Linea UP Vision Samsung: TV color o monitor TFT?

Linea UP Vision Samsung: TV color o monitor TFT?

E' ormai una realtà vedere come alcuni dispositivi, tradizionalmente destinati ad un compito preciso, stiano man mano espandendo gli orizzonti

di pubblicata il , alle 17:37 nel canale Periferiche
Samsung
 

Abbiamo avuto modo di partecipare alla conferenza stampa di ieri 27 novembre 2002 organizzata da Samsung, nella quale sono state presentate alcune soluzioni TFT della serie Up Vision destinate soprattutto all'ambito televisivo.

Non deve stupire il fatto che Hardware Upgrade segnali dei televisori fra le novità, di solito orientate al mondo esclusivamente informatico. Abbiamo ritenuto importante segnalare l'evento in quanto il televisore TFT, settore nel quale Samsung è leader, può essere utilizzato anche come monitor per PC.

Ecco dunque giustificato il nostro interesse per tale prodotto, che può essere visto come estensione sia del concetto di monitor che di quello di televisore.

Attualmente il settore dei monitor per PC è costituito da apparecchi di due tecnologie, ovvero quella a tubo catodico (CRT) e quella a cristalli liquidi a matrice attiva (TFT). Samsung ha attualmente in produzione televisori a cristalli liquidi che assommano le caratteristiche del televisore e del monitor in un'unica soluzione, mettendo a disposizione diversi modelli differenziati per dimensioni ed ovviamente prezzo.

Poiché tali dispositivi nascono per l'ambito domestico extra-informatico, è lecito aspettarsi un'estetica molto curata ed ovviamente casse integrate. Riportiamo le caratteristiche:

Samsung - Caratte ristiche LCD – Modello LW 15E23C (riportato in figura)

TV color a matrice attiva 15" 4:3 Multistandard
Angolo visuale: 150°/120° (O/V)
Risoluzione XGA 1024 x 768
Rapporto di contrasto 450:1
Luminosità 450 cd/mq
Teletext
PIP
Virtual Dolby
Potenza d'uscita 2x6 W MPO
Ingressi S-Video, A/V, PC
1 Presa Scart

Specifiche tecniche

Schermo
Pannello LCD: TFT a matrice attiva
Dimensioni schermo: 15"
Numero pixel: 2.359.296
Luminosità(cd/m2): 450
Rapporto contrasto: 400:1
Angolo visuale orizzontale e verticale: 150°/120°
Risoluzione: SXGA (1024x768)
Standard: XGA
Consumi e alimentazioni
Trasformatore A/C ( 100-240V / 50-60Hz / DC12V)
Consumo: 48W
Stand By: 2W
Dimensioni
LXPXA con set supporto: 474x51x317
LXPXA senza set supporto: 474x204x397
Peso: kg 4,8
Sistemi
PAL-B/G, PAL-D/K, PAL-I
SECAM-B/G, D/K, L/L'
NTSC 4.43
Cavo/Iperbanda
Suono
Potenza d'uscita MPO: 2 x 6 Watt
Audio Stereo (Nicam/A2)
Virtual 3D Sound
Equalizzazioni audio
Immagine
Progressive Scan
Controllo tono colore
Comb Filter
Suono
Potenza d'uscita MPO: 2 x 6 Watt
Audio Stereo (Nicam/A2)
Virtual 3D Sound
Equalizzazioni audio

Il modello riportato è solo uno degli otto disponibili (ne sono previsti più di quindici per il prossimo anno), con prezzi a partire dai 999€. Sono disponibili anche altri modelli rispettivamente da 17", 22" e 29", oltre al modello di punta di ben 40 pollici previsto per l'anno prossimo. Il settore televisori TFT è abbastanza "giovane", si parla di circa 2 anni di vita; nonostante questo la qualità di visualizzazione che abbiamo potuto verificare, messa a confronto con i concorrenti CRT e plasma, è decisamente elevata e destinata a crescere.

Rispetto ai modelli CRT i vantaggi sono quelli già noti (minor peso ed ingombro, geometrie perfette), pur pagando ancora qualcosa in termini di fedeltà colore (differenze che comunque si assottigliano ad ogni generazione di TFT). Uscendo dall'ambito informatico ed entrando in quello televisivo, i vantaggi rispetto ai modelli al plasma sono numerosi. I televisori al plasma sono soggetti ad alcuni problemi come l'effetto "feedback" sulle immagini, impossibilità di essere rigenerati dopo un certo periodo di tempo, quando i gas utilizzati al loro interno perdono irreversibilmente le caratteristiche per un funzionamento ottimale.

I televisori TFT superano questi problemi, sia per la tecnologia sfruttata, che elimina alla radice il problema feedback, che quello della rigenerazione. Un pannello LCD è praticamente eterno (ovviamente escludendo i danni da urto), in quanto il decadimento di qualità nel tempo è dovuto alla perdita di luminosità di una particolare "lampada di illuminazione", facilmente sostituibile (al prezzo di circa 50€).

Trattandosi di un televisore, ovviamente, viene integrato un sintetizzatore TV, televideo, funzione di immagine nell'immagine e compatibilità con i diversi standard PAL, SECAM e NTSC, solo per citare alcune caratteristiche.

E' nostra convinzione che con questa linea di prodotti Samsung giochi molto di anticipo per quello che può essere uno dei "futuri possibili"; una soluzione TV color e monitor insieme è sicuramente interessante. Ovviamente allo stato attuale delle cose questo "futuro possibile" è un "presente" ancora per pochi (tranne ovviamente per il modello entry-level, poco più caro di un normale TFT 15" di buona qualità), ma i prezzi sono destinati a scendere.

 

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

16 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Lud von Pipper28 Novembre 2002, 19:00 #1
quanto costa un 40"?
ciocia28 Novembre 2002, 19:02 #2
Moolto interessante, soprattutto le versioni dai 22" in su.
Quindi su questo tv ad alta definizione la qualita' d'immagine per dvd e console dovrebbe essere il top!?
In effetti le tv al plasma non mi convincono molto ( vedendo le immagini di 10-12 tv affiancate da mediaworld )
Speriamo in un 29" a prezzo ragionevole...
pompone28 Novembre 2002, 19:29 #3
A parte il discorso ingombro, al prezzo di quello che costerà il 40" mi compro un proiettore CRT con cui mi godo per lo meno 100" e con una qualità decisamente migliore...CRT rulezzz ;-)
Savvo28 Novembre 2002, 20:36 #4
Il prezzo del 40" dovrebbe aggirarsi sui 6000€... Ovvero quanto uno sharp dalle caratteristiche simili in vendita da $di in questi giorni nella mia città...:-)
GHz28 Novembre 2002, 23:10 #5

scusate ma.....

che significa: "Suono:
Potenza d'uscita MPO: 2 x 6 Watt"

Di solito i watt PMPO (non "MPO"!!!) delle cassine per computer sono esagerati in confronto a quelli reali (watt rms).

La mia domanda è questa: i watt MPO sarebbero i PMPO oppure sono un'altra cosa?

Se fossero la stessa cosa, le casse di questi monitors samsung non si sentono neanche se le alzi a palla!
pokestudio29 Novembre 2002, 00:40 #6
evviva il moirè
Gohansupersaiyan429 Novembre 2002, 01:00 #7
per usarlo come televisore però dovrebbe avere una risoluzione più bassa, come quella pla delle tv normali, perchè altrimenti convertendo tutto alla sua xga crea artefatti, per i pc la xga va bene ma per vedere i dvd o giocare è meglio una 640 x 480 così vedi a tutto schermo benissimo magari sfruttando il progressive scan...


Ciao !
Cely29 Novembre 2002, 02:28 #8
Un ritorno al passato in chiave moderna
I primi home computer si attaccavano ai televisori (c64,amiga) adesso fanno dei supertelevisori che si possono attaccare al pc.
Nell'insieme la cosa e' positiva pensate se fra qualche anno si diffondono a macchia d'olio tv simili arrivando (magari in 4 o 5 anni) a rivaleggiare con i prezzi delle tv crt molta piu' gente si potrebbe comprare il pc in quanto non sarebbe piu' neccessario il monitor ma si potrebbe benissimo usare il tv.
I pc magari con case barebone e tastiere senza fili rientrerebbero in molti salotti.
Alessandro Bordin29 Novembre 2002, 09:03 #9

Re: scusate ma.....

Originariamente inviato da GHz
[B]che significa: "Suono:
Potenza d'uscita MPO: 2 x 6 Watt"

Di solito i watt PMPO (non "MPO"!!!) delle cassine per computer sono esagerati in confronto a quelli reali (watt rms).

La mia domanda è questa: i watt MPO sarebbero i PMPO oppure sono un'altra cosa?

Se fossero la stessa cosa, le casse di questi monitors samsung non si sentono neanche se le alzi a palla!


Il effetti non possono essere la stessa cosa.
Da quel poco che ho trovato in rete (l'argomento è incredibilmente complesso, le unità di misura della potenza di uscita sono paurosamente numerose e tutt'altro che chiarificatrici) PMO circa il doppio degli RMS, molto a spanne.

Quindi circa 3W RMS, e non sono pochi.

PMPO invece è il classico picco (la P all'inizio indica quello) massimo ... che mai verrà raggiunto. Probabile che casse come quelle integrate nel TV color in questione possano arrivare a 80/100W PMPO. Per fortuna non viene adottata questa unità di misura assurda e per nulla attendibile, che potrebbe far nascere confusione.
Quincy_it29 Novembre 2002, 09:28 #10
Ma li avete mai visti in funzione?
Al di là del costo elevato (sono cmq prodotti nuovi e, per ora, di nicchia), svolgono davvero egregiamente il loro dovere, sia come tv sia come monitor. Oltretutto essendo TFT affaticano anche poco la vista

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^