Windows 10 in poco meno dell'8% dei sistemi a Ottobre 2015

Windows 10 in poco meno dell'8% dei sistemi a Ottobre 2015

Continua la diffusione del nuovo sistema operativo Microsoft, che chiude il mese di Ottobre con una quota di mercato vicina all'8% continuando a incrementare la propria presenza nel mercato

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 09:01 nel canale Sistemi Operativi
MicrosoftWindows
 

Aumenta la quota di mercato dei sistemi basati sul nuovo sistema operativo Microsoft Windows 10, rilasciato ufficialmente sul mercato alla fine del mese di Luglio 2015. I dati più aggiornati forniti da NetMarketShare riportano per il nuovo OS Microsoft una quota di mercato del 7,94% registrata alla fine di Ottobre 2015, in crescita rispetto al 6,63% registrato nel mese precedente.

Un dato di questo tipo equivale di fatto alla quota cumulata detenuta dalle varie versioni di sistema operativo Apple Mac OSX, che raggiungono circa l'8% tra release 10.10 e 10.11. Windows 10 non ha tuttavia ancora raggiunto le quote di Windows 8.1 e Windows XP, pari rispettivamente al 10,68% e all'11,68%.

windows_10_ottobre_2015.gif (28265 bytes)

La quota più importante continua a venir detenuta da Windows 7, che è presente nel 55,71% dei sistemi monitorati. Ricordiamo come al momento attuale, e sino alla fine del mese di Luglio 2016, i possessori di sistemi dotati di OS Windows 7 oppure Windows 8-8.1 potranno eseguire l'aggiornamento a Windows 10 in modo completamente gratuito.

Microsoft intende accelerare l'adozione di Windows 10 e a partire dal 2016 inizierà a indicare l'aggiornamento al nuovo OS per i possessori di Windows 7 e Windows 8-8.1 come consigliato. I file di installazione verranno in questo modo automaticamente scaricati dal sistema pronti per venir eseguiti, ma l'installazione richiederà ancora una conferma da parte dell'utente.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

58 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
inkpapercafe03 Novembre 2015, 10:29 #1
"Resistance is futile. You'll be assimilated."
CrapaDiLegno03 Novembre 2015, 10:32 #2
Un flop dietro l'altro.
Nemmeno regalato la gente lo vuole, come fu per Win8.

Saranno contenti quelli che pagano Internet a consumo di questa mossa disperata di MS di trovarsi l'update scaricato per poi non volerlo installare...
Così poi MS potrà dare il numero di download effettuati, e vedrete che la percentuale salirà del 1000%... giusto per avere qualcosa che aumenta come si aspettavano loro (e sopratutto gli azionisti).
Unrealizer03 Novembre 2015, 10:47 #3
Originariamente inviato da: CrapaDiLegno
Un flop dietro l'altro.
Nemmeno regalato la gente lo vuole, come fu per Win8.


dissero la stessa cosa anche per 7
nickfede03 Novembre 2015, 11:00 #4
Oltre il 20% tra Win 8, 8.1 e 10 non mi sembra malaccio...... e questi nel giro di 1 anno saranno tutti passati a Win10.....

Tra nuove vendite e passaggi da Win7 e WinXP credo che facile facile arrivano a un 30/35%......

Oggettivamente rimanere su XP è roba da terzo mondo........
Rubberick03 Novembre 2015, 11:04 #5
Guardate che bella quella fetta del 7 :3

Se in passato hanno fatto tutti resistenza rimanendo su XP e XP aveva mille problemi, qua con il 7 figurati. E' un os ottimo e non è pieno di crapware.
Krusty9303 Novembre 2015, 11:05 #6
Originariamente inviato da: CrapaDiLegno
Un flop dietro l'altro.
Nemmeno regalato la gente lo vuole, come fu per Win8.

Saranno contenti quelli che pagano Internet a consumo di questa mossa disperata di MS di trovarsi l'update scaricato per poi non volerlo installare...
Così poi MS potrà dare il numero di download effettuati, e vedrete che la percentuale salirà del 1000%... giusto per avere qualcosa che aumenta come si aspettavano loro (e sopratutto gli azionisti).


Eh si, perchè è difficile fare tasto destro -> imposta come connessione a consumo

E queste non sono statistiche di Microsoft, ma di enti esterni. Ci possono anche essere milioni di download, ma finché non viene installato ed utilizzato, non viene contato dalle varie statistiche
matsnake8603 Novembre 2015, 11:16 #7
Originariamente inviato da: CrapaDiLegno
Un flop dietro l'altro.
Nemmeno regalato la gente lo vuole, come fu per Win8.

Saranno contenti quelli che pagano Internet a consumo di questa mossa disperata di MS di trovarsi l'update scaricato per poi non volerlo installare...
Così poi MS potrà dare il numero di download effettuati, e vedrete che la percentuale salirà del 1000%... giusto per avere qualcosa che aumenta come si aspettavano loro (e sopratutto gli azionisti).


flop mica tanto in quattro mesi ha praticamente raggiunto 8 r sicuramente salirà con il tempo.

Ovviamente windows 7 resterà ben ancorato e diffuso per parecchi anni.
Soprattutto nelle aziende dove per un motivo o un altro l'aggiornamento potrebbe causare disagi.
LordPBA03 Novembre 2015, 11:18 #8
ma sono l'unico che trova Win10 fatto bene tecnicamente ma con una interfaccia confusionaria?
Teen Cool03 Novembre 2015, 11:32 #9
Originariamente inviato da: LordPBA
ma sono l'unico che trova Win10 fatto bene tecnicamente ma con una interfaccia confusionaria?


non credo. la penso ESATTAMENTE cosi' pure io.
Syk03 Novembre 2015, 12:18 #10
Originariamente inviato da: LordPBA
ma sono l'unico che trova Win10 fatto bene tecnicamente ma con una interfaccia confusionaria?
il pannello di controllo spaccato a metà non si può sopportare come su windows 8.1 e inoltre è più pesante sull' HW dei due sistemi precedenti.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^