Light Peak: in rame le prime implementazioni

Light Peak: in rame le prime implementazioni

La prima implementazione di Light Peak sarà basata su rame e non su fibra ottica come originariamente programmato

di Andrea Bai pubblicata il , alle 14:06 nel canale Periferiche
 

La prima incarnazione di Light Peak, la tecnologia promossa e sviluppata da Intel come soluzione per unificare la moltitudine di standard I/O presenti nel mondo dei PC, sarà basata su tradizionali elementi in rame e non su soluzioni ottiche come originariamente pianificato.

Light Peak è stata mostrata per la prima volta da Intel in occasione dell'edizione 2009 dell'IDF Fall di San Francisco ed allora venne proposta come una soluzione per l'interconnessione di normali dispositivi consumer come fotocamere digitali, lettori multimediali, periferiche di archiviazione, display HD e via discorrendo, tramite fibra ottica e non più tramite i normali cavi di rame. Light Peak, stando alle informazioni disponibili sino ad ora, è in grado di mettere a disposizione una larghezza di banda di ben 10 gigabit al secondo, permettendo così la possibilità di trasferire elevate moli di dati in breve tempo. Non solo, le prospettive di sviluppo per gli anni a venire dovrebbero consentire a questa tecnologia di poter arrivare ad una larghezza di banda dieci volte superiore, di 100Gb/s. A titolo di riferimento, già semplicemente con una connessione da 10Gb/s sarebbe possibile trasferire un lungometraggio Blu Ray in meno di 30 secondi.

L'indiscrezione, riportata da Cnet, proviene da una fonte vicina ai piani di Intel sulla tecnologia Light Peak. L'eventuale impiego di tradizionale cablaggio in rame non avrà ripercussioni sulle velocità promesse da questa tecnologia.

La tabella di marcia per il debutto di Light Peak sarà rispettata, con Intel che fornirà le soluzioni necessarie affinché la nuova tecnologia di interconnessione possa fare la propria comparsa nel corso della prima metà del prossimo anno. Tra le prime realtà ad adottare Light Peak vi saranno con grossa probabilità Sony ed Apple, le due aziende che hanno mostrato fin da subito un particolare interesse nei confronti di questa tecnologia.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

34 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Paganetor13 Dicembre 2010, 14:12 #1
non ho capito: con il rame saranno in grado di mantenere le velocità teoriche iniziali (10 Gbit) per poi passare alla fibra ottica a 100 Gbit? oppure scenderanno le prestazioni?
Aryan13 Dicembre 2010, 14:16 #2
Che tolgano "light" dal nome allora!
Paganetor13 Dicembre 2010, 14:16 #3
"Copper Peak"
v1nline13 Dicembre 2010, 14:26 #4
così avrà qualche chance di competere con usb in tempi più brevi. ben fatto
coschizza13 Dicembre 2010, 14:31 #5
Originariamente inviato da: Paganetor
non ho capito: con il rame saranno in grado di mantenere le velocità teoriche iniziali (10 Gbit) per poi passare alla fibra ottica a 100 Gbit? oppure scenderanno le prestazioni?


dubbio condivisibile, probbabilemtne ridduranno la velocità perche su rame quella di 10Gbit è impensabile mantenendo i costi allineati al mercato che dovrebbe ricoprire.

Anche l'usb3 era nato con la fibra ottica ma poi è passato al rame per problemi di tempo costo.
coschizza13 Dicembre 2010, 14:33 #6
Originariamente inviato da: v1nline
così avrà qualche chance di competere con usb in tempi più brevi. ben fatto


direi l'esatto opposto all'uscira di questo light peak, l'usb3 sara gia presente su centinaia di milioni di pc è la nuova connesisione intel uscira menomata di forse l'unico vantaggio che poteva avere sul concorrente.
fano13 Dicembre 2010, 14:40 #7
Infatti una mossa piuttosto insensata, se a light peak togli la fibra e la velocità teoricamente infinita cosa resta?

Visto che la velocità sarà ovviamente diminuita difatto non comprendo la differenza con USB3

Peccato era una tecnologia promettente e su cui, io, puntavo molto: è morta

Piuttosto se non sono pronti non fatela uscire adesso, un accrocchio con il rame è un non-sense
JackZR13 Dicembre 2010, 14:45 #8
@Paganetor: Direi la prima che hai detto.

Più che altro io mi chiedo ma passando da rame a fibra non si dovrà cambiare hardware? Su uno vengono trasmessi impulsi elettrici e su l'altra di luce, come faranno a mantenere lo stesso hardware? Mettono un leddino in fondo al cavo di rame?

Come tecnologia mi sembra ottima, spero solo che sia economica.
rb120513 Dicembre 2010, 15:10 #9
Almeno ci si spiega perchè intel boicotti l'USB3, ad armi pari non avrebbe la minima speranza visto che, togliendo la fibra, di fatto sono la medesima cosa.
nudge13 Dicembre 2010, 15:15 #10
Ottimo, sono passati al rame così ne uscirà una autentica copia di USB 3.0, proprio spirito di ricerca

Il problema del marketing IT e' proprio il fatto che quando qualcuno esce con una novità (vedi Apple con iPad) tutti seguono a routa, non inventano qualcosa che supera quello che già c'e'...poi si lamentano che la ricerca non ha fondi.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^