NVIDIA GeForce 600M, Kepler complica le cose sui notebook

NVIDIA GeForce 600M, Kepler complica le cose sui notebook

In corrispondenza dell'annuncio di Kepler, NVIDIA presenta sul mercato anche le soluzioni destinate al mercato notebook: ed ecco che la serie GeForce 600M non sembra andare a semplificare un mercato già di per sé particolarmente complesso

di Gabriele Burgazzi pubblicata il , alle 11:01 nel canale Portatili
NVIDIAGeForce
 

Ieri ci siamo occupati, con questo articolo, di andare ad analizzare la nuova architettura Kepler, presentata da NVIDIA e introdotta sul mercato desktop con GeForce GTX 680. Come abbiamo specificato nel corso delle pagine, Kepler è una novità che non riguarda solo il segmento desktop, ma anche quello notebook: ad inizio settimana, infatti, abbiamo recensito la prima proposta Ultrabook sviluppata da Acer e caratterizzata dalla presenza di GeForce GT 640M, scheda video per il mondo mobile caratterizzata proprio dalla nuova architettura.

In occasione del lancio ufficiale di Kepler, NVIDIA ha rilasciato anche le informazioni complete circa il nuovo line-up di soluzioni mobile che andranno a caratterizzare l'offerta per il mondo notebook.
La serie GeForce 600M è una famiglia quantomeno "variegata", formata da un paio di soluzioni rebrand, nuove soluzioni, e proposte die shrink della passata generazione. Insomma, niente di facilmente comprensibile ad una prima lettura.

Per rendere quanto più chiaro possibile lo scenario, andiamo allora ad analizzare, nella tabella a seguire, come si comporrà la nuova famiglia dedicata al mondo notebook. Prima di procedere è però fondamentale fare una precisazione: in molte delle specifiche il valore indicato da NVIDIA risulta come "fino a", segno di come la scelta sarà lasciata agli OEM o al produttore stesso, durante la fase di realizzazione del notebook. La prima tabella mostra le proposte destinate alla fascia alta del mercato:

  GeForce GTX 675M

GeForce GTX 670M

GeForce GTX 660M

GPU

GF114 GF114 GK107

processo produttivo

40nm 40nm 28nm
CUDA Core
384 336 fino a 384

clock GPU

620MHz 598MHz 835MHz
clock Shader
1240MHz 1196MHz 835MHz

clock memoria

3GHz 3GHz 4GHz

bus di memoria

256-bit 192-bit 128-bit

bandwidth di memoria

96GB/s 72GB/s 64GB/s

quantitativo di memoria

fino a 2GB GDDR5 fino a 3GB GDDR5 fino a 2GB GDDR5

Come appare evidente GeForce GTX e GeForce GTX 670M sono un semplice rebrand delle soluzioni GTX 580M e 570M già introdotte in passato e basate, ovviamente, su architettura Fermi. Da notare come, le modifiche apportate alla nomenclatura, lasciano spazio ad una prossima e possibile futura GeForce GTX 680M, magari basata su architettura Kepler.

GK107, la GPU basata invece sulla nuova architettura, è stata utilizzata per GeForce GTX 660M. Anche in questo caso, come appare evidente dalle specifiche tecniche (fino a 384 core), la SKU sarà forse presente in diversi tagli, magari anche con nomenclature differenti.

A seguire le soluzioni di fascia media:

  GeForce GT 650M

GeForce GT 640M

GeForce GT 640M LE

GPU

GK107 GK107 GK107 GF108

processo produttivo

28nm 28nm 28nm 40nm
CUDA Core
fino a 384 fino a 384 fino a 384 96

clock GPU

850MHz 625MHz 500MHz 762MHz
clock Shader
850MHz 850MHz 500MHz 1524MHz

bus di memoria

128-bit 128-bit 128-bit 128-bit

bandwidth di memoria

fino a 64 GB/s fino a 64 GB/s fino a 28,8 GB/s fino a 50,2 GB/s

quantitativo di memoria

fino a 2GB DDR3 o GDDR5 fino a 2GB DDR3 o GDDR5 fino a 2GB DDR3 fino a 2GB DDR3 o GDDR5

Il fatto che NVIDIA non abbia ancora fornito le esatte specifiche cui funzionerà GK107 è evidente in tabella: paradossalmente secondo i dati proposti dall'azienda stessa GeForce GT 650M potrebbe offrire un valore prestazionale superiore a 660M. Verosimilmente, quindi, il numero dei CUDA core sarà inferiore a 384. A rendere ancora più complicato il tutto troviamo due versioni di GT 640M LE, che sarà distribuita sia con GK107, sia con GF108, giusto per non rendere troppo semplice l'identificazione della giusta GPU.

Per concludere ecco i tre modelli che andranno a comporre l'offerta entry-level:

  GeForce GT 635M GeForce GT 630M GeForce GT 620M

GPU

GF116 GF117/GF108 GF117

processo produttivo

40nm 28/40nm 28nm
CUDA Core
96/144 96 96

clock GPU

675MHz 800MHz 625MHz
clock Shader
1350MHz 1600MHz 1250MHz

bus di memoria

192-bit 128-bit 128-bit

bandwidth di memoria

fino a 64 GB/s fino a 64 GB/s fino a 28,8 GB/s

quantitativo di memoria

fino a 2GB DDR3 o GDDR5 fino a 2GB DDR3 fino a 1GB DDR3

Analizzando l'ultima tabella troviamo una GPU che NVIDIA ha presentato in tutte le salse, GeForce GT 555M, ora brandizzata come GeForce GT 635M: le prime versioni con supporto alle memorie DDR3 sono già in giro, mentre la proposta sarebbe anche in grado di supportare memorie GDDR5.

GeForce GT 630M è un altro capolavoro di complicatezza: sarà presente sia nella variante a 28 nanometri sia in quella a 40 nanometri, peccato che la prima sarà in grado di andare a ridurre sensibilmente i consumi a fronte di un livello prestazionale lievemente superiore.

Insomma, una intricata selva tra cui destreggiarsi che non sembra facilitare, in alcun modo l'utente finale: in barba alla semplificazione del mercato, quindi, ecco la serie GeForce 600M.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

17 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Mparlav23 Marzo 2012, 11:08 #1
In pratica, se non accendi prima il notebook e lanci un gpu-z, non sai a priori cosa ci troverai dentro: vorrà dire che nella pendrive ci metterò pure quello

Tatsuya23 Marzo 2012, 11:09 #2
4 schede nuove e 6 rebrand, non male come media

Regola Numero 1: Fregare sempre l'utonto...
andy4523 Marzo 2012, 11:28 #3
Originariamente inviato da: Mparlav
In pratica, se non accendi prima il notebook e lanci un gpu-z, non sai a priori cosa ci troverai dentro: vorrà dire che nella pendrive ci metterò pure quello


Dipende sempre da come acquisti il pc, in un negozio fisico gia è difficile che ti facciano provare quello esposto, figuriamoci se ti ci fanno mettere una pendrive per vedere che hardware c'è dentro...e cmq non è detto che l'hardware di quello esposto sia lo stesso di quello che ti portano su dal magazzino.
Per gli acquisti online poi lasciamo perdere, sai cosa trovi solo quando ti arriva fisicamente il pc a casa.

Cmq complimenti ad nvidia per la semplificazione della sua offerta di schede per notebook.
Mparlav23 Marzo 2012, 11:36 #4
Originariamente inviato da: andy45
Dipende sempre da come acquisti il pc, in un negozio fisico gia è difficile che ti facciano provare quello esposto, figuriamoci se ti ci fanno mettere una pendrive per vedere che hardware c'è dentro...e cmq non è detto che l'hardware di quello esposto sia lo stesso di quello che ti portano su dal magazzino.
Per gli acquisti online poi lasciamo perdere, sai cosa trovi solo quando ti arriva fisicamente il pc a casa.

Cmq complimenti ad nvidia per la semplificazione della sua offerta di schede per notebook.


Nessuno mi ha mai posto obiezione nel provare i notebook esposti nei negozi fisici o nei centri commerciali, basta saper chiedere e spiegare il motivo della prova.

E poi, è quanto meno scontato che il modello esposto sia corrispondente a quello che sale dal magazzino, ci mancherebbe pure.

Ovvio che nell'acquisto online, non c'è questa opzione: tocca beccarsi una recensione del modello specifico e vedere se è stata analizzata a fondo anche la gpu.
Raven23 Marzo 2012, 11:41 #5
... ma LOL!... che casino!
andy4523 Marzo 2012, 11:47 #6
Originariamente inviato da: Mparlav
Nessuno mi ha mai posto obiezione nel provare i notebook esposti nei negozi fisici o nei centri commerciali, basta saper chiedere e spiegare il motivo della prova.


Sempre chiesto molto gentilmente, e molto cortesemente mi hanno risposto che non era possibile collegare niente ai notebook, il massimo che potevo fare era quello di scorrere qualche menu.
floop23 Marzo 2012, 12:11 #7
bisogna stampare sta pagina e metterla in ogni mediaworld ma anche in ogni shop online XD
Unbreakable23 Marzo 2012, 12:29 #8
Avranno perso più tempo a ideare questo assurdo schema di nomenclature che a progettare l'architettura kepler
Ash7523 Marzo 2012, 12:30 #9
Sul sito nVidia hanno corretto le tabelle:
La 650m avrà un clock differente in base a quali memorie si usano: "850 MHz with DDR3/735MHz with GDDR5" (non ho parole riguardo a questa castrazione commerciale);
Ed hanno tolto i vari "fino a".
Fabio98523 Marzo 2012, 12:41 #10
e sul sito nvidia nemmeno ci sono i driver per le geforce 6**M, solo per la 630 e nessuno è per windows!!!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^