Oggi ci sarà il quarto volo di NASA Ingenuity, per spingersi oltre i limiti

Oggi ci sarà il quarto volo di NASA Ingenuity, per spingersi oltre i limiti

NASA Ingenuity è quasi pronto a spiccare il volo per la quarta volta. In questo test si andrà veramente oltre i limiti spingendosi in prove mai effettuate sulla Terra nei laboratori del JPL. Saranno infatti incrementate la distanza e la velocità.

di pubblicata il , alle 11:43 nel canale Scienza e tecnologia
NASA
 

Quando saranno le 16:12 in Italia, NASA Ingenuity dovrebbe compiere il suo quarto e penultimo test di volo su Marte. Il JPL lo ha reso noto in queste ore annunciando anche quali saranno le caratteristiche di questo tentativo che si spingerà ancora oltre rispetto a quanto fatto con il terzo volo.

nasa

Lo scopo, lo sappiamo, è spingersi oltre i limiti precedenti e raccogliere il maggior numero di informazioni utili. Infatti non manca molto alla fine della finestra utile per i test dopo di che il drone verrà abbandonato per permettere a NASA Perseverance di continuare le sua missione scientifica, che è quella principale. Non è previsto che l'elicottero possa continuare a operare "seguendo" il rover, come già spiegato più volte dagli ingegneri.

Il quarto volo di NASA Ingenuity su Marte

Per il quarto volo, si aspetterà ancora una volta il mezzogiorno marziano (le 12:30 sul Pianeta Rosso, per la precisione). Questo permette al drone di avere le batterie cariche e soprattutto di poterle ricaricare durante il pomeriggio. I dati però arriveranno solamente qualche ora dopo, quando in Italia saranno le 19:21.

Le caratteristiche del quarto volo di NASA Ingenuity prevedono di sollevarsi fino a 5 metri, dirigersi verso Sud volando sopra rocce, sabbia e piccoli crateri da impatto per 84 metri. Percorsa questa distanza, la fotocamera da 0,5 MPixel in bianco e nero puntata verso la superficie catturerà un'immagine ogni 1,2 metri mentre il drone coprirà complessivamente 133 metri. A quel punto stazionerà in volo e catturerà delle immagini con la fotocamera a colori da 13 MPixel per poi tornare al punto di partenza. Per riuscire nell'operazione la velocità sarà più elevata e pari a 3,5 m/s (o 12,6 km/h).

nasa

Non ci sono dati su questo genere di test. In realtà anche durante il terzo volo si è andati oltre quanto testato sulla Terra nei laboratori della NASA. Nella scorsa prova si erano toccati i 2 m/s di velocità e una distanza complessiva di 100 metri. Ora invece bisognerà arrivare fino a 266 metri.

NASA Perseverance si manterrà sempre a distanza di sicurezza a circa 60 metri mentre supervisionerà il tutto con le sue fotocamere (Navcam e Mastcam-Z). Sappiamo che rover e drone possono essere distanti fino a 1 km riuscendo comunque a comunicare correttamente, ma gli ingegneri vogliono essere comunque prudenti. Nella giornata del 30 Aprile, alle 16:30 (ora italiana) ci sarà una nuova conferenza dove potremo scoprire ulteriori informazioni sulle prove effettuate finora e sapere come evolverà la missione.

Seguiteci anche su Instagram per foto e video in anteprima!
7 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
V-JOLT29 Aprile 2021, 12:49 #1
Si ma oggi piove...
Rubberick29 Aprile 2021, 14:00 #2
Invece l'idea del drone che segue il rover è una figata, che glie frega, può comunicare a distanza di 1km, almeno nei primi spostamenti...
F1R3BL4D329 Aprile 2021, 14:35 #3
Originariamente inviato da: Rubberick
Invece l'idea del drone che segue il rover è una figata, che glie frega, può comunicare a distanza di 1km, almeno nei primi spostamenti...


Il fatto è che costa (30 giorni sono 5 milioni di dollari), impegna due team che devono fare altro e non è sicuro (1 km è il limite massimo, ma non conviene stare così lontano).
joe4th29 Aprile 2021, 15:26 #4
Vogliamo i filmati 4K a 60fps almeno, altro che 0.5Mpix...; non c'e' banda? Aprite un canale subspaziale...insomma! :-)

In fondo queste, al di la dell'aspetto scientifico, sono le operazioni di marketing, che poi permettono il finanziamento delle future missioni, come insegna Musk con i lanciafiamme... :-)

Mi chiedo se sono gia in vendita droni giocattolo col marchio NASA, simili a quello.

Rubberick29 Aprile 2021, 16:13 #5
Originariamente inviato da: F1R3BL4D3
Il fatto è che costa (30 giorni sono 5 milioni di dollari), impegna due team che devono fare altro e non è sicuro (1 km è il limite massimo, ma non conviene stare così lontano).


Si ma anche usandolo in modo "estremo" alla buona con un team ridotto... tanto piuttosto che farlo rimanere la, con tutto quello che è costato... ci vuole poco a fare un estensione di missione
F1R3BL4D329 Aprile 2021, 16:17 #6
Originariamente inviato da: Rubberick
Si ma anche usandolo in modo "estremo" alla buona con un team ridotto... tanto piuttosto che farlo rimanere la, con tutto quello che è costato... ci vuole poco a fare un estensione di missione


non è così semplice spostare il budget per qualcosa di inutile. Non ha strumenti scientifici a bordo ed è rischioso tentare qualcosa senza una vera programmazione. Il costo è già stato ampiamente recuperato (come ha spiegato uno degli ingegneri, è già tanto si sia acceso e abbia volato una volta. Tutto il resto è "bonus".
F1R3BL4D329 Aprile 2021, 16:23 #7
Originariamente inviato da: joe4th
Vogliamo i filmati 4K a 60fps almeno, altro che 0.5Mpix...; non c'e' banda? Aprite un canale subspaziale...insomma! :-) .


0,5 MPixel è la fotocamera ingegneristica. Non serve per avere immagini belle ma immagini che siano velocemente interpretabili dal processore (visto che anche in base a quello sa come muoversi). C'è anche la fotocamera a colori da 13 MPixel.

In fondo queste, al di la dell'aspetto scientifico, sono le operazioni di marketing, che poi permettono il finanziamento delle future missioni, come insegna Musk con i lanciafiamme... :-).


Ni. Per la NASA è un po' diverso. C'è del "marketing" nella comunicazione che serve a fare vedere che i soldi dei contribuenti sono stati spesi bene (e a richiederne altri). Ma l'aspetto scientifico, soprattutto quando è la prima volta che si fa qualcosa, è fondamentale. Musk lavora in modo diverso anche grazie al fatto che è un privato che non deve rispondere neanche alla borsa (per SpaceX quantomeno).

Mi chiedo se sono gia in vendita droni giocattolo col marchio NASA, simili a quello.


Che io sappia, no. Ma alla fine conviene più fare partnership con LEGO o permettere l'uso sotto licenza del logo. Ci sono droni migliori sulla Terra per la Terra.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^