Microsoft controlla le licenze di Windows

Microsoft controlla le licenze di Windows

Nuovo progetto di Microsoft che mira a incoraggiare gli utenti ad usare solo copie originali di Windows

di pubblicata il , alle 10:28 nel canale Programmi
MicrosoftWindows
 

Windows Genuine Advantage, questo è il nome del nuovo programma di Microsoft che intende incoraggiare gli utenti ad utilizzare solamente software originali, elencandone i vantaggi.

Navigando nella pagina principale dei download del sito di Microsoft, verrà chiesto ad utenti a caso la possibilità di controllare la licenza del proprio sistema operativo.
Se l'utente non vorrà essere controllato o la licenza non risulterà valida, sarà comunque possibile eseguire il download richiesto.

Il programma è ancora in una fase prematura, tanto che Microsoft prevede che gli utenti aventi una copia non originale di Windows non prenderanno parte al "sondaggio".
Agli utenti che risulteranno in possesso di una copia illegale di Windows verrà mostrato un messaggio con il quale saranno incoraggiati ad utilizzare software originale.
Microsoft si aspetta una partecipazione di almeno 20000 utenti al programma prima di decidere come modificarlo.

Windows Genuine Advantage fa parte della campagna antipirateria portata avanti da Microsoft.
Secondo la BSA (Business Software Alliance) la pirateria ruba circa 29 miliardi di dollari ogni anno.

Microsoft ha comunque sottolineato che ora come ora non c'è nessun blocco per gli aggiornamenti, in particolare per il Service Pack 2. La società di Redmond cerca di incoraggiare tutti gli utenti, legittimi e non, ad aggiornare al Service Pack 2 il proprio computer per una questione di sicurezza.

Per maggiori informazioni qui

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

230 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Raffaele20 Settembre 2004, 10:34 #1
che si preoccupassero di meno di ingrassaere le loro tasche...

quando capiranno che l'unico metodo di lotta alla piraterie EFFICACE è la riduzione dei prezzi dei prodotti sarà troppo tardi...

invece di spendere soldi x un sistema di avviso xkè non si impegnao a rendere più efficiente il loro monopolio
Paganetor20 Settembre 2004, 10:34 #2


e pensano che chi non è in regola lo verrà a dire?

cmq piano piano verranno a prenderli tutti, quelli "non in regola"...

altra cosa: mi spiegate quali sono i vantaggi di avere software originale? assistenza? non mi pare... il manuale? e chi li legge?
rob-roy20 Settembre 2004, 10:35 #3
Però non vorrei che in futuro questo programma di controllo diventi troppo invasivo.
Un conto è chiedere....un conto è controllare automaticamente dati dell'utente.
LucaTortuga20 Settembre 2004, 10:41 #4
Tranquilli, se mai tale sistema dovesse diventare seriamente operativo e invasivo, uscirà il solito programmino, o procedura smanettosa, che consentirà di inviare dati fasulli o di non iviarne affatto e di scaricare comunque.. ricordate l'SP1?
Motosauro20 Settembre 2004, 10:44 #5

Se uno ha la coscienza a posto

non ha molto da temere.
XP io l'ho comperato in versione OEM (sulle altre macchine ho la suse 9.1)
Mi incuriosirebbe sapere quanti di quelli che spalano merda su Microzozz abbiano comprato la loro copia...
Certo poi ti dicono che il sistema fa così schifo che non sarebbe giusto pagare per averlo...
E allora non usarlo!
/flame mode off
MaxFun7320 Settembre 2004, 10:47 #6
E' legittimo da parte loro chiedere ai propri clienti di dimostrare che il SO installato sul proprio PC sia regolarmente licenziato. Allo stato attuale la richiesta di verifica della licenza è facoltativa ma non è detto che in futuro sarà così.
Nessuno vi obbliga ad usare i loro prodotti, ci sono tante alternative open source.

X Raffaele: un altro metodo è quello di non comprare i loro prodotti
X Paganetor: esatto, il vantaggio principale è l'assistenza, se non leggi il manuale non è colpa loro ma tua.
X rob-roy: il controllo viene già fatto automaticamente da Windows Update, anche se in forma meno approfondita.
Raisorblade20 Settembre 2004, 10:48 #7

x Motosauro

Skusa ma se io voglio giokare... oltre a windows kosa posso usare?! Linux? Quante persone sanno kos'è?! Se Winzozz m fa skifo ma c girano dei programmi specifici ke posso usare solo kon questo so (ho sentito monopolio) quante poss d scelta ho?! Se adorassi i sistemi m$ nn pensi ke lo prenderei originale... Se m sento preso in giro\truffato da M$ sekondo te lo prendo originale?
Raisorblade20 Settembre 2004, 10:50 #8
Ah cmq sul kontratto di licenza M$ (ke leggi solo dp aver komprato il so...) nn vi è scritto ke la stabilità del so stesso è garantita x 3 mesi?! o sbaglio?!
tarek20 Settembre 2004, 10:51 #9
l'unico motivo della diffusione così capillare di wisozz è la su economicità rispetto ai sistemi apple o ai vecchi ibm, e alla semplicità d'uso rispetto alle vecchie versioni di linux.
Ora che tra tutte le piattaforme non esistono differenze marcate come dieci anni fa, mi piacerebbe sapere quanti clienti di microsoft cambieranno irreversibilmente piattaforma, se costretti a pagarsi winsozz.
Se si diffonderà almeno al 35-40% un OS basato su linux, i produttori di software (compresi V.game)saranno costretti a commercializzare programmi o giochi compatibili anche con linux, decretando così la fine di windows. Quindi caro bill, non ti consiglio di controllare più di tanto, dato che che comunque non mi sembri in difficoltà economica.
MaxFun7320 Settembre 2004, 10:53 #10

x Raisorblade

In quel caso saresti tu un truffatore in quanto non si tratta di un software gratuito.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^