HP presenta la tecnologia di stampa 3D Multi Jet Fusion

HP presenta la tecnologia di stampa 3D Multi Jet Fusion

Una nuova tecnologia di stampa che permette di stampare oggetti più dettagliati e a colori: HP si prepara a rivoluzionare il mondo della stampa 3D

di pubblicata il , alle 14:01 nel canale Periferiche
HP
 

In occasione della presentazione del sistema Sprout nel contesto del nuovo ecosistema Blended Reality, HP ha inoltre mostrato un nuovo dispositivo destinato al mondo della stampa 3D che fa uso di un nuovo processo di stampa basato su una tecnologia che la compagnia chiama 3D Multi Jet Fusion ed è in grado di stampare oggetti tridimensionali fino a 10 volte più velocemente rispetto agli attuali metodi di stampa 3D, e al contempo in maniera più economica e con la possibilità di realizzare oggetti più dettagliati e di maggior durata.

Il sistema opera usando un motore di stampa costituito da un array di ugelli a getto di "inchiostro" che vanno a stratificare vari agenti liquidi. Uno strato del materiale di produzione viene depositato sull'area di lavoro, e viene quindi ricoperto con un agente di fusione che, esposto ad una fonte di energia termica, unisce il materiale in posizioni specifiche. Un secondo agente viene applicato su altre aree dove è necessario amplificare o ridurre l'effetto di fusione dovuto all'esposizione alla fonte di energia.

Il sistema permette di creare oggetti a vari colori, dal momento che i materiali di stampa contengono coloranti in ciano, magenta giallo e nero che possono essere applicati a ciascun voxel (pixel volumetrico) della stampa in quantità variabile. Questo dovrebbe consentire, almeno in teoria, la realizzazione di vari oggetti contemporaneamente sulla stessa area di lavoro. Le prime stampanti ad usare questa tecnologia impiegheranno materiali termoplastici per la stampa, anche se HP spera di poter adattare il processo per utilizzare materiali ceramici e metallici, potendo così creare oggetti tridimensionali più robusti e dalla maggior longevità.

Allo scopo di rendere la propria soluzione uno standard in termini di metodi di stampa 3D, HP sta cercando aiuto per cambiare un altro standard del settore, il formato di file STL. Si tratta di un formato creato nel 1989 che viene ancor oggi usato per le stampanti 3D ma che, afferma HP, permette di realizzare solamente rappresentazioni geometriche di un oggetto stampato e non di trasferire dal CAD alla stampante 3D tutte le informazioni su ogni singolo voxel.

HP auspica quindi la collaborazione delle software house affinché sia possibile realizzare un sistema di trasferimento voxel-by-voxel che permetta così di sfruttare il pieno potenziale della stampa 3D, per trasferire i progetti di oggetti stampabili direttamente dal software 3D CAD alla stampante senza conversioni intermedie, come avviene oggi con il formato STL.

HP non ha ancora rilasciato informazioni precise sulla disponibilità delle stampanti con tecnologia Multi Jet Fusion che inizialmente sarà proposta all'utenza enterprise, indicativamente nel corso del 2016. Il pubblico consumer dovrà verosimilmente attendere a lungo prima di poter portare questo dispositivo nelle proprie abitazioni.

Maggiori informazioni sulla tecnologia 3D Multi Jet Fusion sono disponibili in questo whitepaper.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

4 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Cappej30 Ottobre 2014, 14:34 #1
ora si ragiona...
Dumah Brazorf30 Ottobre 2014, 19:09 #2
Poter aggiungere il colore che si vuole ad ogni "pixel" è un notevole passo in avanti.
sergio.p.30 Ottobre 2014, 19:37 #3
incredibile poter colorare i singoli voxel
ps.multi jet fusion sembra una partnership con fiat
andyschleck130 Ottobre 2014, 21:27 #4
per chi vuole approfondire la tecnologia consiglio la lettura di questo articolo, anche se si sa ancora poco su questa tecnologia introdotta da HP: http://www.stampa3d-forum.it/hp-mul...d-super-veloce/

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^