Windows 10 19H1, messaggi di avviso un po' meno inutili sulla prossima release

Windows 10 19H1, messaggi di avviso un po' meno inutili sulla prossima release

Microsoft ha deciso di migliorare i messaggi di errore e di avviso, soprattutto quelli del primo setup, in modo da renderli più chiari (e meno inutili) rispetto ad oggi

di pubblicata il , alle 18:21 nel canale Sistemi Operativi
MicrosoftWindows
 

Windows non è mai stato chiarissimo nell'avvisare l'utente della presenza di un errore. Tempo fa era possibile ricevere dal nulla una schermata blu senza troppe spiegazioni e, ancora oggi, abbastanza spesso accade che gli avvisi del sistema operativo vengono segnalati da un numero esadecimale attraverso un articolo della Knowledge Base (di solito con un codice esadecimale preceduto da KB). Un chiaro esempio di quello che stiamo dicendo è nel processo di prima configurazione di ogni major update di Windows 10 rilasciato al pubblico.

Durante il processo di setup l'utente viene informato dei potenziali problemi di compatibilità della nuova release con i software installati e non ancora aggiornati. Le schermate di avviso descrivono vagamente il problema, ma non offrono nessun indizio su cosa fare per risolverlo. Se questo può essere un problema veniale per gli utenti mediamente esperti, di contro può essere ben più grave per coloro che vanno nel panico non appena vedono una schermata di errore . Ma una soluzione potrebbe arrivare con la nuova major release del SO di Redmond.


Clicca per ingrandire

Windows 10 19H1, forse chiamato Windows 10 April 2019 Update, offrirà decisi miglioramenti in questo aspetto e a spiegare le novità è stata Microsoft su un recente webcast Windows Insider di cui ha parlato WinFuture. Nell'immagine che riportiamo in alto a sinistra possiamo vedere il modo in cui oggi Windows 10 affronta la tematica: viene rilevata dal SO un'applicazione non compatibile con la nuova versione e l'utente viene riportato ad un articolo Knowledge Base con il codice relativo - in questo caso KB0000000 - che per molti utenti non significa nulla.

A peggiorare la situazione è il fatto che il codice non viene correlato a nessun link ipertestuale, nessun collegamento che rimanda in maniera semplice ad una spiegazione più approfondita. In altri casi, come quello dell'immagine in alto a destra, la situazione è anche peggiore: Windows 10 informa solo della necessità di disinstallare le applicazioni non compatibili, ma spesso - come nel caso di app sensibili - la soluzione migliore è quella di aggiornare il software, e non cancellarlo in maniera coatta per continuare il setup del sistema operativo.

Qui in alto riportiamo invece come sarà la nuova esperienza di setup e come verranno aggiornati i messaggi di avviso. Attraverso il nuovo approccio è ad esempio possibile: eseguire un'operazione diversa per ogni singola app, come ad esempio un antivirus o un client di messaggistica (che richiedono ovviamente un'attenzione diversa); ricevere una spiegazione del problema per via di un collegamento ad una pagina internet che spiega con maggiori dettagli l'incompatibilità e come affrontarla, o comunque descrivendo il tutto in maniera più profonda del codice "KB".

Le descrizioni potranno inoltre essere ancor più approfondite dagli sviluppatori di terze parti, che avranno la possibilità di fornire un eventuale aggiornamento, se disponibile, consentendo il download rapido direttamente dalla schermata di setup del sistema operativo.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

13 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
sintopatataelettronica01 Febbraio 2019, 19:03 #1
Contoso ????????
Fabrikam ?????????????




In ogni caso.. è un filo meno "minaccioso" l'avviso iniziale, ma di certo non è né indicativo né risolutivo per arrivare al motivo specifico per cui il programma non va; soprattutto bisognerebbe vedere cosa si apre cliccando sul link ipertestuale "learn more".. perché poi se cliccando lì trovi solo un pagina con l'errore esadecimale con il KB... han solo aggiunto un passaggio in più per ottenere la stessa cosa
oxidized01 Febbraio 2019, 19:34 #2
Originariamente inviato da: sintopatataelettronica
Contoso ????????
Fabrikam ?????????????




In ogni caso.. è un filo meno "minaccioso" l'avviso iniziale, ma di certo non è né indicativo né risolutivo per arrivare al motivo specifico per cui il programma non va; soprattutto bisognerebbe vedere cosa si apre cliccando sul link ipertestuale "learn more".. perché poi se cliccando lì trovi solo un pagina con l'errore esadecimale con il KB... han solo aggiunto un passaggio in più per ottenere la stessa cosa


https://en.wikipedia.org/wiki/List_...osoft_companies

Bastava cercare su google. 1 minuto contato c'è voluto
sintopatataelettronica01 Febbraio 2019, 23:58 #3
Originariamente inviato da: oxidized
https://en.wikipedia.org/wiki/List_...osoft_companies

Bastava cercare su google. 1 minuto contato c'è voluto


L'avevo immaginato, eh ? (anche senza cercarlo su google)

Peggior gusto nell'inventarsi nomi fittizi raramente s'è visto.

Battute a parte (era solo una battuta, la mia, infatti, sulla scelta dei nomi) .. il senso di quel che ho scritto resta.
carobeppe02 Febbraio 2019, 16:46 #4

Chi non ha mai sentito Fabrikam...

...non ha mai avviato il client di desktop remoto...

...come dire di non conoscere Valeria Dal Monte...
acerbo02 Febbraio 2019, 19:13 #5
Riusciranno un giorno a rendere gli aggiornamenti trasparenti e soprattutto rapidi?
Quando aggiorno il portatile aziendale per una decina di patch ci mette mediamente mezz'ora per scaricarle e installarle, il pc che uso a casa con ubuntu per installare la nuova versione del kernel, la nuova versione della suite openoffice e altri aggiornamentidi sistema impiega a dir tanto 2 minuti!!!
Minchia ma che ricompilano il codice su windows per ogni patch da installare?
tallines02 Febbraio 2019, 19:37 #6
Interessante, finalmente

Sempre pensato a questa cosa quà .

Adesso ci ha pensato anche la MS .

Meglio tardi che mai
Nicodemo Timoteo Taddeo02 Febbraio 2019, 19:42 #7
Originariamente inviato da: acerbo
Riusciranno un giorno a rendere gli aggiornamenti trasparenti e soprattutto rapidi?
Quando aggiorno il portatile aziendale per una decina di patch ci mette mediamente mezz'ora per scaricarle e installarle, il pc che uso a casa con ubuntu per installare la nuova versione del kernel, la nuova versione della suite openoffice e altri aggiornamentidi sistema impiega a dir tanto 2 minuti!!!


E non devi quasi mai riavviare. Su Windows bisogna riavviare anche solo per l'aggiornamento del blocco note...


Minchia ma che ricompilano il codice su windows per ogni patch da installare?


A dire il vero nelle ultime versioni di 10 hanno miracolosamente migliorato le velocità di esecuzione, ma nonostante ciò Windows Update ha sempre fatto e continua a fare defecare a spruzzo.
gd350turbo02 Febbraio 2019, 20:24 #8
Originariamente inviato da: acerbo
Riusciranno un giorno a rendere gli aggiornamenti trasparenti e soprattutto rapidi?
Quando aggiorno il portatile aziendale per una decina di patch ci mette mediamente mezz'ora per scaricarle e installarle, il pc che uso a casa con ubuntu per installare la nuova versione del kernel, la nuova versione della suite openoffice e altri aggiornamentidi sistema impiega a dir tanto 2 minuti!!!
Minchia ma che ricompilano il codice su windows per ogni patch da installare?

Fattelo cambiare!!!

Su un vecchio 4710 con Intel t9300 mi pare, pochi minuti al massimo!
sintopatataelettronica03 Febbraio 2019, 00:25 #9
Originariamente inviato da: carobeppe
...non ha mai avviato il client di desktop remoto....


Infatti da Windows 7 è tra le prime cose che disabilito ad ogni installazione.
Myrland03 Febbraio 2019, 11:50 #10
Originariamente inviato da: acerbo
Riusciranno un giorno a rendere gli aggiornamenti trasparenti e soprattutto rapidi?
Quando aggiorno il portatile aziendale per una decina di patch ci mette mediamente mezz'ora per scaricarle e installarle, il pc che uso a casa con ubuntu per installare la nuova versione del kernel, la nuova versione della suite openoffice e altri aggiornamentidi sistema impiega a dir tanto 2 minuti!!!
Minchia ma che ricompilano il codice su windows per ogni patch da installare?




Sempre a lamentarvi.
Per ora accontentiamoci che dopo ogni release-aggiornamento non ci brasa le partizioni e non ci cancella la cartella Documents.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^