Acer: risultati record per settembre

Acer: risultati record per settembre

La compagnia taiwanese registra entusiasmanti risultati per il mese di settembre ed è lanciata alla conquista del quarto posto tra i venditori di notebook

di pubblicata il , alle 08:47 nel canale Portatili
Acer
 

Per il mese di Settembre Acer ha registrato 32,4 miliardi di dollari taiwanesi di ricavo consolidato, risultato che proietta la compagnia sulla buona strada per guadagnare, nell'anno in corso, il quarto posto tra i vendor mondiali di notebook e sperare di poter insidiare il terzo posto nel 2006.

La compagnia ha dichiarato che nel mese di settembre i ricavi consolidati sono cresciuti quasi del 50% rispetto ai 21,66 miliardi di dollari taiwanesi registrati nel medesimo periodo dello scorso anno. Il raggiungimento di risultati così elevati è stato possibile grazie alle buone performance di vendita conseguite nel mercato Europeo, in quello Statunitense, in quello Asiatico e nel mercato Cinese. Anche confrontando i risultati con quelli del mese di Agosto (27,04 miliardi di dollari taiwanesi), si registra un incremento del 20%.

Il ricavo consolidato dei primi tre trimestri è di circa 213 miliardi di dollari taiwanesi, ovvero il 38,3% in più di quanto registrato nei primi tre trimestri dello scorso anno. La compagnia ha raggiunto, fino ad ora, il 75% dell'obiettivo fissato per il 2005.

Rispetto al mese di Settembre dello scorso anno, i ricavi di Acer sono cresciuti in Europa del 55%, negli Stati Uniti del 157%, nel settore Asia-Pacific del 65% e nella Cina del 56%.

Entro la fine dell'anno Acer dovrebbe riuscire a raggiungere la quota di 6,2/6,5 milioni di notebook consegnati: se questa previsione dovesse risultare vera, la compagnia si piazzerà al quarto posto tra le principali compagnie impegnate nel mercato dei portatili, surclassando quindi Lenovo che dovrebbe, secondo le previsioni, consegnare "solo" sei milioni di sistemi.

Sarà il 2006 l'anno in cui Acer darà la caccia al terzo posto della classifica, attualmente occupato da Toshiba con una previsione di più di 7 milioni di notebook commercializzati per il 2005. Il prossimo anno, infatti, le previsioni per Acer e Toshiba sono rispettivamente di circa 9 e 8 milioni di unità, eventualità che farebbe avanzare Acer ancora di una posizione.

Fonte: Digitimes

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

20 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
atomo3706 Ottobre 2005, 09:47 #1
beh ti credo, in Acer stanno lavorando in maniera davvero aggressiva, io sto cambiando portatile in questi giorni e i prezzi e le configurazioni Acer mi sono subito sembrati imbattibili.
Al di la dei prezzi bassi quello che mi ha colpito sono le configurazioni disponibili con dettagli tecnologici molto curati, per esempio anche sui portatili economici è facile trovare schede video potenti (tipo x700) cosa difficile da riscontrare su molti portatili di marca.
Leron06 Ottobre 2005, 09:57 #2
peccato che l'assistenza tecnica sia a dir poco scandalosa


ad agosto il mio portatile è morto (non si accendeva)

è stato inviato a acer in garanzia il 28 agosto


è tornato IERI


adesso si accende, MA:

-non si accendono più le spie di accensione

-non si avvia il sistema operativo con i loro cd di ripristino (si blocca durante la configurazione)

- se si installa un altro sistema operativo la procedura riesce ma:

non funziona la scheda di rete (si connette al router ma non pinga niente)
non funziona l'audio (non vede proprio le casse audio)
non funziona la wireless (nessuna rete disponibile)


in altre parole è inutilizzabile


bel modo di fare assistenza:in un mese e mezzo che se lo son tenuto non hanno avuto neanche la grazia di provare se funzionava dopo aver cambiato schada madre

e io che faccio? lo rimando da loro un altro mese, pregando in greco che questa volta facciano il loro lavoro

ci credo che fanno politica aggressiva: risparmiano sull'assistenza
meme8006 Ottobre 2005, 10:25 #3
Io ho Acer e sono molto soddisfatto. L'ho preso a Maggio 2005 è un Acer 1692 WMLi e monta x700 da 128 mega! Nessun altro seller mi dava questa configurazione a 1299 euro allora. Ho scelto Acer dopo che molti mi avevano sconsigliato Asus, Toshiba, Hp etc... I portatili si rompono e l'assistenza a volte non fa il suo dovere ma questo succede ovunque, qualsiasi marca tu compri puoi avere sfortuna... Poi ogni tanto senti su questo forum che hanno mandato in assistenza un portatile con mobo rotta e l'hanno sostituito con un modello superiore... La sfortuna esiste come la fortuna e prima o poi becca tutti...
cuciuffo06 Ottobre 2005, 10:34 #4

prezzo assitenza

L'assitenza ,cioè il tentativo di aggiustare il prodotto ricevuto dal cliente ,ad oggi costa di più della sostituzione istantanea del notebook.

l'assitenza "perfetta " ,come soddisfazione del cliente ,per un pc oggi ha un costo talmente elevato tale che raddoppiarebbe il costo del prodotto in questione .

il guadagno dei costruttori è vendere i loro prodotti , non fare assitenza .
per vendere molto devono fare dei bei prodotti a un costo contenuto .

fare assistenza oggi è hainoi è una rogna per tutti
come utenti bisogna essere fortunati e se si lavora con il pc avere sempre una alternativa "autonoma"

saluti
BravoGT8306 Ottobre 2005, 10:38 #5
Originariamente inviato da: Leron
peccato che l'assistenza tecnica sia a dir poco scandalosa


ad agosto il mio portatile è morto (non si accendeva)

è stato inviato a acer in garanzia il 28 agosto


è tornato IERI


adesso si accende, MA:

-non si accendono più le spie di accensione

-non si avvia il sistema operativo con i loro cd di ripristino (si blocca durante la configurazione)

- se si installa un altro sistema operativo la procedura riesce ma:

non funziona la scheda di rete (si connette al router ma non pinga niente)
non funziona l'audio (non vede proprio le casse audio)
non funziona la wireless (nessuna rete disponibile)


in altre parole è inutilizzabile


bel modo di fare assistenza:in un mese e mezzo che se lo son tenuto non hanno avuto neanche la grazia di provare se funzionava dopo aver cambiato schada madre

e io che faccio? lo rimando da loro un altro mese, pregando in greco che questa volta facciano il loro lavoro

ci credo che fanno politica aggressiva: risparmiano sull'assistenza


no comment....

almeno con HP a me vengono a casa a prenderlo o lo cambiano al momento o lo portano via per un paio di giorni
Leron06 Ottobre 2005, 10:41 #6
Originariamente inviato da: cuciuffo
L'assitenza ,cioè il tentativo di aggiustare il prodotto ricevuto dal cliente ,ad oggi costa di più della sostituzione istantanea del notebook.

l'assitenza "perfetta " ,come soddisfazione del cliente ,per un pc oggi ha un costo talmente elevato tale che raddoppiarebbe il costo del prodotto in questione .

il guadagno dei costruttori è vendere i loro prodotti , non fare assitenza .
per vendere molto devono fare dei bei prodotti a un costo contenuto .

fare assistenza oggi è hainoi è una rogna per tutti
come utenti bisogna essere fortunati e se si lavora con il pc avere sempre una alternativa "autonoma"

saluti

scusa ma questa è una giustificazione?

guarda che se mi si rompe qualcosa in garanzia io ESIGO che questa mi venga riparata: potete tirar fuori tutte le storie che volete sui costi ma io LI HO PAGATI per avere l'assistenza


a parte che questo non è un problema di costi dell'assistenza ma di SERIETA': la riparazione la hanno eseguita, ma non si sono degnati nemmeno di provarlo prima di rimandarlo indietro
Leron06 Ottobre 2005, 10:45 #7
Originariamente inviato da: meme80
Io ho Acer e sono molto soddisfatto. L'ho preso a Maggio 2005 è un Acer 1692 WMLi e monta x700 da 128 mega! Nessun altro seller mi dava questa configurazione a 1299 euro allora. Ho scelto Acer dopo che molti mi avevano sconsigliato Asus, Toshiba, Hp etc... I portatili si rompono e l'assistenza a volte non fa il suo dovere ma questo succede ovunque, qualsiasi marca tu compri puoi avere sfortuna... Poi ogni tanto senti su questo forum che hanno mandato in assistenza un portatile con mobo rotta e l'hanno sostituito con un modello superiore... La sfortuna esiste come la fortuna e prima o poi becca tutti...

ma colpisce di più alcune marche evidentemente, a vedere dai sondaggi di soddisfazione e dalle statistiche

dare la colpa alla fortuna è un eccellente metodo per svicolare da problemi VERI come il non funzionamento di un servizio dato a un cliente

non mi pare "sfortuna" che ci abbiano messo un mese e mezzo a aggiustarmelo, dato che la stragrande maggioranza degli utenti di questo forum ha aspettato anche di più

non mi pare "sfortuna" che chi ha riparato il mio portatile non si è degnato di provarlo, mi pare di più imperizia

se poi contiamo che GUARDACASO acer offre un pacchetto che promette (ma non da) l'assistenza in 5 giorni A PAGAMENTO da pagare IN PIU....

certo comunque finchè non si è mai mandato qualcosa in assistenza di acer è comodo dare colpa alla sfortuna


cosa si diceva? la fortuna è cieca ma la sfortuna ci vede benissimo ...
Leron06 Ottobre 2005, 10:50 #8
aggiungo una cosa

l'assistenza NON è il "[u]tentativo[/u] di aggiustare il prodotto ricevuto dal cliente"

ma il [u]DOVERE[/u] di aggiustare un prodotto VENDUTO al cliente


un pc si rompe in garanzia?
lo ripari

non ci riesci?
lo cambi con un altro modello

di certo non glielo rimandi indietro ancora guasto: c'è gente che CI LAVORA con quello che compra
atomo3706 Ottobre 2005, 11:07 #9
l'assitenza purtroppo la fanno i laboratori e le persone che ci lavorano, un mio amico ha portato un toshiba in riparazione poco tempo fa perchè pare non gli funzionasse la porta Irda, dopo una settimana va a ritirarlo e gli dicono "ok abbiamo aggiornato il bios!", lui lo prova li davanti e il problema non era stato risolto allora il tecnico candidamente "guardi le consiglio di formattare tutto, bla bla bla", insomma alla fine glil'ho sistemato io perchè era un semplice problema di driver.
basta comprare un giornare di informatica e cercare le classiche rubriche delle lettere di lamentele, tutte le grandi marche fanno delle grandi cavolate, in effetti credo anche io che spesso sia questione di fortuna.
cuciuffo06 Ottobre 2005, 12:29 #10

non rianimiamolo

mrs leron capisco che applicare i funzionamenti o i malfunzionenti dei servizi di assistenza sulla propria pelle non è gradevole .
Me ne dispiaccio per solidarietà umana .
Detto ciò ribadisco che i servizi di assistenza sono ad oggi un forte problema per gli utenti .
Aggiungo che la soddisfazione dei clienti non è usualmente proporzionale alle cifre pagate per l'assistenza stessa . E' un problema senza soluzione .

Bisognerebbe fare come negli ospedali dove uno firma per non essere rianimato .Ecco a uno gli si rompe il computer , guarda non te lo aggiusto ma te lo cambio .

Invece le indicazioni adesso sono di salvaguardare i dati dei clienti contenuti all'interno dei pc (ci sono le foto dei miei filgli , c'è la connessione ad alice , c'è il contratto del mutuo oddio c'è un programma di cui non ho più la copia) .Facendo così si cerca di riparare perdendo tempo e risorse .Sbagliatissimo .

Ovviamente tutto si può migliorare ma in questo caso ancora non si è intrapresa la strada giusta .
ribadisco che è un ragionamento sul sistema non voglio certo toccare il tuo caso

Saluti

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^