Utilizzare Starship, ma non solo, come supporto per le missioni militari statunitensi

Utilizzare Starship, ma non solo, come supporto per le missioni militari statunitensi

Utilizzare navicelle come SpaceX Starship per spostare armamenti e rifornimenti ovunque nel Mondo. Questa una delle idee al vaglio dell'aeronautica militare statunitense e che si inserisce in un quadro pi ampio per rinnovare le forze armate.

di pubblicata il , alle 10:01 nel canale Scienza e tecnologia
SpaceX
 

Elon Musk ha proposto solamente qualche tempo fa la possibilità di utilizzare SpaceX Starship come vettore non solo verso la Luna o Marte, ma anche per portare carichi da una parte all'altra del Mondo velocemente. Una mossa per fare concorrenza ai trasporti aerei attualmente in uso e che ha attirato l'attenzione non solo di società commerciali.

starship militare

Quando si tratta si spostare grandi carichi velocemente in paesi distanti, anche le forze armate si devono rivolgere al trasporto aereo con soluzioni dedicate. Per questo una delle divisioni dell’aeronautica militare ha iniziato a guardare con interesse alla possibilità di utilizzare navicelle da utilizzare per movimentare carichi come rifornimenti o equipaggiamenti.

Starship e altre navicelle al servizio delle forze armate statunitensi

In un annuncio pubblicato recentemente sul sito dell'aeronautica militare statunitense si legge la chiara intenzione di investigare la possibilità di utilizzare soluzioni come Starship (ma non necessariamente quest'ultima) per il trasporto dei carichi.

Attualmente si stanno ancora valutando le possibilità d'impiego oltre ai costi (ma le forze armate solitamente hanno budget superiori a quelle, per esempio, della NASA). Il tutto si va a inserire nel progetto che guarda alla realizzazione dei progetti per la prossima decade (fino al 2030).

In particolare l'Air Force Research Laboratory (AFRL) cercherà di studiare le varie soluzioni e "condurrà uno sforzo scientifico e tecnologico per determinare la fattibilità e l'utilità dell'utilizzo di grandi razzi commerciali per la logistica globale del Dipartimento della Difesa".

Bisognerà dimostrare per esempio la possibilità che i razzi possano atterrare su terreni non convenzionali e anche in zone remote, come quelle di guerra. Si punterà anche a progettare stive di carico pensate ad hoc per i sistemi in uso nelle forze armate e alla possibilità di atterrare in sicurezza vicino al personale militare.

starship

Con i Razzo Cargo possibili consegne in pochissimo tempo

Il Generale John W. Raymond (Chief of Space Operations) ha dichiarato "una volta realizzato, il Razzo Cargo modificherà radicalmente il panorama della logistica rapida, congiungendo il materiale ai combattenti in una frazione del tempo necessario oggi. In caso di conflitto o crisi umanitaria, la Space Force sarà in grado di fornire alla nostra leadership nazionale un'opzione indipendente per raggiungere obiettivi strategici dallo Spazio".

In generale nel documento non si parla mai di una società in particolare e quindi Starship di SpaceX è una delle possibilità, ma non necessariamente l'unica. Nella proposta di finanziamento per il 2022, l'aeronautica militare statunitense ha chiesto 47,9 milioni di dollari dedicati ai Razzo Cargo (chiamati Rocket Cargo nel documento).

Certo, prima di arrivare a un utilizzo di questo tipo bisognerà completare le sperimentazioni vere e proprie. Quest'anno potrebbe esserci il primo test orbitale di Starship ma il completamento della navicella vera e propria potrebbe richiedere ancora un paio di anni.

Seguiteci anche su Instagram per foto e video in anteprima!
21 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Marko_00106 Giugno 2021, 10:51 #1
Caro Elon c'è un messaggio per te
https://youtu.be/UG07x3aN3b0

e, poi davvero pensavate che lo scopo principale
fossero i satelliti per far vedere i tiktok ai Masai?

comunque ha appena ( 00:26 ora della costa orientale degli Stati Uniti)
lanciato, da Cape Canaveral, un Falcon 9
che ha messo in orbita il satellite SXM-8 di SiriusXM, peso fino a 7 tonn.
il cui scopo è fornire trasmissioni radio in Nord America
nella banda S (a onde decimetriche e centimetriche)
il primo stadio ha effettuato un atterraggio verticale controllato
sulla piattaforma marittima automatica Just Read The Instructions,
che si trovava nell'Atlantico.
supertigrotto06 Giugno 2021, 11:59 #2
Passerò per criticone ma,se fossi il governo cinese,bannerei tesla dalla cina.
Con la scusa di una vicinanza ai militari,fra l'altro non dimostrata (situazione che mi ricorda che gli americani devono ancora dimostrare la presenza di armi chimiche per sterminio di massa per la quale hanno scatenato una guerra) ,hanno massacrato huawei,DJI e lo stavano facendo anche con honor e xiaomi.
Se non sbaglio,Intel,AMD,IBM e altri,forniscono e collaborano con le forze armate americane,però,al mondo si usano due pesi e due misure.

alexfri06 Giugno 2021, 12:06 #3
Originariamente inviato da: supertigrotto
Passerò per criticone ma,se fossi il governo cinese,bannerei tesla dalla cina.
Con la scusa di una vicinanza ai militari,fra l'altro non dimostrata (situazione che mi ricorda che gli americani devono ancora dimostrare la presenza di armi chimiche per sterminio di massa per la quale hanno scatenato una guerra) ,hanno massacrato huawei,DJI e lo stavano facendo anche con honor e xiaomi.
Se non sbaglio,Intel,AMD,IBM e altri,forniscono e collaborano con le forze armate americane,però,al mondo si usano due pesi e due misure.


Si usano sempre pesi e misure a seconda della convenienza. Personalmente dovendo (per forza, ma direi ovviamente) tifare per qualcuno, tifo per gli americani
frncr06 Giugno 2021, 14:34 #4
Originariamente inviato da: Marko_001
davvero pensavate che lo scopo principale fossero i satelliti per far vedere i tiktok ai Masai?

Non lo pensava nessuno (forse tu?). Lo scopo chiaro e dichiarato di Starship è mandare gente su Marte. Tutte le altre applicazioni commerciali sono strumentali per finanziare il raggiungimento di quello scopo. Fra questi l'accelerazione del completamento di Starlink (che da sola produrrà facilmente un fatturato dieci volte quello dei lanci commerciali), le commesse della Nasa per le missioni lunari e certamente, se ci sarà la richiesta, anche le applicazioni militari. Del resto già Falcon9 viene usato regolarmente per mettere in orbita carichi "classificati" dei militari. Pecunia non olet.
marcram06 Giugno 2021, 15:03 #5
Anche perché, in America, le società aerospaziali sono considerate dal governo aziende militari, e quindi soggette a regole della Difesa. Mi sembrerebbe strano che non avessero anche qualche obbligo nei confronti dei trasporti militari...

Infatti qualche tempo fa Spacex aveva spiegato che non potevano assumere personale non-statunitense perché la loro tecnologia era considerata dagli USA segreto di stato e di pubblica sicurezza...
Notturnia06 Giugno 2021, 18:31 #6
ora si sche sembra roba da fumetto anni '60 :-D
niky8906 Giugno 2021, 18:38 #7
Originariamente inviato da: Marko_001
Caro Elon c'è un messaggio per te
https://youtu.be/UG07x3aN3b0


Oggi giornata così ma questo video mi ha fatto spaccare dalle risate, grazie.
calabar06 Giugno 2021, 19:28 #8
Per trasportare carichi di questo tipo forse sarebbe meglio un vettore non riutilizzabile e più economico possibile piuttosto che veicoli come Starship.
In zona di guerra infatti potrebbe essere alto il rischio di perderlo (attacchi durante la già delicata fase di atterraggio), di lasciarlo in balia del nemico e non ultimo si dovrebbe pensare a rispedirlo indietro: organizzare una rampa di lancio in zona di guerra potrebbe non essere banale, a meno di non distruggerlo di propria mano.
Paracadutare il carico significherebbe minor precisione nella consegna, ma eviterebbe tutti i problemi di cui sopra.
Mparlav06 Giugno 2021, 19:40 #9
Originariamente inviato da: supertigrotto
Passerò per criticone ma,se fossi il governo cinese,bannerei tesla dalla cina.
Con la scusa di una vicinanza ai militari,fra l'altro non dimostrata (situazione che mi ricorda che gli americani devono ancora dimostrare la presenza di armi chimiche per sterminio di massa per la quale hanno scatenato una guerra) ,hanno massacrato huawei,DJI e lo stavano facendo anche con honor e xiaomi.
Se non sbaglio,Intel,AMD,IBM e altri,forniscono e collaborano con le forze armate americane,però,al mondo si usano due pesi e due misure.
.

Cosa centra Tesla con SpaceX?
Un po' come dire banniamo Amazon perche Blue Origin potrebbe in futuro avere rapporti con le forze armate.
Sono società diverse che agiscono in settori completamente diversi.
frncr06 Giugno 2021, 20:28 #10
Originariamente inviato da: calabar
Per trasportare carichi di questo tipo forse sarebbe meglio un vettore non riutilizzabile e più economico possibile piuttosto che veicoli come Starship.
In zona di guerra infatti potrebbe essere alto il rischio di perderlo (attacchi durante la già delicata fase di atterraggio), di lasciarlo in balia del nemico e non ultimo si dovrebbe pensare a rispedirlo indietro: organizzare una rampa di lancio in zona di guerra potrebbe non essere banale, a meno di non distruggerlo di propria mano.
Paracadutare il carico significherebbe minor precisione nella consegna, ma eviterebbe tutti i problemi di cui sopra.

Si parla di logistica ovviamente, non di far atterrare razzi in scenari di combattimento.
Un razzo come Starship può atterrare in posti dove un aereo da trasporto non può. Un C-130 ha bisogno di almeno 1 km di pista, qualcosa di più per decollare. Starship atterrerà con precisione su una piazzola di una ventina di metri di diametro, e decolla in verticale. Il C-130 trasporta massimo 19 tonnellate di carico utile a meno di 4.000 km, volando a 500 km/h e 7.000 metri di quota; Starship a occhio potrebbe trasportare il medesimo carico a 10.000 km volando almeno 50 volte più veloce e a quota incomparabilmente più alta (potendo quindi sorvolare qualsiasi paese senza permesso). E' da vedere quale potrebbe essere il compromesso carico/distanza per poter fare il volo di ritorno senza bisogno di rifornimento, altrimenti potrebbe solo collegare punti dotati di tutte le infrastrutture di terra necessarie per rifornirlo. Oltre al "dettaglio" di poter estrarre il carico in tempi compatibili con il mantenimento dei propellenti criogenici, e di poter decollare da terra senza un appostito pad di lancio (cosa che del resto dovrebbe prima o poi poter fare dal suolo di Marte). Se no potrebbe essere usato come mezzo di sola andata in situazioni dove il fattore velocità prevale sul fattore costo.
Per ora deve ancora fare il primo volo suborbitale con un prototipo, peraltro, per cui sono tutti discorsi estremamente speculativi.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^