SpaceX, primi turisti nello spazio già a partire dal 2021: siglato l'accordo commerciale

SpaceX, primi turisti nello spazio già a partire dal 2021: siglato l'accordo commerciale

SpaceX e Space Adventures hanno siglato un accordo commerciale per inviare fino a quattro turisti spaziali in orbita. Saranno i cittadini privati ad aver volato più in alto nella storia

di pubblicata il , alle 17:01 nel canale Scienza e tecnologia
SpaceX
 

SpaceX ha appena firmato il primo accordo con Space Adventures per lanciare fino a quattro turisti nello spazio utilizzando la propria navicella Crew Dragon. La missione dovrebbe durare un massimo di cinque giorni e potrebbe partire già negli ultimi mesi del 2021.

Space Adventures è una compagnia privata che ha già avuto trascorsi in questo particolare ambito: in passato ha infatti inviato astronauti privati come Anousheh Ansari, Guy Laliberté and Mark Shuttleworth. La società ha inoltre collaborato con sette clienti separati su otto missioni verso la International Space Station (ISS) all'interno di missioni commerciali a pagamento, vendendo posti a sedere e utilizzando un veicolo spaziale russo Sojuz.

L'interesse per l'azienda da parte di SpaceX non dovrebbe sorprendere, visto che la compagnia di Elon Musk lavora da tempo per certificare il programma Commercial Crew con la NASA. In sviluppo e in test ormai da tempo, il programma vede come fulcro fondamentale per la realizzazione la Crew Dragon, che è pensata per il trasporto di equipaggio, la quale fra pochi mesi dovrebbe trasportare i primi astronauti sulla ISS all'interno di una missione dimostrativa.

SpaceX non è l'unica azienda privata in contatto con la NASA, visto che lo scopo dell'agenzia spaziale americana non è quello di trovare un partner, ma di aprire la corsa ai viaggi spaziali a quanti più nomi possibile. Nella fattispecie la NASA vorrebbe che varie compagnie private la aiutassero a sostenere i costi di trasporto degli astronauti, diventando tutte clienti di un servizio di volo spaziale commerciale capace di generare proventi.

Elon Musk ha già parlato in passato di turismo spaziale a bordo della sua Crew Dragon, che può trasportare fino a quattro uomini. Ha citato proprio l'esempio della Sojuz per spiegare il funzionamento di Crew Dragon, e SpaceX ha già prenotato un volo per il miliardario giapponese Yusaku Maezawa previsto per il 2023 sulla navicella Starship. I viaggi sulla Crew Dragon di Space Adventures inizieranno negli ultimi mesi del 2021, o al massimo nel 2022, in base a come si svilupperanno i primi test sul trasporto di uomini nella navicella.

I primi turisti spaziali non andranno sulla ISS, come invece avvenuto nelle prime missioni sulla Sojuz, ma voleranno più in alto rispetto a qualsiasi altro privato cittadino offrendo spettacolari panorami in precedenza dedicati solo ai professionisti. Non sappiamo ancora il prezzo, ma supponiamo sia molto superiore rispetto a quello dei biglietti di Virgin Galactic, che consente di raggiungere altitudini molto inferiori.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

6 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
filippo198019 Febbraio 2020, 17:23 #1
Un viaggio tra le stelle per 5 giorni? se avessi TAAAAAAAANTI miliardi lo farei volentieri :-)
Cfranco19 Febbraio 2020, 19:36 #2
Facciamo una colletta per spedire i terrapiattisti in orbita

Solo andata
angegardien19 Febbraio 2020, 20:09 #3

bugie

quante cazzate,l'uomo non e mai stato sulla luna,ci prendono in giro e pura fantascienza per distrarci dai problemi reali.
marcram19 Febbraio 2020, 20:56 #4
Originariamente inviato da: Cfranco
Facciamo una colletta per spedire i terrapiattisti in orbita

Solo andata


Sai quante capsule per mandarceli tutti?
Aspettiamo Starship, minor costo e maggior capienza...
arwar20 Febbraio 2020, 11:29 #5
Bell'articolo pero' si dovrebbe precisare che Virgin Galactic offre un volo suborbitale (quindi parabolico), cosa ben diversa da cio' che propone SpaceX.
Saturn20 Febbraio 2020, 11:43 #6
Originariamente inviato da: Cfranco
Facciamo una colletta per spedire i terrapiattisti in orbita

Solo andata


Troppo costoso, riapriamo i manicomi, costa sicuramente di meno.

...non siamo mai stati sulla luna


Anni 60...nel 2000 prenderemo un areo-taxi, andremo a prenderci un caffè sulla luna, shopping su Marte, ciullatina veloce con signorina delle lune di Saturno e rientreremo in tempo per l'ora di pranzo ! Sbav !

2020: lo sbarco sulla luna è un film di Kubrick, pace all'anima sua, la terra è piatta e circondata da mura di ghiaccio altissime sorvegliate dai men in black.

Arya Stark in tutto questo, continua ad andare in giro imperterrita a mozzare le teste dei poveracci, se la "prestazione amorosa" del compagno occasionale non la soddisfa pienamente !

Aaaaaaaah che grande epoca la nostra !

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^