Google e AOL si parlano

Google e AOL si parlano

Google e AOL hanno siglato un accordo che prevede l'interoperabilità tra i rispettivi sistemi di instant messaging

di pubblicata il , alle 17:20 nel canale Programmi
Google
 
Gli utenti di Google Talk e di AIM potranno dialogare tra loro poichè i colossi Google e AOL si sono accordati per la realizzazione di una piattaforma comune.

Google ha acquisito il 5% del capitale di AOL, segno che crede parecchio in questa collaborazione, infatti va ben chiarito che l'annuncio odierno deve essere visto come l'inizio di una serie di collaborazioni tra le due aziende.

Qualche mese fa anche Yahoo e Microsoft avevano annunciato un accordo per garantire interoperabilità tra i rispettivi sistemi di messaggistica, ma l'annuncio tra Google e AOL non deve essere visto come una semplice contromossa degli avversari.

Bisogna infatti considerare che Google Talk è assai poco diffuso come sistema di messaggistica, ma è innegabile che le funzionalità di Google unite al bacino di utenti di AOL possono essere un'utile base per progettare nuovi servizi.

A conferma di quanto appena detto l'accordo tra AOL e Google riguarda anche le attività pubblicitarie di entrambe le società e gli spazi virtuali per banner o altre tipologie di messaggi.

Fonte: ZDNet.com

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

12 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Dias22 Dicembre 2005, 17:44 #1
In giro si dice che ci sono molte probabilità che Google cominci ad implementare i banner nelle pagine di ricerca anzichè limitarsi soltanto ai messaggi testuali.
tommy78122 Dicembre 2005, 18:26 #2
a me sta bene, preferisco un banner abbinato ad un buon software che uno a pagamento. ben vengano questi accordi vanno a nostro vantaggio.
Leron22 Dicembre 2005, 18:57 #3
AOL... Re Mida al contrario

hanno comprato Netscape e lo hanno rovinato

hanno comprato Winamp e lo hanno rovinato (la leggerezza della versione 2.8 ce la sogneremo...)

hanno ICQ e lo stanno riempiendo di cavolate


vediamo cosa uscirà da questo accordo
atomo3722 Dicembre 2005, 19:14 #4
in europa AOL conta come il due di picche comunque, sia come provider che come sistema di instant messaging.
bluelake22 Dicembre 2005, 22:47 #5
ganzo così con AOL (che uso dal 2000 e che da un paio d'anni si chiama AIM) oltre ai contatti di ICQ posso aggiungerci anche quelli di GTalk!!!
bist22 Dicembre 2005, 22:59 #6
Originariamente inviato da: bluelake
ganzo così con AOL (che uso dal 2000 e che da un paio d'anni si chiama AIM) oltre ai contatti di ICQ posso aggiungerci anche quelli di GTalk!!!

Usate Gaim, con un solo programma avrete i contatti di MSN, AIM, ICQ, IRC, Yahoo, Jabber, Napster (!), Simple, GroupWise (?) e SILC (??).

[CENTER] Link ad immagine (click per visualizzarla) [/CENTER]

Disponibile per Windows e Linux. Beta 2.0.0 qui: http://sourceforge.net/project/show...lease_id=378940

(fine spot OT)
archibald tuttle22 Dicembre 2005, 23:04 #7
chissà cosa è successo nell'ufficio di ballmer quando l'ha saputo...

sempre se c'è qualcuno vivo per raccontarlo
magilvia22 Dicembre 2005, 23:07 #8
In giro si dice che ci sono molte probabilità che Google cominci ad implementare i banner nelle pagine di ricerca anzichè limitarsi soltanto ai messaggi testuali.


a me sta bene, preferisco un banner abbinato ad un buon software che uno a pagamento. ben vengano questi accordi vanno a nostro vantaggio.


A me no se google è riuscito a diventare una potenza come è adesso senza pesare su noi utenti non vedo perchè dovremmo subire i banner senza neanche lamentarci. Ovvio che è meglio piuttosto che pagarlo ma non vedo perchè dovrebbe cambiare da così com'è.
Special23 Dicembre 2005, 00:37 #9
Due di picche quando briscola è cuori...
archibald tuttle23 Dicembre 2005, 00:48 #10
Originariamente inviato da: Special
Due di picche quando briscola è cuori...


se ti riferisci al mio commento sanno più o meno tutti che microsoft era molto interessata all'accordo con aol per acquisire il 5% del capitale, ma alla fine è stata scelta google

qualcuno ricorderà anche le vecchie sfuriate di ballmer contro google

http://today.reuters.it/news/newsAr...-GOOGLE-AOL.XML

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^