Battaglia al millimetro per i futuri notebook

Battaglia al millimetro per i futuri notebook

I prossimi portatili basati su cpu Banias saranno caratterizzati da un design estremamente sottile

di pubblicata il , alle 15:55 nel canale Portatili
 

Tra i produttori taiwanesi di notebook inizia ad nascere la competizione per la produzione di notebook di minori dimensioni, basati sulle CPU Banias mobile. Secondo quanto pubblicato sul sito Digitimes, Quanta avrebbe sviluppato, per ora, il più piccolo notebook Banias-based, di 26 millimetri di spessore e Acer ha dichiarato di aver già effettuato ordini per questo notebook.

First International Computer (FIC) ha progettato un modello da 27mm di spessore e le consegne in volumi per NEC avverranno nel mese di marzo o aprile prossimi. Asustek ha sviluppato un modello da 28 millimetri. Tutte le compagnie equipaggeranno i propri sistemi con pannelli LCD da 14" o 15"

I produttori giapponesi sono in grado di produrre modelli ancora più sottili da 18 e 22 millimet4ri di spessore. Ovviamente questo tipo di portatili sono da intendersi per un settore più di nicchia, al contrario dei prodotti taiwanesi che sono mirati al mercato di massa.

Fonte: Digitimes

 

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Mini4wdking30 Dicembre 2002, 20:45 #1
ORPO!!
J0J030 Dicembre 2002, 23:07 #2
io non vedo l'ora che esca il sony C1 col banias
ALEX_440BX02 Gennaio 2003, 20:51 #3
...se penso al mio Nbook Zenith Z.Star ES 486/50, spesso 6 Cm... wow

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^