Nuovi portatili Samsung serie X con Intel CULV, design e leggerezza

Nuovi portatili Samsung serie X con Intel CULV, design e leggerezza

All'IFA di Berlino Samsung ha mostrato diversi nuovi prodotti in ambito notebook, fra cui spiccano quelli della serie X, dotati di caratteristiche molto interessanti

di Alessandro Bordin pubblicata il , alle 16:42 nel canale Portatili
SamsungIntel
 

Samsung, presso l'IFA di Berlino, ha avuto l'occasione di presentare al numeroso pubblico di giornalisti una gran varietà di prodotti, fra cui spiccano i nuovi portatili della serie X. Ad accomunare i tre modelli della serie troviamo la piattaforma Intel definita CULV, realizzata cioè utilizzando processori Consumer Ultra Low Voltage, in abbinamento ad un chipset di ridotte dimensioni pensato per poter realizzare una nuova generazione di notebook più piccoli, leggeri e allo stesso tempo economici rispetto alle precedenti serie ultra-portatili.

Tutte intenzioni, queste, che trovano riscontro proprio nella serie X di Samsung, cui appartengono portatili che possono essere grossolanamente categorizzati in base alla dimensione del pannello. Dotati tutti di monitor retroilluminati a LED e con rapporto 16:9, i nuovi Samsung X saranno disponibili con diagonale da 11,6" (serie X120), 14" (serie X420) e 15,6" (serie X520). Nessuna indicazione, per ora, riguardante la risoluzione in pixel adottata per queste sottocategorie della famiglia X.

Samsung ha lavorato molto, stando alle dichiarazioni del relatore, per realizzare portatili non solo potenti, ma anche resistenti e con una elevata autonomia. Realizzati con plastiche speciali e con un design, interno ed esterno, rivolto al raggiungimento di un'ottima resistenza meccanica, i nuovi portatili saranno commercializzati con batterie da 4 o 6 celle, in grado di garantire rispettivamente 4 ore e 9 ore di autonomia.

Notizie interessanti anche per quanto riguarda il peso delle unità, in quanto si parla di soli 1,36Kg per il modello X120 da 11,6", 1,76Kg per X420 da 14" e 2,09Kg per il più voluminoso del lotto, X520 da 15,6", tutti prendendo in considerazione la batteria da 6 celle.

Sottointesa la presenza di ogni forma di connettività fra quelle diffuse di norma sui notebook, che vanno dalla Wi-Fi al Bluetooth 2.1, moduli affiancati da 3 porte USB 2.0 per la connessione di periferiche. Presente inoltre un card reader 3 in 1, oltre ad una porta HDMI. Il design denota una certa ricercatezza stilistica riscontrabile in tutti i modelli della serie, bene o male simili fatta eccezione per le dimensioni.

Non abbiamo specificato ulteriori dettagli tecnici a causa della mancanza di elementi più precisi, come per esempio il sottosistema storage, video ed i nomi dei processori Intel. Da indicazioni raccolte i modelli saranno molteplici, differenziati a seconda dei paesi in cui verranno commercializzati, motivo per cui Samsung non si sbilancia più di tanto in una conferenza di carattere generale destinata all'intera Europa, scegliendo di porre l'accento su autonomia, resistenza, peso e utilizzo della piattaforma Intel CULV.

Non mancheremo di aggiungere dettagli non appena avremo indicazioni più precise riguardanti le scelte destinate agli scaffali italiani. Di certo si sa che il modello X120 avrà un prezzo base di 699 Euro IVA inclusa, cifra destinata a salire in base alla dotazione e al crescere della diagonale dei modelli presentati.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

19 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
PhoEniX-VooDoo04 Settembre 2009, 16:55 #1
nome della biondina (+ eventuali altre info disp.)
Spyto04 Settembre 2009, 17:02 #2
quoto...
la biondina merita, se me lo porta le il pc lo compro
demon7704 Settembre 2009, 17:53 #3
Immancabile la gnoccona che fa da cornice a tutti gli eventi di presentazione di qualsiasi prodotto!
tremezzi04 Settembre 2009, 17:54 #4
ahah io amo berlino x questo!!!! e menomale che ci vado

cmq soluzione molto interessante però questi Culv... in quanto a prestazioni come sono? un'utenza professionale che ne pensa?
PhoEniX-VooDoo04 Settembre 2009, 18:28 #5
Originariamente inviato da: tremezzi
ahah io amo berlino x questo!!!! e menomale che ci vado

cmq soluzione molto interessante però questi Culv... in quanto a prestazioni come sono? un'utenza professionale che ne pensa?


meglio degli atom (e qui ci vuole un nulla :asd ma peggio dei Core2Duo Mobile tradizionali, principalmente per una questione di frequenza di clock (l'architettura è cmq quella "Core".

in definitiva hanno prestazioni decisamente aprezzabili, tali da non far rimpiangere mai una CPU tradizionale se non in ambiti al di fuori della loro natura d'impiego (quindi render / modellazione 3D di vario tipo e simili).
riva.dani04 Settembre 2009, 18:29 #6
Mi ispirano di più gli Asus serie UX. Comunque interessanti questi prodotti sottiletta, leggeri e con un'autonomia finalmente decente. Almeno sono dei veri portatili.
+Benito+04 Settembre 2009, 19:07 #7
come fanno a consumare di più dei net e ad avere una tale autonomia?
PhoEniX-VooDoo04 Settembre 2009, 19:23 #8
Originariamente inviato da: +Benito+
come fanno a consumare di più dei net e ad avere una tale autonomia?


batterie migliori, direi
nexor05 Settembre 2009, 11:00 #9
Però si fanno pagare, 700€ di base per il più piccolo (che è quello che avevo adocchiato io)...
Samsung mi aveva bene impressionato in quanto a qualità/prezzo, speravo facesse meglio in questo caso, a 500-600€ occorrerà ancora scegliere tra atom e barconi da tre chili?
Dopotutto alcuni netbook atom ormai risicao i 200€, perché così tanti soldini in più per un procio e una batteria migliori (ma non troppo) e qualche cm di schermo? Forse pretendo troppo io...
WarDuck05 Settembre 2009, 18:14 #10
Originariamente inviato da: nexor
Però si fanno pagare, 700€ di base per il più piccolo (che è quello che avevo adocchiato io)...
Samsung mi aveva bene impressionato in quanto a qualità/prezzo, speravo facesse meglio in questo caso, a 500-600€ occorrerà ancora scegliere tra atom e barconi da tre chili?
Dopotutto alcuni netbook atom ormai risicao i 200€, perché così tanti soldini in più per un procio e una batteria migliori (ma non troppo) e qualche cm di schermo? Forse pretendo troppo io...


Fortunatamente non hanno niente a che spartire con i netbook.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^