HP rinnova il parco macchine

HP rinnova il parco macchine

HP presenta il rinnovamento della linea di portatili professionali per le esigenze della mobilità e una nuova filosofia per i prodotti consumer spiccatamente orientati al multimediale

di Andrea Bai pubblicata il , alle 18:01 nel canale Portatili
HP
 

Nella giornata di oggi, 11 Maggio 2006, HP ha invitato i giornalisti della stampa specializzata alla conferenza in occasione del rinnovamento della linea di portatili professionali, per la presentazione di nuovi servizi e il nuovo design per la serie di notebook consumer che sarà adottato nel prossimo futuro su tutta la linea di prodotti destinati a questo segmento del mercato.

HP ha conseguito ottimi risultati nel primo trimestre dell'anno sul mercato italiano: a fronte di una crescita media del mercato nell'ordine del 23%, la compagnia è riuscita a crescere del 32% e a conquistare 2,3 punti di market share rispetto ai principali competitor. L'impegno di HP è quello di continuare a fornire prodotti che rappresentino la migliore risposta possibile alle esigenze dei consumatori e dei professionisti privilegiando la multimedialità per i primi e le opzioni di connettività per i secondi.

Tutti i nuovi notebook sono compatibili con Microsoft Vista, e i nuovi notebook professionali HP integrano HP Professional Innovations, una suite completa di soluzioni hardware e software che prevedono, ad esempio, una serie di strumenti per il backup dei dati, tecnologie per garantire la sicurezza dei dati e dell'hard disk e compatibilità di accessori hardware quali le docking station attraverso tutta la linea di prodotti.

La serie consumer vede invece l'introduzione di una serie di caratteristiche pensate espressamente per l'utente che utilizza il notebook principalmente nel tempo libero. Troviamo quindi la tecnologia QuickPlay che, similmente a quanto fatto da Apple con Front Row, mette a disposizone un'interfaccia semplice ed intuitiva per la fruizione dei contenuti multimediali. Un passo avanti rispetto a Front Row è rappresentato dalla possibilità di utilizzare tale interfaccia anche a sistema operativo non avviato. I portatili della linea consumer acquistano poi la webcam integrata nella cornice del display e i masterizzatori con tencologia Lightscribe, brevettata proprio da HP.

A partire dal mese di settembre, inoltre, HP doterà i portatili multimediali della serie consumer di una scheda PCMCIA DVB-T per la ricezione delle trasmissioni televisive in digitale terrestre. Per la visione dei programmi ci si potrà affidare anche in questo caso all'intuitiva interfaccia QuickPlay.

Per la linea consumer HP decide di innovare anche il design dei propri prodotti attraverso un progetto completamente nuovo. Si tratta di HP Imprint, una finitura che consiste in un rivestimento ad alta resistenza e dalla superficie lucida, che conferisce ai notebook robustezza ed eleganza al tempo stesso. La scocca è inoltre resistente ai graffi e prevede inoltre l'impiego di linee curve ed affusolate che contribuiscono a donare al portatile un aspetto molto moderno. HP Imprint prevede inoltre l'adozione di un meccanismo di chiusura magnetico, privo di punti di aggancio, e la presenza di particolari quali un led di segnalezione circolare attorno al connettore di alimentazione.

Riportiamo di seguito una sintesi dei prodotti più interessanti che HP ha annunciato nel corso di questa conferenza stampa. Le novità sono veramente moltissime e risulta impossibile elencarle tutte: per approfondimenti o informazioni aggiuntive rimandiamo al sito ufficiale di HP Italia.

La serie di notebook HP Compaq nc2400 rappresenta una serie di soluzioni dedicate ad utenti con elevate esigenze di mobilità, come testimoniato dal form factor di 12,1 pollici e dal peso a partire da appena 1,29kg per la versione senza unità ottica. La serie è comprensiva di tre modelli accomunati dalle dimensioni e dal processore utilizzato, un Intel Core Solo U1400 (1,20 GHz di frequenza operativa), ma differenti in termini di memoria di sistema, disco rigido e unità ottica. I portatili della serie HP Compaq nc2400 mettono inoltre a disposizione la possibilità di scegliere, al momento dell'ordine, tra tre diversi tipi di batterie che possano meglio assecondare le esigenze dell'utente. Il modello provvisto di lettore ottico è anch'esso caratterizzato da un peso molto contenuto di 1,5kg. Prezzo a partire a 1769 Euro, comprensivi di IVA

Per coloro i quali necessitano di un sistema altrettanto portatile, ma in grado di offrire prestazioni più consistenti e una conseguente maggiore flessibilità, HP mette a disposizione la serie tc4400 tablet. Si tratta di portatili caratterizzati anch'essi da display widescreen da 12 pollici e peso a partire da 1,8 kg ma equipaggiati con processori Intel Core Duo. Le opzioni di personalizzazione al momento dell'ordine consentono di scegliere processori fino a 2,16GHz di frequenza operativa (Intel Core Duo T2600) e fino a ben 4GB di memoria centrale. Per questa serie il prezzo parte da 2199 Euro, iva inclusa.

Quando le dimensioni iniziano a non rappresentare più uno dei fattori predominanti nella scelta del notebook, ecco che HP propone le soluzioni della serie nc6400. Si tratta prodotti comunque caratterizzati da un form factor di 14,1 pollici e peso a partire da 2kg, caratteristiche che continuano a consentire una discreta portabilità ma al contempo permettono di allargare le possibilità di impiego. Anche in questo caso le prestazioni non vengono messe in secondo piano: le opzioni di scelta per processore e memoria sono le medesime della serie nc4400 vista precedentemente, ma a queste si va ad aggiungere anche la possibilità di scegliere la GPU più adatta per le proprie esigenze tra la soluzione Intel Graphics Media Accelerator 950 e Radeon X1300 di ATI Technologies. Le esigenze di mobilità sono comunque rispettate in toto grazie anche all’antenna integrata che supporta la connettività Wireless WAN (UMTS/HSDPA). Sul mercato a partire da 1899 Euro compresa IVA.

Il notebook HP Compaq nx7400 si rivolge principalmente a chi cerca un prodotto affidabile e di elevata qualità, ma ad un prezzo contenuto. Questo modello, caratterizzato da un design compatto e leggero, integra un display widescreen da15.4 pollici ed è caratterizzato da una scocca realizzata in lega di magnesio. Molto ampia la possibilità di configurazione che comprende tra le altre opzioni anche quella di poter inserire un processore Celeron M 420, ideale per coloro i quali hanno un budget limitato e non sono alla ricerca di prestazioni esasperate. A partire a 1039 Euro IVA inclusa.

La serie HP Pavilion dv2000 rappresenta invece il nuovo veicolo utilizzato da HP per introdurre sul mercato tutte le innovazioni viste precedentemente, come QuickPlay e design HP Imprint. Dal punto di vista tecnico i portatili della serie Pavilion dv2000 permettono di scegliere tra processori Intel Core Duo e AMD Turion 64 X2 (anche se ancora non è nota una data di disponibilità indicativa per tale configurazione). Le opzioni di configurazione mettono inoltre a disposizione la possibilità di scegliere tra GPU GeForce Go 7200, GeForce Go 6150 e, nel caso si opti per dotare il sistema di processore AMD, chipset integrato nForce Go 430.

Per i portatili della serie consumer la disponibilità sul mercato è prevista per il mese di giugno, mentre per la serie Pavilion dv2000 la disponibilità e il prezzo sono ancora da definire.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

20 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
emmeallaterza11 Maggio 2006, 18:12 #1

All'inseguimento di Apple

Alcune delle nuove caratteristiche di questi HP mi danno come l'impressione che si cerchi di imitare le particolarità che hanno i portatili Apple: una su tutte, il bordino luminoso attorno al connettore di alimentazione!
Comunque così ad una prima occhiata mi piacciono molto questi nuovi HP, sono curioso di vedere come risponderanno le altre case, in particolare Toshiba.

P.S. Ma siamo sicuri che il Lightscribe non sia mai comparso prima d'ora sui portatili? Se non ricordo male è già implementato da un po' in qualche modello Asus.
NoX8311 Maggio 2006, 18:14 #2
LightScribe, che se non sbaglio è proprio della stessa HP, è stato implementato in diversi loro notebook, tra cui lo ZD8308 17'', gran macchina, anche se con procio P4.

Cmq sono molto lieto di questo rinnovamento, anche se le nuove linee pavilion sono già splendide di loro, ma va sempre bene visto che i portatili hp sono indiscutibili, per quanto dedicati ad un certo tipo di clienti.

Belli davvero.
tarek11 Maggio 2006, 18:30 #3
nessuna novità eclatante... i produttori farebbero bene a proporre novità piuttosto che inseguire i concorrenti.
Fx11 Maggio 2006, 18:50 #4
è curioso che ci si concentri su due rifiniture e si perda d'occhio che nel complesso abbiamo portatili che partono da 1.29 kg e che permettono di vedere il digitale terrestre
3NR1C011 Maggio 2006, 19:11 #5
Ha pagato bene HP per questa pubblicità?
fgpx7811 Maggio 2006, 21:59 #6
mah....devo dire che il dv1000 mi allettava parecchio (poi scoprii il joybook 7000 )...e anche il dv 2000 mi ispira. Sopratutto perchè hanno eliminato la sk video integrata che era la sua vera pecca.
rdefalco11 Maggio 2006, 22:07 #7
Originariamente inviato da: 3NR1C0
Ha pagato bene HP per questa pubblicità?

ma guarda sarà pure come dici tu, ma questa notizia mi ha interessato. Visto che generalmente se esce una novità se ne parla, non trovo sbagliato che all'uscita di un'intera linea di prodotti ci si faccia l'articolo...

E per questo reply voglio un nx7400 con Turion X2
pacaldi12 Maggio 2006, 00:23 #8
Asus rulez!
fabiosk12 Maggio 2006, 00:57 #9
Con il lavoro che faccio mi passano continuamente macchine di tutti i tipi, modelli e marche, fin'ora la migliore (in generale) è proprio HP che in genere consiglio a tutti i clienti, sia come NB che DESKTOP.

Uno dei punti migliori credo sia proprio l'assistenza, ogni tanto invece pecca sui dettagli, la serie DV5000 e DV8000 montano il bordino lucido nero intorno la tastiera, si graffia solo a guardarlo e non viene venduto neanke con un pò di plastica protettiva sopra.

Ah, non lavoro per HP...ma essendo nel settore delle vendita da qualche anno ho visto le varie evoluzioni e nell'ultimo anno, anno e mezzo HP è "migliorata" tantissimo.

Se mai un giorno avrò la necessità di comprare un NB sarà la prima marca a cui rivolgerò uno sguardo.
melopll12 Maggio 2006, 03:07 #10
Non ho capito.... il DV2000 con Turion X2 potra' essere accoppiato alla Geforce 7200, o no???
Se questo fosse possibile sarebbe veramente fantastico!!!!
Io ho un R4000 con cui mi trovo benissimo, a parte i problemi di surriscaldamento avuti all'inizio poi successivamente risolti, se l'accoppiata Turion X2 Geforce 7200 esistera' veramente io ci faro' un pensierino!!!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^