Ecco come Ford usa la stampa 3D per lo sviluppo delle auto

Ecco come Ford usa la stampa 3D per lo sviluppo delle auto

L'Ovale Blu fa largo uso delle tecniche di stampa 3D nella fase di progettazione e sviluppo del veicolo: velocizzano la realizzazione dei pezzi-prototipo e permettono una maggior libertà creativa

di pubblicata il , alle 09:46 nel canale Periferiche
Ford
 

Ospite alla scuola di design Domus Academy, Ford ha spiegato agli studenti ed aspiranti designer e progettisti in che modo l'introduzione della stampa 3D abbia cambiato, e cambierà in futuro, l'approccio alla progettazione. Del resto Ford non è esattamente nuova alla stampa 3D: risale infatti al 1988 l'acquisto da parte dell'Ovale Blu della terza macchina di stampa 3D mai prodotta. Da allora sono state realizzate oltre 500 mila parti, che oggi sono prototipi per ogni tipo di elemento, componente o struttura.

Bruno Alves, Rapid Prototyping and Tooling Specialist per Ford Europa, spiega come il primo passo per dar vita ad un'idea è lo schizzo realizzato dai designer e progettisti che viene poi concretizzato in forma fisica dai modellisti con l'uso della creta per creare modelli in scala e, in seguito, a grandezza naturale del veicolo così da poter apprezzare le reali proporzioni della futura automobile e sviluppare il design. Parallelamente i progettisti e i modellisti digitali realizzano un disegno CAD: tutto verrà sviluppato insieme, in un processo sinergico che cerca di unire i punti di forza di entrambi i metodi.

La stampa 3D si inserisce in questo processo, venendo in soccorso soddisfare quelle esigenze a cui altrimenti sarebbe difficile se non impossibile rispondere. Per esempio alcuni elementi possono essere riprodotti più velocemente con la stampa 3D rispetto alla modellazione con la creta, o anche in maniera più accurata. Si pensi ad esempio al disegno di una griglia, che magari deve essere leggermente ridotto nelle dimensioni: con la modellazione a creta si tratterebbe di un processo difficile e molto laborioso, che diviene molto più semplice da affrontare con la stampa 3D.

Della stampa 3D in Ford si occupa il Rapid Prototype Team, che opera principalmente nel quartier generale Europeo di Colonia. A seconda del tipo di richiesta (che provenga dall'area ingegneristica o dal design) il team valuta il progetto e usa la tecnica (principalmente sinterizzazione, ma anche la stampa ad estrusione per alcuni particolari) ed il materiale (plastica, sabbie, metallo) più adatto per creare il pezzo su cui l'azienda sta lavorando.

La stampa 3D è stata utilizzata in particolare per realizzare alcuni elementi chiave nella fase di sviluppo della nuova Ford GT, che correrà in pista il prossimo anno a Le Mans nel contesto della storica 24 Ore, come ad esempio il collettore d'aspirazione del nuovo motore EcoBoost. Anche la nuova Mondeo Vignale ha visto l'impiego di elementi stampati 3D nel suo sviluppo, tra cui la griglia frontale con il suo particolare design esagonale.

Divertente la possibilità per i possessori di una stampante 3D di poter accedere al Ford 3D Store per scaricare i modelli digitali in scala di una serie di veicoli da stampare a casa propria. Tra questi, la Ford GT, la Focus ST, la Fiesta ST e l'U.S. spec F-150 Raptor.

Alves ha comunque voluto ridimensionare le opinioni secondo le quali un domani le auto potranno essere stampate in 3D: la produzione dei pezzi finiti infatti continuerà ad essere condotta con le normali tecniche di stampa ad iniezione, ma la stampa 3D sarà molto probabilmente utilizzata per realizzare gli stampi, che potranno essere disegnati in maniera da rendere più efficienti le procedure di raffreddamento.

Bruno Alves ha infine concluso l'incontro con un invito per gli aspiranti designer: "Tenete sempre in considerazione queste tecniche perché vi possono offrire possibilità creative straordinarie".

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^