Oracle svela come si evolverà Java Mobile

Oracle svela come si evolverà Java Mobile

Oracle ha finalmente svelato come si evolverà la piattaforma java mobile JME

di pubblicata il , alle 17:28 nel canale Programmi
 

Nel corso degli ultimi mesi Oracle ha ricevuto parecchie critiche per non aver fornito indicazioni chiare sui piani futuri dell'azienda riguardo le diverse tecnologie di cui è entrata in possesso con l'acquisizione di Sun. Recentemente però la situazione è cambiata e la compagnia californiana ha iniziato a fare chiarezza sulle diverse proprietà intellettuali acquisite, su tutte MySQL e Solaris.

In occasione dell'edizione 2010 dell'OpenWorld JavaOne conference, Oracle ha finalmente svelato quali piani ha in serbo per Java, ed in particolar modo per la sua versione mobile Java ME. Nel dettaglio Oracle ha reso noto che Java ME sarà in grado di supportare gli standard web più comuni, inoltre sarà dotato di un motore JavaScript per browser basati su WebKit ed un bridge Java-JavaScript integrato.

Oracle promette inoltre che verrà sviluppato un motore di rendering in grado di sfruttare l'accelerazione hardware per offrire migliori capacità grafiche in ambito 2D e 3D; l'engine verrà integrato direttamente all'interno della virtual machine e in Java FX.

Infine Oracle ha reso noto che Java ME verrà ottimizzato per processori ARM7 e ARM9, premettendo cosi di ottenere migliori prestazioni anche su dispositivi portatili e smartphone di fascia economica, dove tipicamente gli sviluppatori devono fare i conti con la scarsa potenza di calcolo.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

6 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
WillianG8327 Settembre 2010, 19:07 #1

starò a guardare

Sono curioso di vedere come le cose si evolveranno visto che sun si era nascosta dietro al muro della portabilità e ha semplicemente quasi cessato lo sviluppo di java fino a tal punto che non solo tante software house di livello internazionale sono tornate al C ma addirittura tante università di prestigio internazionale(Inghilterra, USA e Germania) hanno semplicemente eliminato java dal programma per fare spazio a C#, anche se non è ancora al top del potenziale, visto che ironicamente non è multipiattaforma ma è presente su console, computer, microcontrollori, siti web e adesso anche cellulari cosa che java aveva il mondo per sfondare visto che in realtà è estremamente multipiattaforma ma appunto non avendo subito nessun vero miglioramento da almeno 10 anni è rimasto li sempre più in discesa finchè oracle l’ha comprato e ora vediamo come si procederanno le cose.
v1doc27 Settembre 2010, 22:12 #2
Quelli di Oracle hanno intrapreso un'azione legale perchè non gradivano le modifiche apportate a Java da Google.
Vogliono andare avanti nel settore mobile senza Google? Con Steve Jobs che non vuole nemmeno sentire parlare di Java sull'iphone?
Auguro a Oracle buona fortuna visto che sono riusciti nell'intento di allontanare tutti i maggiori partner
Asterion28 Settembre 2010, 08:38 #3
Secondo me, Java in generale, non solo JavaME, ha bisogno di essere sistemato. Sono contento che Oracle voglia metterci mano, quello che mi preoccupa è lo stato attuale di J2SE, in particolare per quanto riguarda la grafica swing. Vedremo
Nui_Mg28 Settembre 2010, 15:34 #4
Originariamente inviato da: WillianG83
ma addirittura tante università di prestigio internazionale(Inghilterra, USA e Germania) hanno semplicemente eliminato java dal programma

La stra-stra-stra-maggior parte di università sono ancora ancorate a Java (e non sentono la necessità di passare ad altro object oriented) per la semplicissima ragione che tale linguaggio è molto ben consolidato per la spiegazione a studenti del paradigma ad oggetti.
WillianG8328 Settembre 2010, 18:39 #5
Originariamente inviato da: Nui_Mg
La stra-stra-stra-maggior parte di università sono ancora ancorate a Java (e non sentono la necessità di passare ad altro object oriented) per la semplicissima ragione che tale linguaggio è molto ben consolidato per la spiegazione a studenti del paradigma ad oggetti.


Si si, in italia...ma tante università hanno semplicemente mantenuto il minimo indispensabile per il java, alcune nemmeno quello e hanno sostituito con l'altro managed code ossia c#, scelta pienamente condivisa anche da me, perchè oggi come oggi è molto più sensato spingere su c# che java, visto che apparte alcune PICCOLE sh tanti hanno semplicemente passato ad altri linguaggi dato che il discorso della portabilità ormai non giustifica più l'uso di java ma alcuni docenti cociuti si ostinano a difendere sto linguaggio così come all'epoca difendevano con i denti c per criticare c++ con motivazioni reali ma banali che spesso non erano altro che discorsi poetici che non avevano nulla a che fare con i fatti. Ora come ora java è solo un linguaggio in più in mezzo a tanti con solo alcuni fattori positivi che però ormai vengono investiti dai punti negativi che esistevano anche prima ma il fatto che si pensasse che questo linguaggio poteva crescere ha fatto si che si sorvolasse su i lati negativi...ma è rimasto fermo e quindi è ora di andare avanti e cercare di meglio. Va detto che non dico che c# sia il meglio del managed, ma come java all'epoca il c# ha tanto potenziale e sta crescendo visibilmente ogni tot anni.

Mentre in italia tante università propongono esclusivamente java al massimo al terzo anno offrono un corso in un linguaggio alternativo ma non obbligatorio e vedo tanti che escono dall'università senza saper creare una applicazione in un linguaggio alternativo dove l'utente finale non debba aver per forza conoscenza del fatto che deve inst. una virtual machine e bla bla bla perchè deve essere considerato anche questo.....discorso semplicemente ridicolo.
Così come te penso che per paradigmi va benissimo java, ma finito li.
Nui_Mg28 Settembre 2010, 23:50 #6
Originariamente inviato da: WillianG83
Così come te penso che per paradigmi va benissimo java, ma finito li.

Non so di che Italia tu stia parlando, qua a Milano (ma anche nelle maggiori del Veneto) si segue l'andazzo di tantissime facoltà straniere: Java utilizzato in primis per l'insegnamento del paradigma ad oggetti e mi sembra molto difficile che in qualsiasi facoltà informatica/comunicazione digitale ci si fermi solo li'; si passa poi al C per cose come algoritmi e strutture dati, sistemi operativi e a volte anche per progetti per esame di reti (applicazioni client/server, socket, ecc.), poi linguaggi vari per esami di grafica (programmazione shader, ecc.), esami multimediali (per esempio uso di Processing con base Java), ecc.. Tutte cose per darti le basi (e infatti sono luoghi di insegnamento i quali non devono seguire l'ultima moda ma farti capire le fondamenta cosi' poi che uno si possa adattare autonomamente e velocemente a qualsiasi linguaggio).
Per ora puoi scordarti che in ambito accademico, anche nel medio periodo, un C# possa anche solo pensare di soppiantare Java (e tale pensiero è legato anche a pensieri "talebani" sul software e Microsoft in generale).

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^