoli da bios un utente può, con un po' di fortuna, ottenere un processore quad core acquistandone uno che viene commercializzato con architettura dual o triple core. Stesso approccio vale per le cpu Athlon II X3, mentre quelle Athlon II X2 sono basate su un die specifico e quindi integrano solo i due core messi a disposizione.

Asus e ASRock sono gli unici due produttori di schede madri che, quantomeno al momento attuale, hanno trovato il modo di riabilitare i core di questi processori anche su proprie proposte basate su chipset della serie AMD 800. In entrambi i casi questo risultato è stato ottenuto implementando sulla scheda madre una piccola circuiteria di gestione, specificamente studiata per sbloccare i core disabilitati. E' presumibile che anche altri produttori di schede madri seguiranno questo approccio, non appena ne verrà capita la corretta implementazione.

Tutto questo con buona pace di AMD, che di certo non è contenta di vendere un processore dual o triple core ai propri clienti vedendo questo trasformarsi in una soluzione quad core, benché non ufficialmente supportata. D'altro canto il buon successo delle cpu Phenom II e Athlon II tra il pubblico degli utenti più appassionati è in parte dovuto anche alla possibilità, con un po' di fortuna, di sbloccare i core disabilitati.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

34 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Pessimismo08 Marzo 2010, 08:43 #1
qualcosa di buono ogni tanto i produttori di schede madri lo fanno
mnemotron08 Marzo 2010, 09:01 #2
Immagino la gioia di AMD
Pat7708 Marzo 2010, 09:47 #3
Gia i dual, imho, erano i processori migliori dell'offerta Amd.
djfix1308 Marzo 2010, 09:50 #4
poi dite che AMD non è alla pari di Intel....ovvio anche che se poi ci mettiamo noi e i produttori di schede madri ad infinocchiargli i Core guadagnano di meno e investono di meno, raggiungendo risultati mediocri.

certo che produrre tutte le CPU uguali e poi disattivare 1 o + core non mi è chiaro che vantaggi possa portare all'azienda...il materiale è in casi estremi doppio rispetto al prezzo con cui è venduto (fabbrico 4 core ma lo vendo come un 2 bloccandolo) ...avranno anche fatto i loro conti ma a me non tornano queste politiche di marketing.
capitan_crasy08 Marzo 2010, 09:52 #5
[COLOR="Red"]AMD non sta impedendo niente![/COLOR]
La scelta di non inserire la tecnologia ACC nel SB8X0 sembra più tecnica che commerciale.
Dopotutto ACC è stato creato per dare un pò di spinta in overclock alla serie Phenom 65nm; oggi effettivamente tale aiuto non serve al K10 45nm.
Per la riattivazione dei core la tecnologia ACC non è proprio necessaria in quanto alcune schede mamme con chipset Nvidia permettevano la stessa operazione pur mancando di tale tecnologia.
[B][COLOR="Red"]Insomma AMD non ha mai impedito la riattivazione dei core[/COLOR][/B] dichiarando "l'unlocking" un fattore estremamente positivo, lasciando agli utenti più fortunati la possibilità di avere prestazioni migliori; tuttavia non ha mai fatto marketing su questo opzione.
Pat7708 Marzo 2010, 10:00 #6
Insomma AMD non ha mai impedito la riattivazione dei core dichiarando "l'unlocking" un fattore estremamente positivo, lasciando agli utenti più fortunati la possibilità di avere prestazioni migliori; tuttavia non ha mai fatto marketing su questo opzione.


La faccenda è simile all'overclock o a tutto quello non testato, sì lascia all'utente tentar la fortuna ma, ovviamente, fuor di garanzia.
Per me i dual già così come sono sono ottimi, tanto che gli x3 sono quasi alla portata, anzi spesso stanno dietro, così come molti x4, in ambito gaming.
Questa opzione è un plus gradito ulteriore per l'utenza più smaliziata, anche se imho si guadagna più dall'overclock che dal numero di core, anzi penso che aumentando i core diminuiscono i margini di overclock.
Poi dipende da caso e caso.
Jackari08 Marzo 2010, 10:04 #7
Originariamente inviato da: capitan_crasy
[COLOR="Red"]AMD non sta impedendo niente![/COLOR]
La scelta di non inserire la tecnologia ACC nel SB8X0 sembra più tecnica che commerciale.
Dopotutto ACC è stato creato per dare un pò di spinta in overclock alla serie Phenom 65nm; oggi effettivamente tale aiuto non serve al K10 45nm.
Per la riattivazione dei core la tecnologia ACC non è proprio necessaria in quanto alcune schede mamme con chipset Nvidia permettevano la stessa operazione pur mancando di tale tecnologia.
[B][COLOR="Red"]Insomma AMD non ha mai impedito la riattivazione dei core[/COLOR][/B] dichiarando "l'unlocking" un fattore estremamente positivo, lasciando agli utenti più fortunati la possibilità di avere prestazioni migliori; tuttavia non ha mai fatto marketing su questo opzione.


mmmm...........
quando fu annunciata da alcune case come asrock e iostar la possibilità dell'unlocking amd non ne fu affatto contenta, anzi.....tentò di impedire ai produttori di mobo il rilascio di bios che garantivano tale feature...
Tjherg08 Marzo 2010, 10:07 #8
eheh con la mia m4a78t-e sono oramai 3 mesi che ho un 720 sbloccato, che dire nessun problema.
capitan_crasy08 Marzo 2010, 10:16 #9
Originariamente inviato da: Jackari
mmmm...........
quando fu annunciata da alcune case come asrock e iostar la possibilità dell'unlocking amd non ne fu affatto contenta, anzi.....tentò di impedire ai produttori di mobo il rilascio di bios che garantivano tale feature...


Se AMD voleva impedire tale pratica lo avrebbe fatto...
Antal Tungler (Technical PR Manager di AMD) ha dichiarato:
"AMD considera "l'unlocking" un fattore estremamente positivo, e non vede nulla di male se alcuni utenti più fortunati possono avere prestazioni migliori."
Clicca qui...
Pat7708 Marzo 2010, 10:26 #10
Originariamente inviato da: Tjherg
eheh con la mia m4a78t-e sono oramai 3 mesi che ho un 720 sbloccato, che dire nessun problema.


Sono curioso, si vedono differenze di performance?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^