La NASA e Lockheed Martin lavorano al jet supersonico da 75 decibel

La NASA e Lockheed Martin lavorano al jet supersonico da 75 decibel

La NASA ha affidato a Lockheed Martin la creazione di un prototipo del jet supersonico in grado di produrre 75 dB, ovvero 15 dB in meno del famoso Concorde ormai pensionato da tempo

di pubblicata il , alle 08:41 nel canale Scienza e tecnologia
 

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

14 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
AlexSwitch06 Aprile 2018, 10:00 #11
Originariamente inviato da: Zenida
Infrangere la barriera del suono per poi volare giusto poco oltre è un controsenso secondo me... a quel punto rimani un pelo sotto e sei a posto con il rumore. Che poi mi chiedo quanto fastidioso sia questo rumore.


A questo punto volassero a 20-25Km così c'è pure meno resistenza dell'aria e si consuma meno, se dovesse servire a ridurre ulteriormente il rumore


Il problema del rumore si verificava, per il Concorde, durante il decollo ( motori al 110% di potenza ) e durante l'avvicinamento a bassa quota per l'atterraggio. A 15690 metri, quota massima di crociera supersonica, il problema non si poneva nemmeno!!
Il rumore del Concorde a terra, anche da fermo e con le manette al minimo, era a dir poco poderoso... I quattro turboreattori Olympus 593 ( di derivazione militare ) sovrastavano di parecchi decibel i normali turbofan degli altri aerei. L'apice si toccava quando venivano accesi i postbruciatori per il decollo e la salita iniziale... testimoni a terra hanno raccontato di sentirsi vibrare dentro nonostante la distanza dagli ugelli di scarico.
Comunque per NASA e Lockeed è una bella sfida, progettare motori per jet commerciali efficienti e silenziosi per velocità ed altitudini estreme non assolutamente semplice.
Marko#8806 Aprile 2018, 10:58 #12
Originariamente inviato da: AlexSwitch
Il Concorde ci impiegava, in totale, tre ore e mezza ad una velocità di crociera di Mach 2,02 ( 2179 Km/h ). Un velivolo più piccolo e leggero potrebbe benissimo abbassare di mezz'ora i tempi totali di volo ( da quando i carrelli si staccano dal suolo, fino a quando non ritoccano terra ).


Si, potrebbe abbassare di mezz'ora il tempo... volando a 2500 km/h. Ma qui si parla di velocità più basse.
LMCH06 Aprile 2018, 14:56 #13
Originariamente inviato da: Zenida
Infrangere la barriera del suono per poi volare giusto poco oltre è un controsenso secondo me... a quel punto rimani un pelo sotto e sei a posto con il rumore. Che poi mi chiedo quanto fastidioso sia questo rumore.


A questo punto volassero a 20-25Km così c'è pure meno resistenza dell'aria e si consuma meno, se dovesse servire a ridurre ulteriormente il rumore


Un aereo come l' U-2 ha una quota limite di 21Km e l'SR-71 Blackbird arrivava a 25Km di quota limite, ma un aereo passeggeri con la tecnologia attuale non ce la fa restando competitivo in rapporto prezzo/prestazioni.
LMCH06 Aprile 2018, 15:14 #14
(messaggio duplicato)

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^