La Cina non accetta le critiche della NASA sul rientro del razzo cinese

La Cina non accetta le critiche della NASA sul rientro del razzo cinese

La Cina, attraverso un portavoce del governo, ha rimandato al mittente le affermazione dell'amministratore della NASA, Bill Nelson. La nazione orientale vorrebbe maggiore collaborazione internazionale e meno ''doppi standard''.

di pubblicata il , alle 19:00 nel canale Scienza e tecnologia
CNSANASA
 

La vicenda del razzo cinese si è "sgonfiata" dopo che questo si è disintegrato in una zona di cielo sopra l'Oceano Indiano. In Cina però non sono piaciute le esternazioni del nuovo amministratore della NASA, Bill Nelson. L'alto dirigente dell'agenzia spaziale statunitense ha parlato di mancanza di responsabilità su queste problematiche da parte della nazione orientale.

razzo cinese

Nella giornata di ieri è stato pubblicato un articolo sul Global Times (quotidiano cinese) che parla di questa vicenda dal punto di vista cinese. In particolare vengono riportate le parole del portavoce del ministero degli Esteri cinese, Hua Chunying sulla questione del rientro del razzo Lunga Marcia 5B e sulle accuse della NASA.

La Cina respinge le accuse alla NASA

Secondo Hua Chunying, il fatto che non si siano riportati danni a oggetti o strutture al suolo. Sempre il portavoce ha aggiunto che è una pratica comune e internazionale quella di far deorbitare gli stadi dei razzi. Hua ha continuato sottolineando che "l'uso pacifico delle attività nello Spazio esterno in conformità con il diritto internazionale e la pratica internazionale è coerente".

La Cina è comunque disposta a collaborare con enti internazionali per affrontare la tematica dei detriti spaziali. Il tutto in vista di un utilizzo sempre più intenso delle operazioni di lancio di vettori che potrebbero ovviamente comportare dei rischi.

falcon 9

Sempre il portavoce ha anche fatto riferimento a un "doppio standard" nella comunicazione quando si tratta di operazioni svolte dai cinesi oppure dagli statunitensi. Hua ha dichiarato "possiamo ricordare quando un razzo statunitense è rientrato a Marzo in una proprietà di un contadino locale, i media statunitensi hanno descritto la scena con un vocabolario piuttosto romantico come -scie simili a comete-".

Il portavoce cinese, pur non citandolo direttamente, ha parlato del rientro del secondo stadio di un Falcon 9 avvenuto alla fine di Marzo. In quel caso, effettivamente, almeno un componente era riuscito ad arrivare fino al suolo pur non causando danni o ferendo persone.

Ancora una volta la Cina, attraverso i suoi portavoce, si è detta pronta a cooperare anche con gli USA per cercare di mitigare i problemi in futuro. La NASA però ha vincoli molto stringenti quando si tratta di cooperare con i cinesi. Questo perché le operazioni spaziali sono di frequente legate anche all'ambito militare e alla sicurezza nazionale.

La CALT e il rientro dei razzi

Con una tempistica "sospetta" anche la China Academy of Launch Vehicle Technology (CALT) ha voluto ricordare alcune modalità con le quali rientrano i razzi. La tempistica sarebbe "sospetta" in quanto la CALT è il dipartimento che ha progettato il Lunga Marcia 5B.

Nel post si può leggere come la Cina tenti di utilizzare il rientro controllato di stadi e razzi cercando di evitare il problema dei detriti che rimangono in orbita. Inoltre è previsto il completo utilizzo o espulsione del carburante rimanente e il cortocircuito delle batterie per evitare esplosioni al suolo.

razzo cinese

Inoltre Zhang Boyong (progettista di razzi della CALT) ha sottolineato che durante il rientro, l'attrito con l'atmosfera permette la disintegrazione degli stadi prima che arrivino a terra aggiungendo che "non colpirà la terra come descritto nei film di fantascienza, ma mentre precipita sulla terra, si trasforma in un corpo splendido e attraversa il bellissimo cielo stellato".

Sempre Boyong ha scritto che "il punto del rientro incontrollato non è che non possa essere previsto, ma che non può essere previsto con precisione in anticipo". Il tutto è legato ai piccoli cambiamenti che possono avvenire durante le fasi di separazione e rientro che però hanno un grande effetto sul punto di rientro stesso. Tecnologie come l'utilizzo di paracadute per i booster hanno permesso di ridurre ulteriormente i rischi. In futuro poi ci sarà ancora maggiore spazio per il riutilizzo dei razzi e per rientri sempre più precisi.

Seguiteci anche su Instagram per foto e video in anteprima!
36 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Takuya11 Maggio 2021, 19:53 #1
Con una tempistica "sospetta" anche la China Academy of Launch Vehicle Technology (CALT) ha voluto ricordare alcune modalità con le quali rientrano i razzi. La tempistica sarebbe "sospetta" in quanto la CALT è il dipartimento che ha progettato il Lunga Marcia 5B.


Chi ha progettato il razzo in questione non ha diritto di dire la sua? Cosa ci vedete di losco o sospetto?
Zappz11 Maggio 2021, 20:05 #2
Originariamente inviato da: Takuya
Chi ha progettato il razzo in questione non ha diritto di dire la sua? Cosa ci vedete di losco o sospetto?


Che prima di parlare hanno aspettato per vedere se gli andava di culo e cadeva in mare... Mo che gli e' andata bene fanno i fenomeni.
Sandro kensan11 Maggio 2021, 20:13 #3
"doppio standard" nella comunicazione quando si tratta di operazioni svolte dai cinesi oppure dagli statunitensi. Hua ha dichiarato "possiamo ricordare quando un razzo statunitense è rientrato a Marzo in una proprietà di un contadino locale, i media statunitensi hanno descritto la scena con un vocabolario piuttosto romantico come -scie simili a comete-".

Ma dov'erano i media italiani (compreso questo) oppure i media tedeschi oppure olandesi o francesi? Possibile che a marzo la stessa situazione di pericolo che abbiamo vissuto oggi e che i giornali hanno citofonato ad ogni condominio, sia passata inosservata?

La mia idea? è che non viviamo in democrazia ma in una forma alternativa di democrazia, come quella cinese o poco manca.
RaZoR9311 Maggio 2021, 20:23 #4
Il rientro del secondo stadio di Falcon 9 o altri vettori USA è tipicamente "controllato", non a random.
Il vettore Long March 5B ha rientro non controllato per design. Piccola differenza, non è vero?
Ma del resto cosa ci si può aspettare dai media di stato Cinesi se non false equivalenze.
Doraneko11 Maggio 2021, 20:44 #6
Originariamente inviato da: RaZoR93
Il rientro del secondo stadio di Falcon 9 o altri vettori USA è tipicamente "controllato", non a random.
Il vettore Long March 5B ha rientro non controllato per design. Piccola differenza, non è vero?
Ma del resto cosa ci si può aspettare dai media di stato Cinesi se non false equivalenze.


Questo, oltre al fatto che il detrito americano è caduto sul suolo americano, non come quello cinese che ha lasciato il mondo col fiato sospeso.
Sandro kensan11 Maggio 2021, 20:48 #7
Originariamente inviato da: RaZoR93
Il rientro del secondo stadio di Falcon 9 o altri vettori USA è tipicamente "controllato", non a random.
Il vettore Long March 5B ha rientro non controllato per design. Piccola differenza, non è vero?
Ma del resto cosa ci si può aspettare dai media di stato Cinesi se non false equivalenze.


Non mi pare molto controllato se un detrito casca in una casa di un contadino:

possiamo ricordare quando un razzo statunitense è rientrato a Marzo in una proprietà di un contadino locale


Quindi tipicamente vuol, dire che ogni tanto una casa viene colpita da un bolide a tot migliaia di km all'ora?

Oppure vuol dire che gli USA che fanno decine di lanci radono al suolo lo stesso numero di case della Cina che ne fa molti di meno?

Spacchiamo il capello in 4?
nickname8811 Maggio 2021, 21:05 #8
Originariamente inviato da: Takuya
Chi ha progettato il razzo in questione non ha diritto di dire la sua? Cosa ci vedete di losco o sospetto?
Diritto ? Perchè i cinesi rispettano i diritti ? Dicono la loro a prescindere da tutto.
Hanno detto "la loro" anche con la questione COVID, a partire dalla morte di chi ha denunciato fino al reale inizio della pandemia tenuto nascosto.

Contento tu che li difendi sempre.
Sandro kensan11 Maggio 2021, 21:10 #9
Riporto l'articolo di questo giornale che effettivamente ha dato la notizia ma non con l'allarmismo riservato ai cinesi:

SpaceX: un detrito di un razzo Falcon 9 è arrivato a terra, non ci sono feriti o dannii

Qualche giorno fa c'è stato un rientro non previsto di un secondo stadio di un razzo Falcon 9 di SpaceX. Sembrava che nessun componente fosse riuscito ad arrivare a terra. Invece nello stato di Washington è precipitato un serbatoio.

di Mattia Speroni pubblicata il 04 Aprile 2021, alle 09:01 nel canale Scienza e tecnologia
SpaceX

Sul finire di Marzo, uno sciame di detriti di un secondo stadio di un razzo Falcon 9 di SpaceX ha creato uno spettacolare evento nei cieli della costa est degli USA. Molti i curiosi che hanno visto le scie e le luci di questo fenomeno ma non sono stati segnalati incidenti o danni alle persone. Successivamente però si è scoperto che almeno una parte è arrivata effettivamente a terra.

spacex
Un detrito di un Falcon 9 di SpaceX è arrivato a terra

La quota stimata dei detriti era intorno ai 60 km, quindi molto in alto (più in alto di quanto volano gli aerei di linea). Sembrava che tutto fosse finito solo con qualche "avvistamento UFO" e molta curiosità. In realtà il dipartimento dello sceriffo di Grant County (nello stato di Washington) ha segnalato che nel terreno di un residente è precipitato parte del Falcon 9 di SpaceX.

Non ci sono stati danni alle persone né a cose materiali. Il detrito del razzo arrivato fino a terra è il Composite-Overwrapped Pressure Vessel. Si tratta di un serbatoio contenente elio che si trova all'interno del serbatoio dell'ossigeno del secondo stadio del Falcon 9. Una delle ipotesi è che questa parte abbia resistito al rientro atmosferico proprio grazie all'altro serbatoio nella quale era contenuta.

Ricordiamo infatti che se il primo stadio solitamente rientra intatto (a terra o sulle chiatte galleggianti), il secondo stadio non viene recuperato. La procedura prevede che questi componenti vengano fatti deorbitare disintegrandosi in zone oceaniche dove non ci sono pericoli per gli esseri umani.
.


ovviamente le zone oceaniche del secondo stadio è lo stesso obiettivo dei cinesi. Noto che l'errore tra i cinesi e gli americani è stato lo stesso. Peccato che agli americani sia andato storto, poteva andare storto anche ai cinesi.
RaZoR9311 Maggio 2021, 21:13 #10
Originariamente inviato da: Sandro kensan
Non mi pare molto controllato se un detrito casca in una casa di un contadino:



Quindi tipicamente vuol, dire che ogni tanto una casa viene colpita da un bolide a tot migliaia di km all'ora?

Oppure vuol dire che gli USA che fanno decine di lanci radono al suolo lo stesso numero di case della Cina che ne fa molti di meno?

Spacchiamo il capello in 4?
Il lancio di SpaceX in questione ha avuto un problema tecnico (carburante insufficiente nel secondo stadio), motivo per cui rientro non è stato controllato. Problemi tecnici possono capitare a chiunque specialmente nell'ambito delle missione spaziali. In ogni caso il secondo stadio di Falcon 9 è circa 1/10 della massa ed è pensato per bruciare in atmosfera, quindi il rischio è minore in ogni caso.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^