MSI rinnova la gamma notebook, l'accoppiata Intel - NVIDIA per le massime prestazioni

MSI rinnova la gamma notebook, l'accoppiata Intel - NVIDIA per le massime prestazioni

Stelth, Raider, Vector, Katana, Pulse e non solo: MSI ha rinnovato l'intera gamma dei notebook per il gaming (e i professionisti) con le nuove CPU Intel Core Alder Lake e le ultimissime GPU di casa NVIDIA, tra cui la RTX 3080 Ti.

di pubblicata il , alle 12:41 nel canale Portatili
MSInotebook consumergaming hardware
 

MSI ha svelato la nuova linea di notebook per il 2022 basata sui processori Intel Core di 12esima generazione e GPU NVIDIA GeForce RTX 3000, tra cui le ultime RTX 3080 Ti e 3070 Ti. Alcuni modelli hanno quello che l'azienda chiama "Phase-Change Liquid Metal Pad", una soluzione tecnica che promette di mantenere la CPU al fresco in modo da consentirle di esprimersi al meglio, con prestazioni fino al 10% maggiori rispetto all'uso della tradizionale pasta termica.

MSI spiega che il pad in questione, solido a temperatura ambiente, si scioglie e riempie al meglio ogni spazio tra il processore e il blocco di raffreddamento quando la temperatura della CPU supera i 58 °C. Questo "modus operandi" dovrebbe migliorare nettamente la dissipazione del calore rispetto alle paste termiche tradizionali. Il pad è infatti in indio, bismuto e stagno, e promette una conduttività termica cinque volte superiore.

Un'altra novità è l'aggiunta di Smart Auto al software MSI Center: si tratta di una funzionalità che, in modo indipendente, attiva o ferma le ventole in base al carico di lavoro e persino alla rumorosità dell'ambiente in cui vi trovate.

Quanto alla gamma, MSI ha presentato le edizioni 12U dei modelli GS77 Stealth e GS66 Stealth, notebook che in uno spessore di circa 20 millimetri in metallo offrono configurazioni hardware di assoluto rilievo. Il primo è un 17,3 pollici (4K a 120 Hz, 2K a 240 Hz o 1080p a 360 Hz) mentre il secondo è un 15,6 pollici (4K a 60 Hz, 2K a 240 Hz o 1080p a 360 Hz). Entrambi prevedono una CPU fino al Core i9-12900H e una GPU fino alla GeForce RTX 3080 Ti, oltre a DDR5-4800 fino a 64 GB.

Non mancano una tastiera SteelSeries con retroilluminazione RGB, sei altoparlanti, Thunderbolt 4, USB 3.2 Type-C, un lettore di schede, una porta HDMI e chip di rete Killer fino a 2,5 GbE e Wi-Fi 6E. Una webcam a infrarossi è integrata per Windows Hello e fanno parte della dotazione di base anche un sensore di impronte digitali e un sensore di luminosità. Il tutto è alimentato da una batteria da 99,9 Wh e da un alimentatore esterno da 240 W. Il GS77 è disponibile nella nuova variante di colore "Core Black" e promette una cerniera rinforzata. Il touchpad e i tasti sono stati leggermente ingranditi.

MSI Raider GE76 e GE66 subiscono lo stesso "trattamento" in termini di aggiornamento hardware, ma si differenziano per l'illuminazione sul bordo frontale e uno spessore leggermente superiore tra 23 e 26 mm. L'azienda sottolinea che il sistema di raffreddamento è in grado di gestire fino a 220 watt di potenza combinata tra GPU e CPU. Come i modelli GS, anche in questo caso la differenza principale tra i due è la dimensione dello schermo, con il GE76 dotato di un 17,3 pollici che può essere 4K a 120 Hz, 2K a 240 Hz o 1080p a 360 Hz, mentre il GE66 ha un pannello da 15,6 pollici con risoluzione 4K a 60 Hz, 2K a 240 Hz o 1080p a 360 Hz.

A inframezzare l'offerta Stealth e Raider troviamo i notebook Vector GP76 e GP66 (il brand Vector sostituisce quello Leopard). Spessi quanto i Raider, si differenziano in termini tecnici per la selezione della GPU dedicata che si ferma alla RTX 3080 e vi sono differenze anche per quanto concerne il pannello: nel caso del Vector GP76 è un 17,3" 2K a 240 Hz o un Full HD a 360 Hz, mentre in quello del GP66 può essere 1080p a 144 Hz o 360 Hz.

MSI Crosshair 17 e 15, con quest'ultimo disponibile anche in versione Rainbow Six Edition, prevedono CPU fino al Core i9-12900H e GPU fino alla RTX 3070 Ti, con l'eccezione dell'edizione Rainbow Six che si ferma alla RTX 3070. Un'altra novità riguarda l'uso di memoria DDR4-3200 fino a 64 GB al posto della più recente DDR5. In termini di schermo, il Crosshair 17 ha un display da 17,3 pollici 1080p a 144 Hz, mentre il modello minore può montare un pannello da 15,6 pollici con risoluzione 1080p a 144 Hz o 360 Hz. La variante Rainbow Six, invece, è equipaggiata con una soluzione 2K a 165 Hz.

Per la fascia più bassa del mercato MSI propone le soluzioni Pulse e Katana. I modelli Pulse GL76 e GL66, pur spingendosi fino alle CPU Core i9, si fermano alla RTX 3070. I pannelli, rispettivamente da 17,3 e 15,6 pollici, sono limitati alla risoluzione Full HD a 144 Hz, con un'opzione a 360 Hz per il modello da 17 pollici.

Katana GF76 e GF66 possono integrare al massimo un Core i7-12700H e integrano una GPU dedicata fino alla RTX 3070 Ti. Anche in questo caso è prevista a bordo della memoria DDR4-3200. Per entrambi i modelli il pannello ha una risoluzione 1080p a 144 Hz. Lo spessore, inoltre, sale leggermente a circa 25 mm.

Infine, c'è spazio per un rinnovamento anche per i notebook destinati ai professionisti della grafica e ai creatori di contenuti. Il nuovo Creator Z17 è il primo 17 pollici al mondo con supporto al pennino (funzione presente anche sugli altri modelli). In termini di hardware è prevista una dotazione fino al Core i9-12900H e alla RTX 3080 Ti, con memoria DDR5-4800 fino a 64 GB. Lo schermo ha una risoluzione 2560 x 1600 pixel con refresh rate di 165 Hz e può riprodurre il 100% del color gamut DCI-P3.

Creator Z16P è simile, ma con uno schermo più piccolo che lo rende più leggero. C'è anche il Creator Z16, che oltre al pannello fino a 120 Hz si ferma al Core i7-12700H e alla RTX 3060. Infine, MSI ha progettato il modello Creator M16, una versione budget con un display dotato di risoluzione 2560 x 1600 pixel a 60 Hz e memoria DDR4.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^