HP, PalmPad e i piani di sviluppo per il 2011

HP, PalmPad e i piani di sviluppo per il 2011

Una conferenza per gli analisti offre importanti informazioni circa la futura soluzione tablet di HP e alcune indicazioni per lo sviluppo futuro dell'azienda

di Gabriele Burgazzi pubblicata il , alle 15:09 nel canale Portatili
HP
 

In occasione di una conferenza per gli analisti Todd Bradley, attuale vice presidente di HP ma uno dei più accreditati per succedere al ruolo di CEO dopo Mark Hurd, ha in qualche modo confermato l'esistenza di PalmPad e rivelato il periodo di arrivo: i primi mesi del 2011. Per quanto non sia stato confermato direttamente, il vicepresidente societario si è "limitato" ad affermare che al momento oltre 200 persone sono state mandate a lavorare per la divisione Palm e che HP avrà un dispositivo chiamato PalmPad, basato su webOS che arriverà nei primi mesi del 2011. Nessun dettaglio preciso circa la possibile configurazione hardware è stato rivelato. Quando si parla dei primi mesi del 2011 viene facile pensare che HP presenterà il nuovo tablet in occasione del prossimo CES di Las Vegas.

Ricordiamo che HP aveva registrato il marchio PalmPad nello scorso mese di Luglio e che aveva già avviato i contatti con i principali produttori di palmari e di tablet già da Aprile: fino a ieri nessun impiegato di HP aveva mai fatto il nome del dispositivo.

HP Analyst

La conferenza per gli analisti è poi continuata, passando al vaglio le prospettive di crescita per il 2011. Le previsioni di guadagno della società nord-americana per il prossimo anno sono comprese tra i 131,5 e i 133,5 miliardi di dollari. Questo valore rappresenterebbe una crescita compresa tra il 5 e il 7% sull'anno.

Il CEO ad interim Cathie Lesjak si è quindi dichiarata molto fiduciosa per l'anno a venire, con PalmPad e WebOS che rappresenteranno sì le novità ma, ovviamente, non le principali fonti di guadagno .Le parole di Jon Rubinestein, ex CEO di Palm e attuale vice-presidente di HP, indicano proprio come WebOS sarà al centro della strategia di sviluppo del colosso nord-americano: HP avrebbe definitivamente abbandonato Android in favore del nuovo sistema operativo. Le prospettive di crescita in favore di WebOS sono importanti e puntano soprattutto sul fatto che entro il 2013 il 45% delle soluzioni HP non saranno PC tradizionali e su questi sarà necessario puntare sul futuro. In questo senso WebOS sarà il centro di ogni soluzione, come ad esempio le stampanti.

WebOS sarà però una esclusiva prerogativa dei prodotti HP: il sistema operativo infatti non sarà aperto ad altre aziende, ricalcando in parte il tragitto seguito da Apple oramai da tempo.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

9 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
MaxArt29 Settembre 2010, 15:26 #1
"WebOS sarà però una esclusiva prerogativa dei prodotti HP: il sistema operativo infatti non sarà aperto ad altre aziende, ricalcando in parte il tragitto seguito da Apple oramai da tempo."

Ed è per questo che se ne decreterà il sostanziale fallimento nel mondo di telefoni e tablet. Peccato.
Scezzy29 Settembre 2010, 15:28 #2
Quoto MaxArt. L'unica azienda in questo momento che si puo' permettere di fare una cosa del genere e' Apple. Le altre dovranno percorrere altre strade... o finiranno sotto terra.
Stefano Villa29 Settembre 2010, 16:48 #3
Originariamente inviato da: Scezzy
Quoto MaxArt. L'unica azienda in questo momento che si puo' permettere di fare una cosa del genere e' Apple. Le altre dovranno percorrere altre strade... o finiranno sotto terra.


E per quale motivo ? Solo perchè di fianco ai loro prodotti c'è quella cxxxo di melina ? Apple il know-how di HP se lo può solo sognare...
Kanon29 Settembre 2010, 17:03 #4
Ed è per questo che se ne decreterà il sostanziale fallimento nel mondo di telefoni e tablet. Peccato.


Io aspetterei e vedrei che fine fa il PlayPad. Facciamoli uscire prima, tanto la palla di vetro non funziona mai.
Evanghelion00129 Settembre 2010, 17:22 #5

E' presto per parlarne..

Non credo che HP si getti in un'impresa epocale senza aver fatto i dovuti conti.

Il loro OBIETTIVO non è fare dei tablet o degli smartphone e guadagnarci i miliardi, ma garantire un'unificazione dei sistemi embedded, se non col cavolo che si sarebbero comprati un sistema come WebOS:
pensate a un'automatizzazione diretta tra client, terminale mobile, hardware di produttività e gestione aziendale (dalla stampante alla gestione dei bagde).. io non vedo così male questo tentativo di unificazione dei sistemi.
an-cic29 Settembre 2010, 17:28 #6
Originariamente inviato da: Evanghelion001
Non credo che HP si getti in un'impresa epocale senza aver fatto i dovuti conti.

Il loro OBIETTIVO non è fare dei tablet o degli smartphone e guadagnarci i miliardi, ma garantire un'unificazione dei sistemi embedded, se non col cavolo che si sarebbero comprati un sistema come WebOS:
pensate a un'automatizzazione diretta tra client, terminale mobile, hardware di produttività e gestione aziendale (dalla stampante alla gestione dei bagde).. io non vedo così male questo tentativo di unificazione dei sistemi.


visto in quest'ottica potrebbe funzionare.....

se invece l'obbiettivo è Apple/Android, vista anche la concorrenza di rim,symbian/meego,win mobile 7, bada, la vedo veramente dura!!!!
poi chi lo può sapere, la palla di cristallo non ce l'ha nessuno
grendinger29 Settembre 2010, 18:17 #7
Originariamente inviato da: MaxArt
"WebOS sarà però una esclusiva prerogativa dei prodotti HP: il sistema operativo infatti non sarà aperto ad altre aziende, ricalcando in parte il tragitto seguito da Apple oramai da tempo."

Ed è per questo che se ne decreterà il sostanziale fallimento nel mondo di telefoni e tablet. Peccato.


Assolutamente in disaccordo.
WebOs è un sistema operativo eccezionale, solo provandolo ci si rende conto delle sue enormi potenzialità e della sua facilità d'uso e d'interazione.
HP deve fare quello che Palm non ha saputo/potuto, ovvero lanciarlo in maniera efficace dal punto di vista commerciale.
Quando a gennaio '09 fu presentato il Prè si era capito subito che era un ottimo terminale ed avendolo adesso tra le mani c'è solo da rimpiangere che non sia stato lanciato su scala mondiale all'uscita.
Android è un ottimo OS, niente da dire, ma imho non ha quella profondità e completezza che ho trovato in WebOs.
an-cic29 Settembre 2010, 18:25 #8
Originariamente inviato da: grendinger
Assolutamente in disaccordo.
WebOs è un sistema operativo eccezionale, solo provandolo ci si rende conto delle sue enormi potenzialità e della sua facilità d'uso e d'interazione.
HP deve fare quello che Palm non ha saputo/potuto, ovvero lanciarlo in maniera efficace dal punto di vista commerciale.
Quando a gennaio '09 fu presentato il Prè si era capito subito che era un ottimo terminale ed avendolo adesso tra le mani c'è solo da rimpiangere che non sia stato lanciato su scala mondiale all'uscita.
Android è un ottimo OS, niente da dire, ma imho non ha quella profondità e completezza che ho trovato in WebOs.


si, ma la storia ci insegna che non sono sempre i prodotti migliori a vincere!!

neanche il marketing, preso da solo, può fare miracoli. ci sono molti fattori che devono funzionare contemporaneamente per portare un prodotto a grandi risultati.
grendinger29 Settembre 2010, 19:18 #9
Originariamente inviato da: an-cic
si, ma la storia ci insegna che non sono sempre i prodotti migliori a vincere!!

neanche il marketing, preso da solo, può fare miracoli. ci sono molti fattori che devono funzionare contemporaneamente per portare un prodotto a grandi risultati.


Per carità, non ci si può aspettare da WebOs e HP/Palm gli stessi risultati di Apple con iOS, o la diffusione di Android, questo è chiaro.
Ciò non toglie che giocando bene le carte HP può fare di WebOs un sistema molto apprezzato, soprattutto se i terminali/dispositivi che ne saranno equipaggiati seguiranno la scia dell'ottimo Prè.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^