PostgreSQL si aggiorna alla versione 9.0

PostgreSQL si aggiorna alla versione 9.0

E' stata da poco rilasciata la nuova versione 9.0 del popolare DBMS open source PostgreSQL. Ecco le principali novità

di pubblicata il , alle 16:54 nel canale Programmi
 

Nel corso della giornata di ieri è stata rilasciata la nuova versione 9.0 del popolare DBMS open source PostgreSQL. La nuova release introduce innumerevoli miglioramenti riguardanti la sicurezza, il supporto alle applicazioni, il monitoraggio, le prestazioni e lo storage di dati particolari.

In particolare il PostgreSQL Global Development Group, ovvero il gruppo di sviluppatori che sta dietro allo sviluppo di PostreSQL, ha lavorato sodo per rendere il DBMS più appetibile per il settore enterprise. Di seguito ecco le novità principali:

  • Hot standby
  • Streaming replication
  • In-place upgrades
  • 64-bit Windows builds
  • Easy mass permissions management
  • Anonymous blocks and named parameter calls for stored procedures
  • New windowing functions and ordered aggregates

Oltre al supporto nativo per i sistemi Windows a 64bit, risultano particolarmente interessanti le nuove funzionalità di Hot Standby e Streaming Replication che consentono di avere una copia perfettamente sincronizzata del sistema in uso senza ritardi. L'Hot Standby consente di potersi connettere ad un server che si trova in recovery mode e di eseguire ugualmente query di sola lettura, permettendo inoltre che il sistema torni ad operare normalmente senza disconnettere gli utenti.

Altri miglioramenti introdotti riguardano una più semplice procedura di aggiornamento a PostgreSQL 9.0 dalle precedenti versioni 8.3 e 8.4, e la possibilità di gestire più facilmente i permessi su utenti ed oggetti presenti nel database.

Per conoscere tutte le altre novità presenti in PostgreSQL 9.0 vi consigliamo di consultare le note di release disponibili a questo indirizzo; da questa pagina è invece possibile effettuare il download del file di installazione per sistemi Windows, Linux, Mac OS X, FreeBSD e Solaris.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

20 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
dojolab21 Settembre 2010, 17:00 #1
Il più potente, versatile e avanzato RDBMS OpenSource al mondo cresce ancora; ricordiamo il supporto a Python 3.0 nelle Stored Procedure *_*, mamma mia che cosa favolosa.

Peccato che in pochi, ancora ad oggi, nel 2010, se lo 'cacano'.
Apple e Skype a parte .
Asterion21 Settembre 2010, 17:10 #2
Originariamente inviato da: dojolab
Il più potente, versatile e avanzato RDBMS OpenSource al mondo cresce ancora; ricordiamo il supporto a Python 3.0 nelle Stored Procedure *_*, mamma mia che cosa favolosa.

Peccato che in pochi, ancora ad oggi, nel 2010, se lo 'cacano'.
Apple e Skype a parte .


Il primo database non si scorda mai, utilizzando durante il progetto di laboratorio di basi di dati, bellissimo
dojolab21 Settembre 2010, 17:12 #3
Originariamente inviato da: Asterion
Il primo database non si scorda mai, utilizzando durante il progetto di laboratorio di basi di dati, bellissimo


Per me è stato il secondo, dopo MySQL 4.x.
Capirai perché me ne sono innamorato!
xsim21 Settembre 2010, 18:10 #4
Ma voi che vedo lo conoscete bene (certamente meglio di me)..com'è rispetto all'SQL Server 2008 R2 della Microsoft ?
Questione economica a parte.
dojolab21 Settembre 2010, 18:28 #5
Originariamente inviato da: xsim
Ma voi che vedo lo conoscete bene (certamente meglio di me)..com'è rispetto all'SQL Server 2008 R2 della Microsoft ?
Questione economica a parte.


Secondo me migliore sotto certi aspetti
dennyv21 Settembre 2010, 18:53 #6
Ottimo! Adoro postgres.. è uno dei prodotti open source che più stimo e che mi affascina!
trapanator21 Settembre 2010, 19:12 #7
Postgres + PostGIS = rullo !!!
[>>VK<<]21 Settembre 2010, 21:13 #8
Originariamente inviato da: Asterion
Il primo database non si scorda mai, utilizzando durante il progetto di laboratorio di basi di dati, bellissimo


Percaso hai studiato all' università statale di milano laurea in comunicazione digitale... perchè anche io ho usato PostgreSQL per l'esame di Base di dati.
Manuel33322 Settembre 2010, 00:58 #9
è molto potente
AleLinuxBSD22 Settembre 2010, 08:51 #10
Originariamente inviato da: dojolab
Peccato che in pochi, ancora ad oggi, nel 2010, se lo 'cacano'.
Apple e Skype a parte .

Penso che dipenda dal fatto che la prima vers. per windows è stata disponibile soltanto da pochi anni.
Aggiungiamo poi che ben pochi servizi web (pure a pagamento) danno postgresql come database disponibile per la scelta e dobbiamo sempre ricordarci che certe scelte sono più basate sullla confidenza nell'uso di certe soluzioni, più nominate o più presente nell'uso quotidiano, piuttosto sulle loro effettive maggiori potenzialità.

In particolare alcune delle funzionalità aggiunte in questa edizione erano disponibili pure prima, ma come soluzioni esterne, il fatto che adesso siano integrate è un bel vantaggio.

Per l'utente comune o per gli svilupattori (che sviluppano su programma, in modo indipendente, anziché su database), non cambia niente, mentre cambia molto nell'uso in sistemi server (dotati di raid).

Ricordo che a causa delle modifiche fatte in questa edizione è necessario fare un dump e restore dei dati.
E.2.2. Migration to Version 9.0
A dump/restore using pg_dump, or use of pg_upgrade, is required for those wishing to migrate data from any previous release.


E, chiaramente, per chi fà un uso estensivo di programmazione sul database piuttosto che sul programma, in modo da mantenersi indipendente dai questeo genere di cambiamenti, dovrà pure tenere conto di questi aspetti al livello di istruzioni specifiche del database:
Version 9.0 contains a number of changes that [U]selectively break backwards compatibility[/U] in order to support new features and code quality improvements. In particular, users who make extensive use of PL/pgSQL, Point-In-Time Recovery (PITR), or Warm Standby should test their applications because of slight user-visible changes in those areas.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^